Relay: l’app del momento. Perché .gif >>> parole

Ormai l’hanno capito tutti. Se c’è una cosa che rimarrà impressa come caratteristica di questi primi anni 2000 dell’internet, questa non sarà solo Signorponza.com, ma anche e soprattutto l’uso delle gif.

Che cosa sono le gif (parola che si dovrebbe pronunciare “jif” e non “ghif”)? Per farla breve e per non scendere in tecnicismi scacciafiga e scacciaghei, sono immagini che permettono di riprodurre brevi animazioni. Negli ultimi anni il popolo di internet (cit.) ha cominciato a inserirle praticamente ovunque, riprendendo i video dei personaggi più celebri e riproducendo le loro espressioni più famose.

Ma sei maschio gif

Tumblr è il paradiso delle gif, ma recentemente anche Google+ e Facebook si sono attrezzati per far visualizzare questo tipo di immagini.

Google+ Gif

Successivamente sono arrivati i blogger a riempire i loro siti e i loro post di gif, alcuni addirittura riuscendo a celare la mancanza di contenuti facendo ricorso a questo espediente.

High Five gif

Poi c’è stato Trash Italiano, il primo sito/Tumblr italiano a dedicarsi alla cultura delle gif trash, che ha visto soprattutto Tina Cipollari come splendida protagonista di perle di saggezza che ormai potete trovare ovunque disseminate nel web. Poi sono arrivati tutti gli altri, che hanno cercato di imitare, ma ricordatevi che l’originale è sempre il migliore.

Tina Cipollari Uomini e Donne gif

Adesso la nuova frontiera delle gif è la messaggistica istantanea. Su segnalazione di Matteowolk, che non scrive più Questione di Leaking perché intento a scovare queste perle, ho scaricato l’app Relay e da quel giorno il mio mondo è cambiato. Relay permette infatti di scambiare con gli amici messaggi che contengano (oltre al testo, se proprio necessario) le nostre immagini animate preferite. È disponibile sia per iOS, sia per Android ed è veramente facile da utilizzare. In ciascuna chat, infatti, potete decidere se fare una ricerca fra le gif a disposizione (con la possibilità di salvare le preferite per un accesso più rapido) oppure se inserire un hashtag collegato all’idea che volete esprimere, affidandovi alla prima gif random che capita.

Mary Poppins stupita gif

L’impatto è stato subito equivalente a quello di una droga pesante: dipendenza immediata. Anche perché, così come è molto più facile vedere un film o una serie tv invece che perdere tempo e impegnare il cervello per leggere un libro, esprimere un concetto con una gif è molto più immediato e semplice che farlo a parole.

Texting Gif

Sono allo stesso tempo sicuro che, tra qualche mese, arriverà il momento in cui ci saremo tutti stufati delle gif e reagiremo più o meno così:

Arianna David BASTA gif
Se ti piace questo post, puoi votarlo ai #MIA14 con un semplice click su questo bottone
Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: