Cinque persone da odiare che si incontrano ai concerti

Recentemente sono stato al concerto degli Years & Years al Fabrique di Milano, occasione durante la quale ho realizzato quanto segue: o la gente che frequenta i concerti è davvero peggiorata oppure c’è che io sto diventando molto anziano, dal momento che il mio livello di tolleranza si è abbassato come non mai.

Ho raccolto dunque cinque tipologie di persone che sicuramente avrete incontrato anche voi tra il pubblico dei concerti e avreste voluto abbattere.

Quelli che fumano

Nonostante sia ormai da anni vietato fumare all’interno dei locali, non mancano mai quelli che anche durante i concerti pensano bene di accendersi una sigaretta e fumarla in mezzo a tutti, proprio come se fossero all’aria aperta o sul divano di casa. Evidentemente si tratta di un bisogno così impellente da non poter attendere quell’ora e mezza che solitamente corrisponde alla durata dell’esibizione dal vivo. Comprensibile. Spero dunque che i fumatori comprendano quando, alla prossima occasione, mi calerò i pantaloni e urinerò accanto a loro. D’altronde “proprio non ce la facevo ad aspettare”.

Effy Gif

Quelli che passano tutto il tempo a fare foto e video

In passato mi sono già espresso duramente nei confronti di coloro che trascorrono tutto il tempo a fare video e foto, preferendo evidentemente vivere le performance attraverso lo schermo di una macchina fotografica o di uno smartphone invece che goderle coi propri occhi, dal vivo. Col tempo ho attenuato la mia posizione: ritengo ammissibile voler conservare un ricordo dell’evento, scattando 1-2 foto e registrando qualche mini-video. Ma quelli che passano tutto il tempo con le braccia alzate per sorreggere lo smartphone proprio non li capirò mai. E soprattutto mi rompono rompono le scatole perché mi rovinano la visuale delle mie foto.

20130114-cellphone-624-1358351848

Quelli alti e sgraziati

Io posso capire che Madre Natura ti abbia creato molto alto (d’altra parte sono abbastanza alto anche io), però già così sei fastidioso. Figurati se inizi a ballare in modo sgraziato, muovendoti istericamente da destra a sinistra rovinando nuovamente la visuale delle mie foto di chi ti sta dietro.

giphy-2

Quelli che prendono in braccio la fidanzata

È una cosa senza dubbio molto romantica (e molto anni ’90), però le cose romantiche che si possono fare senza intralciare la visuale delle persone ai concerti sono tantissime: andare a cena fuori, darsi un bacio sulla Torre Eiffel, fare all’amore, tenersi la mano per tutta la durata del film al cinema. Issare una persona in mezzo al pubblico è invece il modo migliore per farsi odiare. Altro che amore.

d766ed9046b125a583f8c08e68d582c3

Quelli che cantano troppo

True story: ormai molti anni fa mi sono trovato ad assistere a un concerto di James Morrison avendo la “fortuna” di essere vicino a Luca Jurman. Proprio lui, il cantante e musicista da molti ricordato per aver preso parte ad Amici o perché autore dell’indimenticata sigla dei Telegatti. Così tanto cantante che ha sentito l’esigenza di sottolineare tutte le canzoni, dalla prima all’ultima, con i suoi personalissimi cori in falsetto. Alla fine del concerto ero di un PIENO che nemmeno Arianna David all’Isola. Tutto questo per dire che va bene cantare, ma anche qui la parola d’ordine è “via di mezzo”.

giphy-3

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: