L’Askedina di Fabry – Giornata n° 6

Askedina

“Perché la domenica mi lasci sempre sola per andare a vedere la partita di pallone?” Rita Pavone cantava così nel lontano 1962, e sebbene sia passata molta acqua sotto ai ponti si tratta di versi ancora di grande attualità. Ogni domenica mandrie di uomini si recano allo stadio lasciando mogli e fidanzate inermi al loro destino, lamentatevi poi che avete le corna. Ma noi non vogliamo parlare di tradimenti, disfunzione erettile, molestie sessuali. Io non sono Barba D’Urso.

Parliamo di cazzo calcio, e parliamo del grande Napoli che con un 4 a 0 contro il Livorno si aggiudica la sesta vittoria consecutiva  che quasi possiamo perdonargli quelle orrende magliette camouflage rosa. Cioè ragazzi, nemmeno da Original Marines. Niente vittoria a Milano dove i nostri amici nerazzurri piangono lacrime salate dopo aver perso la dignità contro la Roma che affonda nelle loro natiche tre pappine. Ma adesso basta, questa settimana non ho nemmeno la forza di ricopiarvi dal sito de La Gazzetta i risultati della partita, tanto non ve ne frega un cazzo, siete qua solo per Marco Borriello.

Fallo da dietro

Fin dalla nascita di questa rubrica ho sempre desiderato di parlare di Marco Borriello, il calciatore più BONO dell’intero campionato. Io non sto a perdere molto tempo parlando di lui, lascio che siano le immagini ad accarezzare la vostra biancheria intima inzuppandola di sogni erotici. Prego dalla regia:

Marco Borriello è famoso per essere uno dei calciatori più bhe sì, anche bravo ecco, insomma, molto sdi beh le leiba.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Napoletano nell’anima ma cittadino del Mondo, Marco Borriello è famoso anche per essere uno dei calciatori più versatili del nostro Campionato. No stupidine, non illudetevi, quello che intendo è che Marco gioca tranquillamente in ogni squadra che lo ingaggia. A lui che je frega, basta che lo pagheno. Anche basta parlarne, guardiamolo.

Segnalo infine che l’ispirazione per questo post mi è stata data dalla geniale pagina di Facebook ‘Andare a figa con Borriello‘, che vi invito a visitare soprattutto se siete tra i pochi eterosessuali che navigano tra questi lidi.

Come al solito tutte le immagini del post sono state prelevate da internet senza chiedere il permesso a nessuno. Prima di lasciarvi vi pongo un grande quesito: come mai Borriello ha la maglia con il numero 22? Lascio voi sciocche maliziose a trarre le proprie conclusioni.

Askedina

[Il blog di Fabry]

Commenti via Facebook

Fabry

Livelli di egocentrismo da denuncia penale. Sto zitto solo quando dormo e ascolto solo quando si parla di me.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: