Le amicizie di Berlusconi e i servizi sociali

Durante la consueta riunione quotidiana della redazione di Così è (se vi pare) abbiamo discusso a lungo su quale argomento affrontare nella puntata odierna di Cosmopolis (aka la rubrica di approfondimento sull’attualità che ha obbligato persino Enrico Mentana ad abbassare la cresta).

Una prima opzione era lo spinoso tema dell’immigrazione clandestina. Ma finché viviamo in un Paese in cui esiste il reato di immigrazione clandestina e, allo stesso tempo,non esiste nessun reato che permetta di sbattere in carcere i leghisti per eccessiva quantità di stronzate, allora vale tutto e non mi sembra il caso di spendere parole ulteriori.

Lega Nord razzista

Avrei potuto in alternativa parlare di Matteo Renzi che ha ufficialmente dato il via alla sua campagna elettorale per le primarie che lo vedono candidato segretario del Partito Democratico. A parte che il risultato di queste primarie mi sembra più scontato dei prodotti del Lidl e vabè. Ma poi la campagna di Matteo Renzi per la segreteria non è iniziata mesi fa?

Alla fine si è dunque optato per il vecchio usato garantito, ossia Berlusconi. Ma non tanto per parlare di lui, che ormai anche basta visto che da 20 anni ha più esposizione mediatica di Lady Gaga e Miley Cyrus messe assieme. Ma delle persone che lo circondano.

Silvio Berlusconi è ormai un anziano signore di 77 anni che inizia a perdere colpi. Per intenderci, fino a qualche anno fa non si sarebbe mai fatto fregare dalla giustizia italiana, mentre ora si è fatto incastrare e gli toccherà essere preso in carico dai servizi sociali. Ma è proprio dal mondo dei servizi sociali che traiamo un grande insegnamento: molto spesso la causa della problematicità di alcune persone risiede nelle persone che le circondano. Per fare un esempio, molto spesso gli adolescenti “difficili” hanno alle spalle una famiglia con gravi problemi.

Con Berlusconi è praticamente lo stesso. Guardate di che gente si circonda. E non sto parlando solamente dei vari Gasparri (l’uomo dallo sguardo  vacuo), Capezzone (il cui nome è l’anagramma di “Cazzopene”), Brunetta (uno di quelli che ha denunciato Miley Cyrus) e Santanché (una donna e la sua scucchia). Mi riferisco anche e soprattutto al giro di amicizie e conoscenze intime (talvolta molto intime).

Prendiamo ad esempio Barbara Guerra, una delle protagoniste delle cene eleganti di Arcore che, ricordiamo, erano serate conviviali a casa di Berlusconi a cui prendevano parte le sue amicizie più strette. La bella e brava showgirl soubrette boh Barbara, come mi ha segnalato qstewie, negli ultimi giorni si è letteralmente scatenata su Twitter. Prima attaccando la first lady Francesca Pascale.

https://twitter.com/barbyguerraloka/status/387722017145098240

https://twitter.com/barbyguerraloka/status/387706117654319104

Successivamente con un epico catfight a distanza con la punta di diamante delle reti Mediaset, nonché regina delle faccine Barbara D’Urso, rea di aver mostrato le foto della Guerra in costume.

https://twitter.com/barbyguerraloka/status/388020693532946432

https://twitter.com/barbyguerraloka/status/388367865675780097

Insomma, basta scorrere la sua timeline per capire che TSO è l’anagramma del suo nome. Non è tuttavia l’unica olgettina ad aver sganciato bombe in settimana. Infatti, anche la nostra amica Michelle Bonev ha fatto pesanti insinuazioni, sempre indirizzate nei confronti di Francesca Pascale.

Insomma, che qui abbia ragione o meno la nostra amica Michelle, anche in questo caso le persone di cui si circonda Berlusconi non sono proprio dei tipi raccomandabili. Sia che piaccia loro sgranocchiare le pannocchie, sia che piaccia loro gettare fango sulle persone a lui vicine.

E allora il mio appello odierno è rivolto ai Servizi Sociali: allontanate Silvio Berlusconi dalle brutte compagnie che lo circondano. O, in alternativa, lavorate per risolvere il disagio psichico di queste ultime. Forse è la volta buona che anche l’Italia ne guadagna.

Tilda Swinton Servizi Sociali Moonrise KIngdom

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: