#AskFabry #8: Come capire se l’uomo che vi piace è gay

Dopo l’agitazione sindacale della settimana scorsa la nostra rubrica torna alla grande. Abbiamo in coda tante domande (e invece) ma non esitate a scriverci i vostri quesiti alla mail [email protected] Questa settimana la nostra richiesta di aiuto soddisfa i dubbi della nostra amica C. che ci scrive:

Caro Fabry,
La tua rubrica per me ormai è una Bibbia. Bla bla bla. Lascio da parte i complimenti e ti scrivo cosa mi inquieta: c’è un ragazzo che mi piace, parecchio, lo vedo sempre in univeristà ma ho il grande dubbio che sia gay. Gira sempre con ragazzi che lasciano trapelare non poco la loro omosessualità, come faccio ad avere una certezza?
Grazie e complimenti per la trasmissione,
C.

Carissima, praticamente hai stata risposta da sola. È argomento di grande tendenza ai giorni nostri capire se un uomo sia o meno gay. Perché, detto francamente,  non ci si capisce più un cazzo, tutti si rifanno le sopracciglia, tutti si vestono peggio di Malgioglio, tutti ascoltano Lady Gaga. Abbiamo però, e per “abbiamo” intendo “noi froci”, una fortuna che il mondo etero non ha: il GAYRADAR. No, non è un nuovo social network, quindi chiudete la cartella delle foto porno da caricare. Il gayradar è quello strumento infallibile che permette al mondo frosh di sopravvivere nella savana degli etero curiosi. Tornando a noi cara C, ci sono tre cose che fregheranno per sempre anche la migliore delle velate.

La prima è sua santità Britney Spears. Tutti, e quando dico “tutti” intendo “tutte”, amano segretamente Britney. Il trucco per fotterli è seguirli in bagno e far partite Baby One More Time da un qualsiasi device elettronico. Ripeto e confermo che anche la più maschia si ritroverà a sculacciarsi o a trastullarsi le treccine con i pon pon al ritmo di “My loneliness is killing me”. Devi solo seguirlo in toilette senza risultare stalker.

Il secondo cliché che frega i gay non dichiarati è il calcio. Già, il calcio potrebbe sembrare prerogativa degli etero e invece. Se sei fortunata il tuo amore segreto fa il Fantacalcio, e se darai un’occhiata alla sua formazione scoprirai che somiglierà più ad un set da film porno che a una squadra di calcio con grandi doti tecniche. E poi basta portarlo allo stadio. Mentre tutti grideranno le peggio cose alla mamma dell’arbitro, il tuo gay mascarato si starà bagnando peggio del bot della sborra quando fa la doccia. E se su SKY guarda sempre i prepartita in spogliatoio, ciao proprio, dacci il numero di telefono che abbiamo una serie di amici affamatissimi.

Terzo e ultimo trucco per riconoscere un uomosessuale sotto mentite spoglie: le sopracciglia. Ci vorrebbe un blog a parte per descrivere come le sopracciglia vengano stuprate dal genere maschile, a te basterà sapere che: sopracciglia rifatte che Beyoncé levati, probabile gay ma forse no. Sopracciglia rifatte allungate ad ali da gabbiano: pazza persa.

Spero di averti schiarito le idee e averti fatto capire che ovunque può celarsi un ragazzo diversamente etero.

Baci.

Avvertenza per chi è solito scatenarsi nei commenti: questi post sono volgari, stereotipati e quello che volete ma tant’è che RealTime ne ha tratto un soggetto per una nuova trasmissione. Detto questo, levatevi!

NdSP: Segui le avventure e le cattiverie di Fabry su Twitter o sul suo blog. Se hai domande per lui, ponigliele nei commenti a questo post, su Twitter usando l’hashtag #AskFabry oppure scrivi alla casella postale [email protected] (anonimato garantito). Altrimenti recupera le puntate precedenti di #AskFabry.

Commenti via Facebook

Fabry

Livelli di egocentrismo da denuncia penale. Sto zitto solo quando dormo e ascolto solo quando si parla di me.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: