A tu per tu con la Redazione: Chiarameeel

Oggi conosciamo meglio un altro dei più recenti ingressi nella grande famiglia di Signorponza.com: sto parlando di Chiarameeel, per i conoscenti anche solo Chiara. Chiara ha subito messo in chiaro che cosa le piace, dispensando consigli utili per trascorrere le giornate oziando sul divano. In attesa di nuovi pratici consigli, ecco l’intervista esclusiva solo per voi.

Chiarameel

[Le gif che commentano le risposte sono state selezionate da Chiara]

La tua storia nella Redazione comincia non troppo tempo fa. Dovrebbe essere quindi facile ricordare il momento in cui ti ho costretto con la forza a diventare una blogger per Signorponza.com? Io ovviamente me lo sono già dimenticato perché sono anziano.
Ovviamente. La chiamata di Ponza è arrivata a svegliarmi dal torpore in cui vivevo fatto di serie televisive, patatine lime e pepe rosa, musica deprimente e K-Pop. Al suo messaggio su Facebook mi è venuta la tachicardia e ho dovuto rimediare subito con una tisana rilassante Pompadour. Ristabilita la calma ho risposto a Ponzy che ero molto contenta per l’opportunità offerta e che avrei scritto volentieri per lui. Ho cercato di sembrare piuttosto cool a riguardo ma non credo abbia funzionato.

Come mai anche tu preferisci scrivere invece di drogarti?
Scrivere credo sia il giusto modo per staccare dal lavoro e dalla miriade di cose che ho da fare quotidianamente (aka i pisolini e le merende). Difendere la terra non è un’impresa facile, bisogna pur trovare un po’ di tempo per sé.

Ci sono post di cui vai particolarmente fiera?
Ecco, avendo scritto solo due post in questa mia lunga carriera di redattrice per Signorponza.com posso dire che il post di cui vado più fiera è quello che devo ancora scrivere su Tom Hardy e i cucciolini.

Io non posso che approvare la tua scelta editoriale di buttarti su Tom Hardy. C’è invece un post di cui ti vergogni?
Un post di cui mi vergogno? Beh, io e la vergogna ormai abbiamo imparato a convivere e ormai non so proprio più che cosa sia.

[Sotto una diapositiva di Chiara e la Vergogna nel quotidiano]

Nella vita, quando non prendi a pugni la vita e la vergogna, che cosa fai?
Le mie attività principali sono: mangiare fino a stare male, dormire, guardare serie tv e film, ascoltare un sacco di musica, stalkerare la gente sui social, piangnucolare a causa di questa vita grama, lanciare sguardi di odio alla gente antipatica, controllare i prezzi dei voli per Corea del Sud e Giappone, fare lunghe passeggiate da Tiger e da Esselunga e cercare online foto di pinguini.

Ah, poi c’è anche il lavoro.

Ora veniamo alle cose che veramente interessano al pubblico: il gossip. Sei single o i lettori possono farti delle avances?
Sono single e felice di questo; ci sono troppi babbalei in giro per impegnarsi seriamente. Mi sistemerò solo il giorno in cui troverò l’uomo ideale per me. Ok, morite dalla voglia di sapere qual è il mio uomo ideale, vero? Deve avere barba e tatuaggi sulle braccia, essere un po’ preso male, deve sapersi adattare al clima islandese o in generale al clima freddo, non essere fan di Vasco Rossi e altra roba italiana che bleah ma soprattutto all’occorrenza deve saper lanciare delle rose con indosso uno smocking, un cappello a cilindro e un mantello.

Concordo su molti aspetti e soprattutto su Vasco Rossi. Ma cambiamo argomento, quale superpotere ti piacerebbe avere?
Oh, ma io ho già dei superpoteri.

Quali sono le popstar che ammiri di più?
Domanda importante, forse la più impegnativa. Dunque, le regine per me sono Lady Gaga e Taylor Swift. Non dimentichiamoci però il valore sociale, storico e culturale di artisti come Britney Spears, Spice Girls, One Direction, Beyoncé, Marina & the Diamonds, 2NE1, Charli XCX, Demi Lovato e Levante.

Madonna solo nel periodo 80/90.

Katy Perry è il MALE.

Ahia, lo sai che queste tue affermazioni potrebbero costarti le ire di qualcuno? Non certo mie, visto che sono allineato a te al 100%. Per non camminare su un campo minato, forse è comunque meglio che torniamo al blogging: come nascono i tuoi post?
Generalmente l’ispirazione mi arriva nel sonno, poi tutto sta nel trovare la forza e la voglia di scrivere (generalmente ci metto dai 7 ai 30 o più giorni per trovarla).

Qual è il tuo motto di vita?

Pensi che ti rivedremo su queste pagine a partire da settembre?
Io mi auguro di sì, anche se devo ammettere che scrivere per Signorponza.com è una lotta continua contro la mia più grande nemica: la voglia di non fare assolutamente NIENTE.

Io e la bella, brava e talentuosa Ilalicious avevamo anche pensato a un mezzo progetto assieme per questo meraviglioso e magico blog, ma solo il tempo e il benestare del sommo Signor Ponza ci diranno cosa ne sarà di noi.

[Sotto una diapositiva di Chiarameeel e Ilalicious che si perdono a guardare i turisti svedesi in giro per Milano invece che scrivere per il blog]

Be’, non siete anche voi impazienti di scoprire che cosa hanno in serbo per noi Ila e Chiara? Io non sto più nelle mutande, quindi vi invito ancora una volta a rimanere sintonizzati fino alla partenza della nuova stagione a Settembre.

Le interviste precedenti:

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: