Amichi per l’Emilia

Lunedì sera ho visto il Concerto per l’Emilia.

Presentato da Fabrizio Frizzi. Fabrizio Frizzi. Che uno pensa all’Emilia e dice: già ne hanno vissute tante in questi mesi, gli mancava solo Fabrizio Frizzi?

Ha aperto Zucchero. Da sempre uno dei miei preferiti, anche per colpa di mamma Ponza. Zucchero è sempre stato lo zio ubriacone e molesto che avrei voluto tanto avere #einvece.

C’era quel che rimane di Caterina Caselli e delle sue corde vocali che hanno intonato un duetto con la r moscia di Francesco Guccini e poi qualche nota della splendida Insieme a te non ci sto più. A lei vanno gli applausi per essersi messa in gioco.

Poi è salito sul palco Ligabue e con lui ha duettato tutto l’olio che si porta sui capelli.

Ho visto una Raffaella Carrà che, a dispetto dei suoi 149 anni, è tutt’ora la star indiscussa che Madonna levati. Se la Raffa facesse un RFFA Tour, altro che tutto esaurito.

E Twitter, come al solito caratterizzato da un alto tasso di metrosessualità, ha dimostrato di apprezzare.

Poi c’è stato il momento Nutella con Gianni Morandi e le sue manone, in duetto coi Nomadi, passando un attimo per gli anni ’90 con Nek.

Ma il vero blast from the past l’ho avuto con la reunion dei Modena City Ramblers e Cisco. Ed è subito manifestazione il sabato mattino alle 10 in Largo Cairoli. Tanto in seconda ora c’è Religione.

E poi un sacco di altri artisti, fino all’immensa Laura Pausini. In tutti i sensi.

PS: Se non si fosse capito, questo post aveva il solo scopo di provare la nuova funzione di WordPress che permette di inserire i tweet in mezzo al testo.

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: