636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza

Capodanno in Isvizzera

Capodanno in Isvizzera, come dicevano le vere sciure di una volta. Tre giorni in montagna caratterizzati da bianco in ogni dove e non perché ci trovassimo sul set di un film porno, né nei bagni dell’Hollywood a Milano.

Ho avuto seri dubbi di riuscire ad arrivare vivo all’appuntamento con il nuovo anno, soprattutto quando con la macchina che guidavo ci siamo trovati sulla strada per il passo del Sempione e non si riusciva più a distinguere più la terra dal cielo, la strada dal mare e così via, insomma avete capito. Alla fine però, non so ancora bene in che modo, siamo riusciti a giungere a destinazione. Dove, grazie alle abbondanti nevicate, praticamente non siamo riusciti a fare nulla, eccetto la tradizionale gita alle terme il primo dell’anno. Se fosse saltato anche quello avrei gridato e vi assicuro che, con l’eco che garantiscono le montagne, si sarebbe sentito anche in Italia.

Quindi vorrei dire a tutti quelli che si lamentano perché quest’anno in Italia non nevica che Dante, nella nuova edizione della Divina Commedia che sarà presto disponibile in tutte le librerie, edicole e in formato e-book, ha previsto un nuovo girone infernale in cui verranno collocati insieme a quelli che d’inverno si lamentano perché fa freddo e poi d’estate si lamentano perché fa troppo caldo, oppure insieme a quelli che d’estate si lamentano perché non vedono l’ora che arrivi l’autunno (aka la stagione più triste e soprattutto in cui ti prende sicuramente la prima influenza).

Come vedete, inizio il nuovo anno in simpatia.

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci

Comments (23):

  1. perlinavichinga

    9 gennaio 2012 at 21:21

    hahaha! qui da me però non ha nevicato… dove sei stato esattamente?

    Rispondi
    • Signor Ponza

      9 gennaio 2012 at 23:12

      A Crans-Montana! In effetti io ho un po’ la tendenza a generalizzare sempre 😀

      Rispondi
  2. Devis

    10 gennaio 2012 at 00:02

    Eccoti!!!!!
    Mamma mia… Il passo del Sempione te lo raccomando! 😀
    Una chiavica! E poi con la neve… Ussignor! Ci credo si che son stati cazzi ad arrivare!!!!
    Però dai… La Svizzera è favolosa o tutta bianca di neve o con quel verde che trovi solo la dell’erba in estate… La adoro!
    Piuttosto… E’ ora che ci torno… son due anni che non ci vado

    Per il nuovo girone dell’inferno ho molte persone di mia conoscenza che potrebbe ospitare: si lamentano sempre. E che palle!!!!

    Un mega abbraccio e… Bentornato!!!! (mi mancavi :D)

    Rispondi
    • Signor Ponza

      12 gennaio 2012 at 15:28

      Proporrò di fare un girone a due piani così ci stanno tutti! 😀

      Rispondi
  3. Giuppy

    10 gennaio 2012 at 01:32

    iSvizzera <3

    Rispondi
  4. Guady

    10 gennaio 2012 at 11:00

    ponzino… ho il blocco! >.<
    PS: questo post susciterà le invidie di tutti gli sciatori che quest'anno qui sono ancora a bocca asciutta. Munisciti di cornini e teste d'agli antisfiga! Sallo!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      12 gennaio 2012 at 15:30

      Ma il colmo è che nevicava talmente tanto che non si poteva nemmeno sciare! 😀

      Rispondi
  5. Barbara

    10 gennaio 2012 at 12:50

    A Crans? Ma c’ero anche io col marito! Un sacco di neve veramente. Che coincidenze ho già letto di un altro amico blogger che era a Crans quest’anno potevamo fare un Crans-Campo 😛

    Rispondi
    • Signor Ponza

      12 gennaio 2012 at 15:32

      Oddio ma che figata! Potevamo ritrovarci tutti per una cioccolata calda al coperto, visto che non si poteva fare molto altro! 😀

      Rispondi
  6. Giulio GMDB©

    10 gennaio 2012 at 18:54

    E’ bello quando nevica tanto! Quando per le strade ci sono i camminamenti stile trincea… Sono cose che non vedo da quando ero un ragazzino ed eravamo rimasti bloccati a Tarvisio da una mega-nevicata 🙂

    Rispondi
    • Signor Ponza

      12 gennaio 2012 at 15:43

      E’ vero, mi piaceva tantissimo anche a me! Ora, da quando guido, mi piace decisamente meno 😀

      Rispondi
  7. LaEli

    12 gennaio 2012 at 10:59

    Non sono d’accordo: l’autunno è una stagione meravigliosa! 😛
    Cmq anch’io ho temuto di non giungere viva alla mezzanotte non appena ho visto marito, nonna e padre tirar fuori le carte per giocare a scala 40!!!!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      12 gennaio 2012 at 15:43

      Quelli sono momenti pericolosi, è vero, lo so per esperienza personale 😛

      Rispondi
  8. Lollo

    12 gennaio 2012 at 15:32

    Mancavi, ma in Svizzera dove?
    Dimmi a Gstaad come le vere aristocratiche.
    E soprattutto, avevi una moffetta sulla spalla?
    Altrimenti non sei nessuno.

    Lollo

    Rispondi
    • Signor Ponza

      12 gennaio 2012 at 17:17

      Ero a Crans-Montana a giocare al casinò con un boa blu elettrico sulle spalle, fumando sigarette dal bocchino!

      Rispondi
  9. Matteo

    13 gennaio 2012 at 15:08

    Devo stringere la mano a Dante, appena lo vedo gli farò i miei complimenti. Sono d’accordo con la sua decisione. Quanto mi fanno incaXXZZXXZXare certi commenti sul caldo/freddo. Proprio oggi: “E’ molto strano, sembra primavera e… NON VA BENE!” MA PERCHE’!? PERCHE’ NON VA BENE!!??! 😀

    Rispondi
  10. Laura

    15 gennaio 2012 at 20:58

    Io invece sono andata in Italia 🙂 Comunque qui abbiamo un sacco di neve, ma solo al nord delle Alpi, in Ticino si lamentano perché non ne hanno niente!!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      16 gennaio 2012 at 09:51

      Pensa che stamattina ha fatto un accenno di neve perfino dove abito io! C’è speranza per tutti 😀

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: