636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza

10 cose che non sapevi sul telefilm “Streghe”

15Sono passati dodici anni da quando le sorelle Halliwell hanno pronunciato l’ultimo incantesimo e sono uscite definitivamente dalle nostre vite; dalla mia non proprio, visto che una volta all’anno riparto con la maratona delle mie puntate preferite, e se per quanto riguarda Harry Potter sto ancora aspettando l’arrivo della mia lettera, per Streghe sto ancora qui, in attesa di scoprire di far parte di una lunga dinastia magica per potermi unire al potere del trio.

Niente lettera, niente dinastia magica, ma a quanto pare ai piani alti della tv hanno deciso di farci rivivere in qualche modo le avventure delle tre sorelle con un nuovo reboot della serie. La domanda è spontanea: serve davvero un remake? La serie originale era ambientata nei primi anni 2000, spostarla ai giorni nostri non credo possa dare una svolta così innovativa alla trama: insomma, alle sorelle Halliwell mancava solo instagram, ma per il resto erano come noi, guidavano la macchina, andavano a lavoro e facevano già abbastanza sesso (tranne Prue, ma lei aveva troppe responsabilità per farsi una scopata ogni tanto). Gli sceneggiatori parlano di un remake molto più femminista rispetto alla prima versione, ma il punto è che il femminismo non mancava di certo nella serie originale.

Ad ogni modo Mentre decido se l’idea del rifacimento mi piace o mi fa schifo (credo che mi faccia schifo, ma non ne sono ancora sicuro del tutto) ho pensato di condividere con voi una serie di curiosità sul dietro le quinte della serie che ci ha stregati per quasi dieci anni:

1) Originariamente erano amiche

L’idea iniziale infatti era quella di raccontare la storia di tre ragazze che al college scoprivano di essere streghe, poco dopo però, gli autori si resero conto che sarebbe stato meglio rendere le protagoniste sorelle, prima che streghe.

2) Alyssa Milano non era nel cast originale

Una scelta particolare quella di Lory Rom, attrice che dopo aver girato l’episodio pilota della serie ricoprendo il ruolo di Phoebe, ha deciso di lasciare il cast lasciando spazio a una giovanissima Alyssa Milano. La motivazione principale sembra essere stata la sua fede religiosa. Vabbè, facciamo un minuto di silenzio?

3)Holly Marie Combs vera colonna dello show

Holly Marie Combs, che interpretava il ruolo di Piper, inizialmente sorella di mezzo, e poi la maggiore, era in realtà la più giovane del trio. È stata l’unica del cast ad essere presente in tutti gli episodi della serie, compreso il pilota in cui non compariva Alyssa Milano.

4) Streghe 90210

Aaron Spelling, produttore della serie Beverly Hills, che scoprì Shannen Doherty nel 1990 e che licenziò l’attrice dopo pochi anni per le continue liti con la figlia Tori (Donna in Beverly Hills), decise di darle una seconda possibilità affidandole il ruolo di Prue in Streghe. Ottimo lavoro Aaron, questa volta Shannen ha fatto a botte con Alyssa, la piccola Tori è salva.

5) Shannen Doherty la dark

Tra i motivi per cui Shannen Doherty ha lasciato la serie c’era il fatto che gli autori volevano alleggerire le trame, mentre lei preferiva dei risvolti più dark. Francamente mi trovo d’accordo con l’attrice; pochi anni dopo la serie è diventata davvero imbarazzante tra folletti, fatine e gnomi dei boschi.

6) Scambisti

Bryan Crause (Leo) si presentò inizialmente per il ruolo di Andy, il fidanzato di Prue, ma venne scelto invece per la parte dell’angelo bianco. Shannen per il ruolo di Piper, e Holly Marie per il ruolo di Prue, vennero scambiate durante il casting.

7) Infanzia rovinata

Il mondo mi è crollato addosso quando ho scoperto che la casa delle protagoniste era il realtà solo un set. La villa che abbiamo visto per anni era infatti solo per le riprese esterne. Tra l’altro, avete notato che nelle scene notturne in cui la casa era inquadrata dall’esterno tutte le luci erano sempre accese?

 

8) Spending Review Magica

Dalla quarta stagione gli ascolti della serie subirono un notevole calo, tanto che il budget venne ridotto a tal punto da impedire l’utilizzo di effetti speciali particolari. Il potere della levitazione di Phoebe infatti, venne mostrato ben poco nelle ultime stagione.

9) Mistero? Demonologia?

Fu l’unica serie fantasy ad avvalersi di un demonologo: Robert Masello. La sua collaborazione su essenziale per la creazione di effetti speciali e make up.

10) Ed infine…

Dopo l’abbandono di Shannen Doherty, ricevetti la chiamata per entrare nel cast e interpretare il fratello minore delle Halliwell, avendo però solamente dodici anni nel 2001, dovetti rifiutare l’offerta. Okay lo ammetto, non è vero.

Di Alessandro Bardaro

Commenti via Facebook

solodallamente

Nella prossima vita voglio rinascere in grado di scrivere biografie accattivanti, per il momento mi limito a confermarvi che sono troppo intelligente per essere anche bello e che nella vita quello che conta davvero è la pizza. Il mio animale guida è Taylor Swift, con la quale condivido la dote di essere odiato da tutti (a ragione).
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: