Daniele Coletta live al Punto Enel – Video e cronaca dell’incontro

La mia mano destra, dopo aver stretto quella di Jovanotti e Carmen Consoli, aggiunge al curriculum anche Daniele Coletta di X Factor 2012 (e anche di Ti lascio una canzone, per dire).

Venerdì, in compagnia dell’Ariel (che ringrazio soprattutto per aver sopperito alla mia incapacità di dare un resoconto decente per la parte audio-visiva), sono stato al Punto Enel di via Broletto, non tanto per risolvere quel problema con il conguaglio sulla fattura del mese di febbraio 2011, ma principalmente per incontrare lui, l’eliminato di questa settimana che, puLtroppo era proprio il mio preferito Daniele.

Piccolo riassunto per chi negli ultimi due mesi fosse in coma e non sapesse di chi stiamo parlando. Daniele è stato uno dei concorrenti più interessanti tra quelli arrivati alla fase finale di X Factor 6, che si è distinto per un timbro di voce unico e per le sue capacità vocali da studio di registrazione. Perché Daniele ieri si è trovato a incontrare il Signor Ponza (cosa che non auguro a nessuno) invece che vincere l’edizione 2012 del programma? Semplice, perché Simona Ventura non ha capito una ceppa ha fatto delle scelte musicali azzardate e non del tutto coerenti con le caratteristiche del suo pupillo.

Com’è come non è (cit.), ieri ha incontrato i fan le fan davanti a cui si è esibito con quattro canzoni che hanno caratterizzato il suo percorso all’interno del programma: Strange World, Tutti i miei sbagli, I Don’t Wanna Miss a Thing e I Can’t Stand the Rain. Alcune considerazioni sparse prima di mostrarvi i video della performance:

  • le ragazzine sono letteralmente impazzite per Daniele, nella sala si respiravano ormoni di 14enni come nemmeno a un concerto di Justin Bieber;
  • io mi sono sentito incredibilmente VECCHIO;
  • Daniele è estremamente disponibile e gentile, ma soprattutto canta davvero in maniera pazzesca.
Le fan di Daniele di X Factor al Punto Enel

 

Prego regia, agevoliamo i filmati.

Dopo la performance c’è stato un piccolo momento in cui Daniele si è prestato a rispondere alle nostre domande. Le risposte sono più o meno sintetizzabili così, con una certa libertà di interpretazione del sottoscritto (insomma, non querelatemi): esperienza bellissima, percorso bellissimo, ma in effetti alcune canzoni scelte da Simona Ventura avevano poco a che fare con lui; se avesse potuto scegliere un altro giudice, avrebbe scelto tutti tranne Arisa; lui alla normalità ci vorrebbe tornare il più tardi possibile (e vorrei vedere!) perché si augura di fare qualcosa in questo pazzo mondo dello showbiz; lavorare all’inedito è stata un’esperienza bellissima, anche perché il lavoro di traduzione dall’inglese e adattamento se l’è smazzato in gran parte lui; si rammarica (e a questo punto mi rammarico anch’io) di non essere arrivato in finale anche perché avrebbe cantato Sunday Bloody Sunday degli U2; tra gli inediti degli altri rimasti in gara il preferito è quello del compagno di squadra Davide (risposta gigiona, ma vuol dire che mamma Simona ha fatto il suo dovere); il suo pronostico è che probabilmente vincerà Chiara, che è dalla prima puntata la favorita, ma se c’è qualcuno che potrebbe insidiarla è Ics (giuro).

Non mi rimane a questo punto che augurare a Daniele di non tornare mai più alla normalità e di tagliare tutti quei traguardi che la sua pazzesca voce gli consentirebbe di tagliare. Grazie infine a Enel Sharing per l’opportunità di incontrare un vero talento come Daniele, mentre per quanto riguarda quel conguaglio ci sentiamo più avanti.

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: