Le 5 serie TV che meritano un reboot

Il 2017 è stato un anno particolare per il mondo della televisione, grazie alla diffusa tendenza di riportare in auge vecchi capolavori televisivi le cui vicende sono concluse da anni. Basta pensare ai grandi titoli che sono stati riesumati quest’anno con alterni risultati e riscontri, come Twin Peaks, Will & Grace o That’s so Raven. Addirittura Dinasty, leggendaria soap opera degli anni ’80, è tornata quest’autunno con un reboot in chiave moderna, creato dal canale americano CW con le puntate disponibili settimanalmente su Netflix Italia.

Questa moda di riproporre vecchi titoli ormai finiti da un pezzo, da un lato evidenzia una sorta di crisi creativa dell’attuale televisione contemporanea, povera di idee realmente originali. Ma d’altro canto, è anche il segnale di una grande nostalgia per il passato, per quei titoli che hanno segnato l’infanzia e la giovinezza di intere generazioni di teledipendenti.

Per questo motivo, vogliamo proporvi quelli che per noi sono cinque titoli televisivi che meriterebbero veramente un revival o un reboot, cinque serie che nel passato ci hanno emozionato, divertito e in un certo senso cresciuto.

 

Alias

Creata dal maestro J.J. Abrams e trasmessa in Italia su RaiDue dal 2003 al 2006, Alias ci ha fatto conoscere Jennifer Garner nei panni di Sydney Bristow, agente segreto dalle mille identità. Grazie a questa serie action spionistica, Jennifer divenne per tanti adolescenti il primo amore televisivo: un visino dolce che nascondeva però il carattere di una spia professionista e particolarmente spietata nel suo lavoro. A 11 anni dalla fine della sua ultima stagione, moriamo dalla voglia di rivedere Sydney e suo padre Jack nel rischioso doppio gioco tra la CIA e la cellula impazzita SD-6.

Sabrina vita da strega

Trasmessa dal 1998 su Italia 1 in fascia pomeridiana, Sabrina vita da strega ha deliziato molti dei nostri pomeriggi con le avventure della giovane strega Sabrina (interpretata da Melissa Joan Hart) e la sua strampalata famiglia, formata dalle due zie, Hilda e Zelda, e dal gatto nero Salem. Ma attenzione: sembra che il nostro desiderio di un possibile revival sia un’idea tutt’altro che campata in aria, ma che anzi presto potrebbe diventare realtà. Infatti il network CW sta preparando un reboot della serie in chiave dark ambientata negli anni ’60, in linea con la serie a fumetti Chilling Adventures of Sabrina, lanciata nel 2014.

Paso Adelante

Era il 2004 quando venne trasmessa la prima puntata di Paso Adelante in Italia. Da quel momento, le avventure e i sogni di questo gruppo di giovani studenti dell’accademia di spettacolo di Madrid, sono entrate nei nostri cuori. Le storie di Roberto, Pedro, Lola, Ingrid e Silvia, insieme a quelle dei professori dell’accademia come la direttrice Carmen e gli insegnanti Adela, Diana e Cristobal, ci hanno fatto emozionare, cantare e ballare fino alla fine del 2006. Dopo tutto questo tempo, sarebbe una gioia immensa rientrare nella scuola di Paso Adelante e rivedere i protagonisti con le loro vite da artisti incasinati. Senza contare quanto ci manca da morire il gruppo UPA Dance!

The O.C.

Quante volte ha risuonato nella nostra testa la canzone dei Phantom Planet California, mentre ci accingevamo a guardare The O.C.? La serie creata da Josh Schwartz (creatore poi anche di Gossip Girl) fece il suo debutto in Italia nel 2004, dopo il successo planetario che aveva riscontrato l’anno precedente in patria. Con The O.C. abbiamo avuto modo di esplorare tematiche che a quel tempo erano poco trattate in TV, come la criminalità giovanile e l’abuso di droghe. Le storie dei protagonisti Ryan, Marissa, Seth e Summer ci hanno tenuto incollati allo schermo per quattro (ma diciamo anche tre) intense stagioni. A tredici anni dal suo debutto, sarebbe fantastico rivivere oggi questo show con l’ironia di Seth, i triangoli amorosi, i guai di Ryan e le vite delle famiglie Cohen e Cooper che ci hanno fatto innamorare della pazzesca Orange County!

Ally McBeal

Sono passati più di venti anni dal debutto di Ally McBeal, comedy americana con protagonista l’attrice Calista Flockhart nei panni di una strampalata avvocatessa in carriera, nello studio legale di Cage & Fish di Boston. Tra un caso legale e l’altro, Ally McBeal ci ha mostrato come affrontava i problemi quotidiani e le sue relazioni sentimentali, in una maniera davvero fuori gli schemi, come i suoi filmini mentali che ci facevano morire dalle risate. Dopo tutto questo tempo sarebbe un sogno rivedere lo show e rivivere le avventure della protagonista e di tutti gli indimenticabili membri dello studio legale (tra cui un’indimenticabile Lucy Liu)!

Commenti via Facebook

Wilfred

Nel 2007 mi resi conto che potevo seguire con estrema facilità, la programmazione americana delle mie serie tv preferite, senza dover aspettare mesi o anni per vederle in tv. Praticamente è stato l'inizio della fine.
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: