636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza

And if you don’t like it f*ck you

Cominciamo con una dovuta premessa. Qualcuno di cui non voglio fare il nome (non vorrei che il mio amico Albo, infatti, si senta chiamato in causa) ha insinuato che io abbia fatto promesse da marinaio dicendo che avrei aggiornato spesso questo blog. Sapendo però come era andata in passato, proprio nel primo post che ho scritto rimettendo in piedi questo mio piccolo spazio personale dissi:

Eviterò di fare promesse da marinaio, come ho fatto in passato, poiché l’ultima volta che avevo promesso una roba del tipo “almeno due post alla settimana” sono durato sì e no 10 giorni.

Il motivo principale che mi tiene lontano dallo scrivere è in questi giorni l’avvicinarsi della consegna della tesi, alla quale lavoro tutte le volte che sono davanti a questo pc. Ora tra l’altro sono in crisi perché devo decidere: a) se scrivere o meno i ringraziamenti; b) in caso affermativo, decidere chi ringraziare e come. E mi sembra sinceramente la parte più difficile di tutta la tesi. In realtà i ringraziamenti mi piacerebbe inserirli, ma vorrei essere originale. Anzi, quanto sarebbe originale se al posto dei ringraziamenti mettessi gli sfanculamenti? Tipo: “Vorrei sfanculare sentitamento, tizio, caio e anche sarcazzo”.

In questi giorni sono un po’ così. Provo odio verso tutto il mondo. E a mia volta vengo anche odiato (con affetto) dal mio nuovo collega. Sì, perché in tutto ciò ho anche un nuovo lavoro, degno di essere chiamato con questo nome visto che vengo persino retribuito. Ma ve ne parlerò appena finisce questo simpatico periodo. Anche se comunque non vi faccio promesse, se no poi arriva qualcuno a rinfacciarmele.

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci

Comments (36):

  1. falcon82

    20 giugno 2010 at 21:07

    se ti consola io ho un watkin a caso che praticamente non mi parla più da quando non aggiorno 🙂 i ringraziamenti sono assolutamente da fare, altrimenti che leggono quelli della commissione, la tesi?

    Rispondi
    • Signor Ponza

      20 giugno 2010 at 22:01

      Se è così come dici tu, allora, mi ci devo mettere proprio di impegno.

      Rispondi
    • Signor Ponza

      21 giugno 2010 at 00:50

      Ma fino a oggi pomeriggio io li davo per scontati, ma poi un mio amico mi ha aperto gli occhi.

      Rispondi
  2. Luca

    20 giugno 2010 at 23:00

    Sì, certo, fanno tutti così : “No i ringraziamenti non sono per me, io sono cinico e sarcastico, non una femminuccia sdolcinata!” e poi non sai come ti ritrovi ubriaco di vino rosso a piangere sul rumore meccanico della tua macchina da scrivere old school ripensando a come i tuoi compagni delle elementari hanno formato la persona che sei adesso e al fatto che in fondo i tuoi genitori sono i migliori del mondo perchè non hanno mai smesso di credere in te. E’ la storia più vecchia, a chi vuoi darla a bere?

    Rispondi
    • Signor Ponza

      21 giugno 2010 at 00:52

      Ora mi hai fatto venire voglia di macchina da scrivere old school.

      Rispondi
  3. Abel

    20 giugno 2010 at 23:02

    Ma che te frega di chi si lamenta..Pensa alla tesi e alla Laurea tu che puoi 😉
    Poi appena hai il pezzo di carta si festeggia e si ribalta il mondo..

    Daje!!!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      21 giugno 2010 at 00:52

      Ah be’ sì ovviamente è già partita l’organizzazione della festa 🙂

      Rispondi
  4. Samantho

    20 giugno 2010 at 23:07

    Tra l’altro il titolo del post riporta l’unica cosa degna di nota del disco della Aguilera, dovresti esserne fiero

    Rispondi
    • Signor Ponza

      21 giugno 2010 at 00:53

      Ci sono però un altro paio di cose che salvo, a cominciare da Prima Donna che potrebbe far da sigla a molti miei amici.

      Rispondi
  5. Pouff

    21 giugno 2010 at 09:01

    Io sono per gli sfanculamenti.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      21 giugno 2010 at 13:28

      + 1 allora per gli sfanculamenti. Anche se al momento vincono i ringraziamenti.

      Rispondi
  6. Robba12

    21 giugno 2010 at 09:41

    Oh oh, non so perchè, ma mi ci rivedo un pochetto nelle tue parole 🙂

    Rispondi
  7. fastlive

    21 giugno 2010 at 10:32

    io ho scritto solo la dedica all’inizio (ai miei genitori che sennò mi diseredavano) niente ringraziamenti. Fanculo la laurea l’ho presa io, studiare ho studiato io, avrei dovuto ringraziarmi da sola e basta… Faceva brutto.
    Ho letto ringraziamenti molto belli e sugli astanti fanno effetto… Butta giù qualche riga e se viene bene metticeli altrimenti mandali tutti a quel paese.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      21 giugno 2010 at 13:31

      Ma infatti vorrei fare qualcosa di mega strabiliante e originalissimo, ma quando parto con queste intenzioni di solito ottengo l’effetto diametralmente opposto.

      Rispondi
  8. LaFre

    21 giugno 2010 at 11:39

    Puoi ringraziare anche me?

    Ps. la tesi è pesante da fare? no perchè non ho nemmeno il professore… però ho intenzione di darla a dicembre (la tesi, s’intende…). Ce la farò?

    Rispondi
    • Signor Ponza

      21 giugno 2010 at 13:33

      Ovvio.

      Comunque la tesi in sé non è pesante, soprattutto se riesci a trovare qualcosa di cui scrivere che ti piaccia. La cosa che ho trovato pesante è stato gestire tesi e stage/lavoro contemporaneamente e stare comunque nei tempi. Detto ciò, però, penso che tu per dicembre ce la possa fare tranquillamente, soprattutto se non farai altri stage nel frattempo.

      Rispondi
  9. Albo

    21 giugno 2010 at 12:07

    Sento puzza di coda di paglia bruciata qui….prima donna che non sei altro!

    Rispondi
  10. Giulio GMDB©

    21 giugno 2010 at 16:51

    Io metterei: “ringrazio me stesso per aver avuto la forza di rompermi i coglioni per scrivere questa tesi” 🙂

    Rispondi
  11. masmassy

    21 giugno 2010 at 20:51

    L’umore è ciclico… e la nostra mente ha le mestruazioni che biologicamente (e per fortuna) noi maschietti non abbiamo 🙂
    Io passo da euforia stile demente, momenti in cui salto con le dita a forma di “V” tipo manga giapponese emettendo striduli suoni tipo “yuppie”, a momenti di nero assoluto in cui mi loggo su Facebook e odio tutti quelli che non mi cagano da troppo tempo, pulisco gli amici, blocco il profilo e mi chiudo nell’odio più nero. 🙂 Vedrai che ti torna la voglia. E’ così bello poi tornare a leggersi !

    Rispondi
    • Signor Ponza

      22 giugno 2010 at 10:40

      La mia paura è che io abbia il ciclo troppo lungo e abbondante. 😀

      Rispondi
  12. Guady

    23 giugno 2010 at 14:37

    ehm…si confermo! sei in fase premestruo anche tu!
    Benvenuto nel club! ^____^

    PS: sarebbe davvero originale fare come ringraziamenti gli “sfanuclamenti”, cioè alla fine ringrazi tutti. Tutti quelli che fanno parte della tua vita, tranne:
    e qui un bell’elenco dei sfanculizzandi!
    Si, originale. Approvo!
    Facci sapere.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      24 giugno 2010 at 19:21

      Il bello è che sono in fase premestruo senza che arrivi mai il mestruo. E’ frustrante. 😀

      Rispondi
  13. Lord

    23 giugno 2010 at 16:05

    Io i ringraziamenti non li ho scritti.
    Voglio dire, chi altro avrei dovuto ringraziare se non me stesso, per aver sputato sangue per un anno intero su una tesi che francamente era favolosa?!

    I ringraziamenti sono out.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      24 giugno 2010 at 19:21

      Ahahahah! Il mio problema è che non sono certo di poter affermare che sia favolosa. XD

      Rispondi
  14. commodus

    24 giugno 2010 at 11:21

    I ringraziamenti che avrei voluto scrivere io li ho messi sul blog, nella tesi invece ha vinto la tradizione ahah! In bocca al lupo SignorP 😉

    Rispondi
    • Signor Ponza

      24 giugno 2010 at 19:23

      Devo andarli a recuperare allora. Sono troppo curioso!

      Rispondi
  15. BimboSottaceto

    26 giugno 2010 at 00:48

    E se mettessi una via di mezzo tra ringraziamenti e sfanculamenti ovvero gli indifferentementi? “Mi stanno indifferenti Tizio, Caio e Sempronio. In questa tesi, loro non c’entrano un cazzo ma non li odio. E ciò non significa che li amo”.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      26 giugno 2010 at 22:37

      Tra l’altro è la cosa peggiore del mondo, l’indifferenza. Quindi direi che mi piace come idea.

      Rispondi
  16. Chit

    26 giugno 2010 at 15:32

    Ed io che ero passato a leggere il contratto con gli (e)lettori… 😉

    Rispondi
    • Signor Ponza

      26 giugno 2010 at 22:37

      I contratti sono fatti per non essere rispettati, no? 🙂

      Rispondi
  17. Laura

    26 giugno 2010 at 23:04

    I ringraziamenti sono out. O fai un testo di ringraziamento molto originale e figo, oppure è meglio non scrivere niente.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      27 giugno 2010 at 11:02

      Mi mancano poche ore per decidere. Inutile dire che non so assolutamente che cosa fare.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: