L’Askedina di Fabry – Giornata n° 2

Askedina

 

Pazzo, pazzissimo divertimento in questa domenica calcistica in cui le nostre squadre del cuore ci hanno deliziato con una serata all’insegna del pallone. Serata che io ho passato a fare gli scherzi telefonici al ristorante cinese, ma non al punto da non conoscere i risultati di questa giornata di campionato. Prima di lasciarvi con i numeri qualche commento tecnico dagli spogliatoi: palle, palle rotonde, palle pelose, palle bellissime. Palle ovunque.

  • CHIEVO 2 – 4 NAPOLI
  • JUVENTUS 4 – 1LAZIO
  • ROMA 3 – 0 VERONA
  • ATALANTA 2 – 0 TORINO
  • BOLOGNA 2 – 2 SAMPDORIA
  • CATANIA 0 – 3 INTER
  • GENOA 2 – 5 FIORENTINA
  • MILAN 3 – 1 CAGLIARI
  • SASSUOLO 1 – 4 LIVORNO
  • UDINESE 3 – 1 PARMA

Fallo da dietro

Il protagonista di oggi dell’angolo Aprici da svegli è Mario Gómez, attaccante della fiorentina e bellezza dal sangue misto spagnolo e tedesco. Ça va sans dire che quando dici tedesco pensi subito a porno fetish leather bareback, ma non vorrei sembrarvi troppo maniaco a riguardo. Il nostro Mario, classe 1985, è alto quasi un metro e novanta. Novanta, che bel numero. Soprannominato El Torero per le sue origini spagnole sventra qualsiasi cosa abbia di fronte, il suo lancio è potentissimo e la sua falciata micidiale. Mario vive in Italia, credo a Firenze visto che ci gioca, perché non fare tutti un Pulmann e andare a prendere degli schizzi nei sui Uffizi? Come sempre trovate le foto di Mario e di altri calciatori boni come il pane nel nostro profilo di Instagram, ma prima ricordatevi di votarci ai #MIA13, e se l’avete già fatto votate con la mail di vostra madre e del vostro panettiere.

.

Commenti via Facebook

Fabry

Livelli di egocentrismo da denuncia penale. Sto zitto solo quando dormo e ascolto solo quando si parla di me.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: