5 semplici modi per migliorare l’umore con il cibo

Siamo ormai in pieno inverno il che per alcuni vuol dire sì copertina sulle gambe, divano, le prime tazze di tisane a scaldarti mentre guardi Netflix come se avessi appena scoperto la TV a colori con la pioggia che bagna i nostri cuori. Non possiamo però negare quanto le giornate grigie o svegliarsi con il buio fuori dalla finestra possano buttarci giù in uno stato di apatia, malumore e depressione che vorresti correre in farmacia a far scorta di goccine.

jggm_f-maxage-0

La vita però è come le montagne russe: un giorno sei felice come una Pasqua, il giorno dopo triste come una grigliata di Pasquetta con il diluvio. Il tuo ex-fidanzato ti ha mollato da poco e il nuovo fidanzato che non sa neanche di esserlo. Il capo ti bacchetta ogni giorno a lavoro e tu che vivi kilometri lontano da casa e ti senti la saudade dentro? Insomma, una tristezza senza fine che solo una cosa può curare davvero: il cibo. Sì, perché io sono dell’avviso che il cibo possa sicuramente curare questo tipo di cose. Sarà per questo che ho più pancia che malinconia addosso?
Ecco quindi che tiro fuori per voi 5 consigli per migliorare l’umore con il cibo. Collaudati ed efficaci per davvero, perché a divorarsi una tavoletta di cioccolato siam bravi tutti.

eat your feelings
Tortino caldo e gelato

Premesso che chi sostiene che il gelato è una cosa prettamente estiva andrebbe mandato in esilio in Alaska, il gelato è davvero una delle poche certezze della vita quando si cerca la felicità. Come fare per adattarlo al mood fall/winter? Prendete un tortino, un muffin del Lidl, una fetta di torta di mele o un plumcake Mulino Bianco, insomma quello che avete, riscaldatelo un po’ in forno e in un coppetta con due belle cucchiaiate di gelato! Poche sono le cose più appaganti.

giphy-1

Colazione a letto

La colazione è il pasto più importante della giornata e chi segue il mio instagram lo sa. Se poi casomai non devi farla ogni mattina solo come un cane, sarebbe il massimo. Ma è bene concedersi ogni giorno quei 15-20min di relax prima di andare a lavoro mangiando qualcosa di buono. Vi sfido poi a non sentirvi meglio dopo 2h di colazione a letto durante il weekend.

runner-food-lover-19

Patatine e formaggio

Un trick che quando l’ho scoperto una gigantesta insegna luminosa mi ha avvisato di aver toccato il fondo. Praticamente quando sei così triste e depresso che ti attacchi a tutto pur di farti sorprendere dalla vita. Versa una bella busta di patatine in una scodella e aggiungi dei cubetti di formaggio e mischia. Quando tra le lacrime e i singhiozzi prenderai una manciata di chips, ti ritroverai a sorpresa anche un cubetto di formaggio e la vita sembrerà sorriderti per 3 secondi.

malumore-chips-gif

Dolci in forno!

Che tu sia un concorrente di Bake Off Italia o un attivista del gruppo Cucinaremale, non fa differenza: non sai fare i dolci. Se quindi vuoi imparare e fare anche qualcosa che per mezz’ora non ti fa pensare alla tua misera vita e al fatto che dovrai tornare presto a patire in ufficio, cerca una qualsiasi ricetta di Una cucina per Chiama. Avrai anche la casa che profumerà di torte e biscotti e ti farà apprezzare le giornate uggiose e migliorare l’umore.

cake

Purè di patate

Ok, forse mi prenderete per pazzo. Ma per me il purè di patate è la versione salata del gelato. Immaginate una triste e fredda serata d’inverno, dopo il lavoro, ad affondare il cucchiaio in una ciotola di purè fumante e filante cercando di non pensare ai problemi. Per i più pigri ci sono le pratiche polverine, ai più audaci non resta invece che sciogliere panetti di burro nella patate lesse. Più è alto il tasso di disperazione, più potete dare sfogo alla fantasia aggiungendo ingredienti totalmente a caso. Qualcuno ha detto maionese?

mashed-potatoes

Commenti via Facebook

clippermark

Ho 26 anni e sono nato in Abruzzo anche se negli ultimi anni ho iniziato a cambiare città come le mutande. Vado spesso in Germania per cercare di capire come mai mettano l’ananas sulla pizza ma voglio viverci da quando ho scoperto che mi piace. Da ormai 4 anni scrivo ricette sul mio blog "Una cucina per Chiama" ma tutto è iniziato quando da piccolo ho visto in TV Antonella Clerici: io però ho imparato a cucinare.
Dicono di me: "stai sempre in giro", dico di loro: "fatevi i cazzi vostri".
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: