5 lingue straniere che dovete assolutamente imparare

Nel 2017 ci sono studi che ancora ci ricordano che il 40% degli italiani dichiara di aver perso un’opportunità di lavoro (nuovo o promozione) a causa di una scarsa conoscenza della lingua inglese. Io sempre più basito.

Che poi di occasioni per perfezionare il vostro inglese ne avete a volontà:

  • i testi delle vostre canzoni puttanpop preferite da tradurre (che non richiedono molto impegno),
  • le puntate di Game of Thrones scaricate in tempo reale dagli Stati Uniti,
  • i migliori catfight tra le Drag Queens di RPDR,
  • i turisti stranieri che invadono Milano.

Insomma di scuse ne avete poche, vi applicate perché senza inglese non si va da nessuna parte.

Ma in questo pazzo mondo globalizzato una sola lingua straniera non basta, quindi prendete zaino Invicta e Smemoranda e preparatevi a tornare sui banchi di scuola per imparare altre lingue. Ma quali?

Io ve ne segnalo 5, ma poi se ve la sentite di azzardare con altre più esotiche…chi sono io per fermarvi?

🇫🇷 Francese

Indubbio che la lingua di Moliere sia un filino sopravvalutata, soprattutto dai francesi stessi. Con un paio di colpi di dialetto milanese sarete in grado di districarvi in mezzo a dittonghi e enjambement.

Perché studiarla? Per leggere in lingua originale i grandi romanzi dell’ottocento. Per capire a fondo i testi delle canzoni di Carlá Bruni. Ma soprattutto per poter andare alle sfilate a Parigi.

🇩🇪 Tedesco

Dopo lo sfortunato referendum sulla Brexit, l’asse degli affari in Europa si è spostato tutto a Francoforte. Non venitemi a raccontare che i tedeschi parlano bene l’inglese perché non ci crede nessuno. Dovrete fracassarvi la testa tra accusativo e dativo, parole lunghe quanto il traforo del Gottardo e generi neutri da far venire la pelle d’oca a Giovanardi.

Perché studiarla? Perché nei vostri week end fatti di sesso e schiaffoni a Berlino, sapere due parole potrebbe aiutarvi quando ubriachi marci non sarete più in grado di tornare al vostro hotel. O semplicemente per capire che Lady Gaga le lingue se le inventa di sana pianta (vedi Scheiße, che non è ScheiBe). Anche senza il trasleiter.

 🇦🇪 Arabo

Con buona pace di Salvini il numero di italiani che parlano arabo è in continua crescita. Non è che fare sti ghirigori da destra a sinistra sia una passeggiata, figurarsi poi a leggerli facendo i gorgheggi.

Perché studiarla? Perché come ci ha insegnato Manuela Arcuri, chi trova uno sceicco trova un tesoro. E nei vostri viaggi business top a Dubai potreste trovarvi bollenti e indecenti in mezzo ad un manipolo di uomini del deserto.

🇷🇺 Russo

A partire dagli anni ’90 le sfilate di Milano sono state invase di spilungone anemiche ed apatiche proveniente dalle ex Repubbliche Sovietiche. E poi sono arrivati i campioni del buon gusto con denti e carte di credito dello stesso colore: oro.

Loro ed il loro maledetto alfabeto cirillico e quei suoni così musicali.

Perché studiarla? Se lavorate nel campo della moda potrete fregare aiutare i vostri clienti e vendere qualche scarpa gioiello in più.

E se la moda non è il vostro campo, almeno fatelo per poter programmare uno sbarco sulla Piazza Rossa degno di Raffaella Carrà. E cantare le sue canzoni in russo, tiè!

 

🇪🇸 Spagnolo

Di tante lingue straniere la più facile da imparare è sicuramenteS loS spagnoloS. No dai basta con sta storia delle S in fondo alle parole. Perché poi facciamo sempre la figura di quelli che parlano itagnolo.

Se avete origini da Napoli in giù troverete la grammatica spagnola una passeggiata. Non fatevi fregare da un campionario di parole simili ma dai significati diversi, e ricordate che non esistono parole straniere in spagnolo, tutto si spagnolizza. Olè!

Perché studiarla? Perché se il trash di canale 5 non vi basta potete raddoppiarlo con quello di Tele5. L’Isola dei famosi spagnola (Supervivientes) non vi deluderà, anche li puntano tutto sulla BRAVURA e il quoziente intellettivo dei partecipanti. E poi tutta discografia in spagnolo di Raffaella Carrà (ma anche di Paola & Chiara!!).

E per perfezionare una lingua non vi rimane che praticarla. Cercatevi un fidanzato madrelingua ed il gioco è fatto. Almeno nell’orale.

 

Commenti via Facebook

claussibraun

Milanese espatriato, vivo a Bruxelles. Parlo almeno 3 lingue al giorno, ma non sempre le stesse. Delle volte sogno anche coi sottotitoli.
Eurovision Song Contest connoiseur, le 5 presenze in loco fanno da garanzia. Viene da se che amo la musica pop, magari anche un po’ baraccona ed appariscente. Una canzone uptempo con un key change, un ventilatore e dei lustrini e sono contento. Se la canzone è svedese, sarò vostro per la vita.

Latest posts by claussibraun (see all)

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: