A tu per tu con la Redazione: Ilcasalani

Ilcasalani risponde al nome di Alessandro e soprattutto risponde sempre preparatissimo quando si parla di televisione e dintorni. Alessandro è un altro degli ingressi più recenti nella Redazione e avete imparato a conoscerlo già durante i commenti in diretta di Eurovision Song Contest e del Festival di Sanremo, dove ha potuto dare sfoggio della sua cultura. Ora non ci rimane che entrare morbosamente nel suo privato. Ecco a voi l’intervista esclusiva.

Alessandro Casalani

[Le gif e tutti gli altri media che trovate nell’intervista sono tutti opera de Ilcasalani stesso]

Partiamo dove tutto è cominciato. Ti ricordi il momento in cui ti ho costretto con la forza a diventare un blogger per Signorponza.com?
Essendo uno degli ultimi arrivati, il ricordo è ancora vivo dentro di me. Ma siccome per questo ruolo sono pagato fior di milioni e non posso venire qua a sfottere lo sponsor, permettetemi di spezzare un braccio una lancia a favore del temutissimo Signor Ponza: la verità è che è stato lui ad esser costretto ad inserirmi nel gruppo dopo che il sottoscritto si era addirittura imbucato alla diretta streaming di comment alla finale di Sanremo. Le ho provate tutte ed ora eccomi qui!

È vero, devo dire che sei riuscito a fregarmi per bene! A questo punto devo chiedere anche a te perché preferisci la scrittura alla droga, al contrario dei tuoi coetanei…
Diciamo che mi piacciono le sfide! Soprattutto perché, in fondo, io e la scrittura abbiamo una relazione complicata dal lontano tema della maturità. Scrivere è appagante, ma allo stesso tempo impegnativo, soprattutto se il tema è scanzonato. È un attimo che va tutto a rotoli e ti ritrovi nella redazione di Lercio.it. Per farvi un esempio avrò impiegato almeno 20 minuti per rispondere a questa domanda, e se in più questa era una di quelle a trabocchetto per sapere il mio anno di nascita, “sei pregato di disturbare qualcun altro con le tue domande” (cit.).

Ci ho provato, ma mi stai dimostrando sempre di più di essere un miglior strateggista del sottoscritto. Come direbbe Simona allora “next question, please”. Il post di cui vai più fiero e che fai leggere a tutti i parenti durante le cene di Natale?
Sicuramente il primo, la mia opinione non richiesta su 1992 – La serie. Ricordo di averci messo almeno 5 ore a scriverlo, per giunta di notte. Ma il giorno dopo, visto lo sforzo cerebrale e evidenti minacce da parte mia, è stato subito pubblicato e l’ho fatto leggere a tutti. Sì, tutti quelli che mi hanno chiesto: “ma perché hai queste occhiaie oggi?”. Ma alla fine è stato un successo.

C’è invece un post di cui ti vergogni?
Sicuramente questo, perché si sa che sono un ragazzo timido che non tende a mettersi in mostra #einvece.

 

Entriamo di più nella tua sfera personale domandoti che cosa fai nella vita quando non scrivi per Signorponza.com?
A differenza di tutti i miei contatti Instagram che stanno postando foto al mare da febbraio per riposarsi dal niente, come un’umile “contadina che viene da Solarolo”, lavoro, lavoro e lavoro. E ovviamente faccio carte false per diventare il capo del mondo televisivo. Guardo un sacco di telefilm, leggo i tweet delle star, mi annoio, ma quando riesco faccio cose, vedo gente. A volte anche la gente scema.

Va bene, fino ad ora abbiamo scherzato. Ora veniamo alle cose che veramente interessano al pubblico: il gossip. Sei single o i lettori possono farti delle avances? Non è detto che una cosa escluda l’altra.
Il pubblico è sovrano, quindi è liberissimo di fare quello che vuole. Ma la figura della produzione-nella-figura-della-produzione ha deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere.

VOLPINO. Cambiamo allora argomento: se potessi avere un super potere quale sceglieresti
Sicuramente la metamorfosi! Quanto darei per svegliarmi ogni giorno con il corpo di un bono pazzesco.

Passiamo ora al fronte musicale: quali sono le tue popstar preferite?
Direi più o meno tutte, anche se ormai non mi strappo più le vesti per nessuna di loro. La mia preferita rimane quella scema di Britney anche se ormai non ha più voglia. A Beyoncè e Taylor Swift a volte direi un bel “anche meno”, ma alla fine, cosa fai, non le ascolti?

Hai espresso benissimo anche il mio sentimento. Come d’altronde riesci a fare nei tuoi post. Come ti viene l’ispirazione per un nuovo post? Scrivi di getto o ci lavori su giorno e notte, come mi è parso di capire?
Ovviamente parto ad analizzare quali potrebbero essere i temi scottanti e importanti che ci circondano, ne scelgo uno e decido la chiave di lettura che vorrei dargli. Mi immagino che sia così anche la giornata di Eleonora Daniele. Così, per esempio, è nato il post su Gianni Morandi. Un tema che sta a cuore a tutti, insomma. E poi niente, all’ennesimo richiamo da parte del Signor Ponza, consegno il tutto con un ritardo di un paio di giorni. Praticamente Trenitalia.

Qual è il tuo motto?

Infine concludiamo anche con te guardando al futuro: ti vedremo ancora nella stagione 2015-2016 di Signorponza.com? Vuoi darci qualche anticipazione sui temi che affronterai o ti piacerebbe trattare?
Con tutta la fatica che ho fatto per entrarci, cosa vi fa pensare che non ci sarò? Sarei onorato e felice di continuare questa avventura e sarò pronto ad affrontare qualsiasi tema, articolo, podcast e live blogging che il Signor Ponza mi sottoporrà!

DUE ORE DOPO:

Tempo di riprendermi dopo essere deceduto guardando quest’ultima gif e ringraziare Alessandro per l’intervista. Anche lui ovviamente lo ritroveremo su queste pagine ai primi di settembre, più pazzesco che mai.

Le interviste precedenti:

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: