#AskFabry #11: La gelosia fa bene alla coppia?

Torniamo alla grande sul dominio ospitato dalla carta di credito del Signor Ponza con una nuova puntata della rubrica più letta dell’internet, dalla quale sta per essere anche tratto un telefilm. Con la domanda di oggi ci addentriamo nella psicologia delle relazioni di coppia e Camila Raznovich o come ti chiami sei pregata di levarti. La domanda recita:

La gelosia fa bene in un rapporto a due?
Grazie,
D.

Io non ho propriamente una laurea in psicologia, e non sono tantomeno un terapista di coppia ma credo che un pochino di gelosia non guasti in un rapporto a due.

Che male c’è se mi piace stalkerare il mio ragazzo e conoscere esattamente la sua posizione ad ogni ora del giorno e della notte? Io apro il mio iPhone e lui mi dice che la mia dolce metà si trova in un hotel vicino Viale Zara, e io non entro nel panico più totale che “Perché è in un hotel? Con chi è in un hotel? Che fermata della metro è che lo vado ad aspettare all’entrata?”. Poi lui avec beaucoup de non chalance mi spiega che proprio quella mattina aveva una conferenza di non so cosa, e che me lo aveva anche detto.

E non mi sembra una cosa negativa se ad ogni messaggio con scritto “Ciao, come stai?” io vedo un profondo sotto testo tipo “Usciamo questa sera, ci vediamo al Mono e di al tuo ragazzo che vai a fare volontariato al canile di Vimodrone”. Errori di valutazione, ma tanto lui è paziente e mi sopporta anche quando gli faccio notare che mette mi piace alle foto della gente ignuda su Instagram e che io dovrei essere l’unico Instagrammer della sua vita.

E poi il mio ragazzo viaggia spesso per lavoro, ma mi chiama sempre e mi manda i messaggini. E quando non lo fa è perché essendo in un paese estero magari non prende il cellulare e non necessariamente mi ha già lasciato per Pedro, un bellissimo ventenne brasiliano moro con gli occhi verdi. Io del resto sono una persona priva di ogni paranoia, e il suo imminente trasferimento a Parigi non ha generato in me pensieri degni di qualsiasi abitante a Palermo che ti faccio pedinare anche quando vai in farmacia a comprare lo sciroppo per la tosse.

E poi i social network, croce e delizia di ogni storia d’ammore nata sul web. “Chi ti ha scritto? Perché ti manda i messaggi privati? Cosa ha da dirti che non posso leggere anche io? Gli diciamo che sei fidanzato? Perché ti segue questo individuo di Milano? Vi siete incontrati? Ti piace? Ti ha retwittato il bot della sborra?” E varie ed eventuali che una relazione nata grazie a Twitter può provocare.

Quindi in definitiva ritengo che un po’ di gelosia faccia bene al rapporto, che lo fortifichi e lo renda stabile stabilendo dei paletti e delle regole che aumentino il legame. E rileggendo questo post aggiungo, e invece.

(Prima che vi scateniate nei commenti, cosa sempre gradita, tengo a precisare che un po’ si esagera sempre nello scrivere questi divertenti post, e che non sono esattamente questo maniaco ossessivo. Anche perché il mio moroso mi avrebbe anche già dato due pedate nel culo e ciao.)

 

 

Commenti via Facebook

Fabry

Livelli di egocentrismo da denuncia penale. Sto zitto solo quando dormo e ascolto solo quando si parla di me.
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: