A che cosa serve davvero la stuoia?

Dopo il successo del mio post precedente sulle vacanze, mi pare doveroso darvi un aggiornamento.

Le mie aspettative, dopo aver scritto quel post erano le seguenti: di lì a pochi giorni sarei riuscito a prenotare uno splendido soggiorno che mi avrebbe permesso di passare le vacanze a Kos nella spiaggia di Exotic Beach, prendendo il sole in mezzo alla natura selvaggia dell’isola greca nel pieno del mar Egeo. E sarei tornato a Milano più bello che mai.

Questa è invece la dura realtà, aggiornata al 11 luglio 2012: l’unica vacanza sicura che potrei fare al momento è sulla spiaggia di Idroscalo Beach, prendendo il sole in mezzo alla natura selvaggio del Nord di Milano.

Sperando che i prossimi giorni smuovano la situazione vacanze, ho deciso di ingannare l’attesa pensando agli oggetti indispensabili per trascorrere una piacevole giornata al mare, che sia a Kos o che sia all’Idroscalo, immaginando quindi di dover preparare una valigia che se tutto va bene non preparerò mai.

  • Creme solari: aborro creme solari che non siano di alta qualità, comprate in farmacia tanto per intenderci. E infatti ho detto “benvenuta” alla povertà da quando le acquisto. Non è però una coincidenza che da quando uso creme che non sono acquistate nei peggiori supermercati di Caracas non mi sono più scottato e la mia pelle vive una seconda giovinezza.
  • Stuoia (che io preferisco sempre e comunque chiamare “squoia”): devo ancora capirne la vera utilità, visto che viene tradizionalmente messa sotto l’asciugamano per evitare che questo si sporchi a contatto con la sabbia, ma alla fine poi si sporca lo stesso. Rimane in ogni caso un oggetto irrinunciabile, utile soprattutto per picchiare i compagni di avventura.
  • Settimana enigmistica: indispensabile per rompere le scatole ai compagni di vacanza che stanno cercando di riposare o ascoltare la musica in santa pace per chiedere la risposta alla 12 verticale.
  • Racchettoni: sebbene io sia un tipo piuttosto sedentario (in spiaggia), i racchettoni mi spingono ad alzarmi dalla sdraio e fare dell’attività fisica. Giocare in riva al mare è la cosa che mi fa sentire più figo nel mondo, anche se probabilmente è una percezione e il risultato reale è probabilmente questoquesto.

Mi dimentico qualcosa?

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: