636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza

Io sinceramente preferisco vedere le rughe dei pornoattori

Una delle principali notizie che ha sconvolto il mondo dell’interwebz la scorsa settimana è stata la chiusura da parte dell’FBI di Megavideo e Megaupload, due siti che permettevano rispettivamente di vedere video in streaming (principalmente film e telefilm) e di scaricare file (video, audio, ecc…).

La vicenda mi ha ricordato tanto, e con un po’ di nostalgia, la chiusura di Napster. Ora, se vi state domandando che cosa sia Napster, sappiate che la mia invidia è tutta per voi, perché vuol dire che siete così tanto più giovani di me da non ricordarvelo. Quando chiusero Napster, sembrava che tutti noi avremmo finito di scaricare mp3 gratis. E invece. Credo che da allora fino a oggi nessuno di noi abbia cominciato ad acquistare in modo compulsivo da iTunes.

La stessa cosa vale per Megavideo e Megaupload. I mezzi alternativi spunteranno come funghi nel giro dei prossimi giorni e nuovi modi di scavalcare la legge verranno inventati. Non è questo secondo me il modo più efficace per combattere la pirateria online, quanto piuttosto bisognerebbe offrire alternative legali, anche non gratuite, ma che siano accessibili a prezzi ragionevoli in rapporto alla qualità del servizio.

Che poi io davvero non riesco a capire come si faccia a vedere i film in streaming. La qualità è nella maggior parte dei casi davvero molto bassa. Io preferisco di gran lunga scaricare film, anche e soprattutto porno, in HD. Altrimenti se non si vedono le rughe dei protagonisti non c’è gusto.

[Messaggio per l’FBI: ovviamente quando in questo post si fa riferimento allo scaricare video e mp3 si vuole intendere esclusivamente file non coperti da copyright. Credeghe.]

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci

Comments (29):

  1. Isabel

    23 gennaio 2012 at 10:50

    queste azioni secondo me sono un pò inutili: nel senso ne chiudi uno e se ne aprono diecimila…

    Rispondi
  2. Roberto ®

    23 gennaio 2012 at 11:31

    La soluzione si troverà di sicuro. Non mi si può obbligare a comprare il cofanetto di Dexter! 😀

    Rispondi
    • Signor Ponza

      23 gennaio 2012 at 14:39

      Che poi i prezzi dei cofanetti, invece che diminuire nei prezzi per contrastare il fenomeno del file sharing e dello streaming, sono aumentati in modo assurdo.

      Rispondi
  3. Hariel

    23 gennaio 2012 at 11:35

    e direi che sono d’accordissimo!è un pò come..”fatta la legge trovato l’inganno!” 😛

    Rispondi
    • Signor Ponza

      23 gennaio 2012 at 14:41

      Poi noi che siamo Italiani siamo proprio i maestri in questo sport.

      Rispondi
  4. Giulio GMDB

    23 gennaio 2012 at 15:16

    Che poi molte volte uno usava Megavideo per guardarsi dei film che neppure girano per TV o si trovano in commercio da noi. Ad esempio io mi sono guardato tutto Death Note in lingua originale con sottotitoli in italiano. E’ un bel manga giapponese che non trovavi da altre parti (tranne che sulla TV giapponese). Che danno economico provocavo?
    Comunque concordo che chiudono uno e ne apriranno subito altri 10. Però che palle: ormai ero abituato ad andare a colpo sicuro su un sito…

    Rispondi
  5. Matteo

    23 gennaio 2012 at 15:48

    Ci credi che l’unica cosa che scarico io è lo sciacquone del cesso? -.-” Non è per ideologia né perché credo che l’arte vada pagata, ma proprio per la mancanza dell’inclinazione naturale a farlo. Non mi va! 😀

    Rispondi
    • Signor Ponza

      24 gennaio 2012 at 11:22

      Io sono uno scaricatore compulsivo, infatti scarico ANCHE lo sciacquone del cesso 😀

      Rispondi
  6. LaEli

    23 gennaio 2012 at 16:08

    ecco, esattamente come con Napster posso dire “io c’ero…ma ne ignoravo l’esistenza!”

    Rispondi
  7. Fabry

    23 gennaio 2012 at 17:26

    Io compro sempre i cofanetti delle serie tv. Dopo otto anni dalla messa in onda quando costano un terzo.

    E comunque nessuno parla della vera tragedia della vicenda: la chiusura di MEGAPORN.

    Rispondi
  8. Teo S.

    23 gennaio 2012 at 18:58

    appoggio la visione delle rughe in HD, senza non c’è gusto!
    mi spiace per le serie TV, l’unica cosa che guardavo su Megavideo, i film visti da solo (troppo lunghi) mi rattristano.

    Rispondi
  9. kappa

    23 gennaio 2012 at 20:21

    so che è esistito napster solo perchè ho visto il film su facebook,ma non ho mai capito cosa fosse.

    troppo schifosamente giovane?

    Rispondi
    • Signor Ponza

      24 gennaio 2012 at 11:27

      Quanta invidia per te. Io ricordo ancora il primo mp3 scaricato da Napster. Tra l’altro nemmeno completo.

      Rispondi
  10. Devis

    23 gennaio 2012 at 20:30

    ahahahahahah!!!!!
    ah miticoooo!!!!!!!
    Allora… Io sono più grandicello di te… E Napster l’ho vissuto alla grande!!!! E ti ricordi winmix?????
    Ma non ha mai avuto il successo di Napster.

    Sono d’accordo anche io… voglio vedere tutto in hd!!!! sennò che gusto c’è????

    (brutto porco 😀 ahahahahahahaahaha)

    Rispondi
    • Signor Ponza

      24 gennaio 2012 at 11:28

      Certo che me lo ricordo! Subito dopo Napster son passato a quello. Ah, i bei tempi andati che non torneranno mai più, signora mia.

      Rispondi
      • devis

        24 gennaio 2012 at 13:36

        Infatti!!! Vuoi mettere? Io nel primo periodo avevo solo la connessione telefonica e per scaricare una canzone ci mettevo quasi un’oretta. Che bei tempi!!!
        Adesso in 10 minuti ti scarichi l’impossibile! 🙂

        È vero: si stava meglio quando si stava peggio 🙂

        Rispondi
  11. Anthrea

    24 gennaio 2012 at 12:14

    Ma da quando sei into le rughe?

    Ti sapevamo appassioanto di baffetti preadolescenziali.

    Rispondi
  12. Barbara

    24 gennaio 2012 at 12:42

    Mai visto nulla più di qualche video in streaming oltretutto io tendo a vederli in tv sul mac è scomodo!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      24 gennaio 2012 at 15:39

      Ti dirò di più. Io li scarico in hd, poi collego il mac al televisore e me li guardo bello comodo sul mio letto

      Rispondi
  13. will74

    24 gennaio 2012 at 21:43

    Certo, un porno non in hd non vale la pene…ops, pena…

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: