5 motivi per visitare il BIOPARCO

“Si potrebbe andare tutti quanti allo zoo comunale”, erano altri tempi e se qualcuno chiedeva “vengo anch’io”, c’era anche chi rispondeva “no, tu no”. Oggi gli zoo comunali non ci sono più, ma c’è il bioparco. Solo questione di renaming? No, anzi, il bioparco oggi vuole proporsi come un luogo dove poter condividere la conoscenza degli animali e dei loro habitat. Uno dei migliori e più innovativi esempi ce lo abbiamo proprio noi e si trova a Torino: si chiama Zoom ed è un bioparco immersivo che vuole diventare il punto di riferimento non solo in Italia, ma anche in Europa.

Ecco dunque alcuni buoni motivi che avete per visitare un bioparco, ancor meglio se siete millennials (invidia NERA) o se siete genitori / zii / parenti di qualche giovanotto che magari è anche così sfacciato da essere nato dopo il 2000.

1) Farsi i selfie con gli animali

Io in 30 anni di vita, il massimo che sono riuscito a fare è stato un selfie con le tartarughe giganti di Zanzibar. Ecco, al bioparco avete la possibilità di accumulare tantissimi punti selfie e dare una svolta al vostro feed Instagram. Anche perché ormai i selfie con i VIP ce li hanno tutti, con il panda rosso oppure con le tigri quasi nessuno.

Zoom Bioparco Ippopotamo

2) Imparare senza dover aprire i libri

Il percorso all’interno di Zoom Torino è anche un percorso di conoscenza sugli animali presenti, sui loro habitat, su come conservare e difendere le specie a rischio e anche su come sostenere la ricerca e approfondire le tematiche ambientali. Il tutto senza dover nemmeno aprire un libro di testo. Quando vi ricapita?

3) Fare check-in su Facebook

Un check-in al bioparco Zoom di Torino non è come fare un semplice check-in al bar all’angolo o in palestra. È una di quelle esperienze uniche di cui potersi vantare con amici e familiari, taggando anche rinoceronti e giraffe. Pensateci, ne va della vostra social reputation.

Zoom Bioparco Rinoceronte

4) Contribuire alla conservazione delle specie animali

Con l’iniziativa #conscereperconservare (qui maggiori info: http://l12.eu/zoom-torino-661-au/7DXKFC2RWNJAYQ4CPB29) il bioparco Zoom parte dal presupposto che non è possibile difendere o proteggere qualcosa o qualcuno se non lo si conosce. E proprio a causa della scarsa conoscenza, il comportamento dell’uomo sta seriamente minacciando gli elementi della natura, terra, aria, acqua, fuoco che potete trovare anche nel video insieme agli animali e i loro habitat. Una visita al bioparco vi farà uscire più consapevoli, oltre che ispirati.

5) Trascorrere una giornata in famiglia

Ultima, ma non per importanza, è la possibilità di trascorrere una piacevole giornata in famiglia o con gli amici. Il bioparco si presta ad essere vissuto senza distinzioni d’età. Ed è ancor più facile se non siete piemontesi ma venite da Lombardia o Liguria: il Parco è facilmente raggiungibile con circa due ore di auto, o comodamente in treno per una giornata fuori porta all’insegna della Natura. Visitate il sito per maggiori informazioni: http://l12.eu/zoom-torino-657-au/7DXKFC2RWNJAYQ4CPB29.

Per saperne di più su Zoom potete seguire questo link oppure i canali social del bioparco: la pagina Facebook, il profilo Twitter o il profilo Instagram.

Buzzoole

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: