Ballando con le stelle: le polemiche non finiscono mai

Da due settimane ha preso il via Ballando con le Stelle e come d’abitudine sono già iniziate le prime polemiche. Milly Carlucci per sbaragliare la concorrenza di quella macchina da guerra che è C’è posta per te ha chiaramente preso da qualche anno la decisione di creare polemiche ad arte (Anna Oxa, Asia Argento, Giuliana De Sio, Alba Parietti e Selvaggia Lucarelli solo per citarne alcune).

Quest’anno alla presentazione del cast già abbiamo capito che il 2018 non avrebbe fatto certo eccezione. Grande novità per una rete generalista come RaiUno è la prima volta di una coppia di uomini in prime time. Il costumista di Detto Fatto Giovanni Ciacci si esibisce in coppia con Raimondo Todaro.

Non è la prima volta che un gay partecipa a Ballando. Ricordiamo il compianto giornalista Stefano Campagna che però aveva gareggiato con una donna, e Platinette che aveva partecipato in drag e in coppia con Raimondo Todaro. Ma mai si erano visti due uomini insieme.

Ad essere sinceri in queste due puntate si sono limitati a fare dei numeri da musical di Broadway dove duettavano ma certo non interagivano in un tango o una salsa. Almeno per ora.

Nonostante ciò eccovi servita la polemica.

Cos’è successo a Ballando con le Stelle

Uno dei giudici, il giornalista sportivo Ivan Zazzaroni si scaglia contro i due malcapitati dicendo che li trova fuori luogo ed esteticamente non qualificabili perchè “Il ballo è tra un uomo ed una donna”. Ammetto di essere rimasto un po’ sbigottito da affermazioni del genere, per nulla scontate sulla bocca di Adinolfi ma di sicuro non prevedibili in uno spettacolo come Ballando.

Zazzaroni incalzato dagli altri giudici (nella fattispecie Selvaggia Lucarelli e Fabio Canino) cerca di metterci una toppa, che però si ritrova ad essere peggio del buco stesso. “Non giudico l’aspetto sessuale, è che trovo assurda la scelta del programma”.

Sembra di sentire la solita frase “ho tanti amici gay, MA…” e francamente trovo anche un po’ assurdo sollevare una polemica del genere nel momento in cui si accetta di fare il giudice. A cast chiuso il signor Zazzaroni avrebbe dovuto far presente il problema e la produzione avrebbe preso le dovute misure, leggi sostituire il giudice.

La situazione peggiora ancora di più quando Zazzaroni si lascia scappare nei confronti di Ciacci l’affermazione “perché non provi a ballare con una donna? Vorrei vederti ballare con una donna”.

Qui davvero Ciacci si supera dicendo che lui “si sente a suo agio a ballare con Raimondo” perchè lui vuole ballare con un uomo. Una frase semplice ma estremamente forte, perchè fa capire che con un piccolo gesto in fondo si voglia rompere un grosso tabù. Anche nella danza esistono coppie dello stesso sesso (penso ad esempio alle scuole di tango per soli uomini a Buenos Aires, ma anche in modo più naif alle tante balere italiane dove le donne ballano tra di loro per evidente carenza di cavalieri) e nessuno ci vede nulla di male. Ma forse mi sbagliavo, l’omofobo della porta accanto è sempre in agguato.

In tutto questo Milly Carlucci si comporta come Ponzio Pilato ed evita di inserirsi nella discussione, lasciando che concorrenti e giudici si scannino tra di loro. Viene quasi il dubbio che tutto questo trambusto sia stato scritto dagli autori e che Zazzaroni alla fine è la povera vittima di un disegno più grande di lui (o a cui lui in modo del tutto consapevole si presta).

Non ci resta che aspettare i prossimi sabati per vedere quanto polverone ancora alzeranno i nostri due Gene Kelly e Fred Astaire.

Commenti via Facebook

claussibraun

Milanese espatriato, vivo a Bruxelles. Parlo almeno 3 lingue al giorno, ma non sempre le stesse. Delle volte sogno anche coi sottotitoli.
Eurovision Song Contest connoiseur, le 5 presenze in loco fanno da garanzia. Viene da se che amo la musica pop, magari anche un po’ baraccona ed appariscente. Una canzone uptempo con un key change, un ventilatore e dei lustrini e sono contento. Se la canzone è svedese, sarò vostro per la vita.
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: