636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza
One Direction San Siro

Sono stata al concerto degli One Direction

Buongiorno cucciolini, come state? Io mi trovo in un momento di nostalgia/eccitamento post concerto. Sì, sono stata al concerto degli One Direction. D’altronde, sono o non sono una teenager [+5(+1)] milanese? Non è che sono andata ad accompagnare una sorellina, una cuginetta, una nipotina. No no, io ci sono andata di mia spontanea volontà perché mi piacciono gli One Direction e non me ne vergogno minimamente. Mi piace la musica pop e loro fanno della bella musica pop. Ok, non ho 15 anni. E allora?

STACCE.

Comunque, tutto è cominciato il giorno di Natale, quando sotto l’albero ho trovato il biglietto per il concerto che credevo sold out (Chiara, ti ringrazio pubblicamente, sei la top). Sono stati mesi di attesa, di ascolti ripetuti dell’ultimo album e di innamoramento totale nei confronti di Liam Payne.

Ma eccoci: il 28 giugno è arrivato in fretta e io non ho ancora combinato nulla della mia vita, ma non importa, perché stasera vedrò gli One Direction.
Ci troviamo sotto la metro alle 5 del pomeriggio ed è un tripudio di directioner in ogni dove. Sgusciano da tutte le parti. Sono tutte addobbate: scritte sulle braccia, trasferelli, bandane, fascette, t-shirt. Sono un po’ moleste, ma le amo. Insieme a loro genitori e/o parenti, anch’essi addobbati, poracci. Arrivate allo stadio è tutto come in metro, ma all’ennesima potenza. Inizia la guerra tra directioner per la fascetta più bella. Noi ne compriamo una meravigliosa e ragazze, vi dovete proprio levare tutte. Davvero ho amato ogni cosa: le bancarelle con il merchandising tarocco orrendo, le signorine della Haribo che distribuivano caramelle, quelle delle patatine alla salsa barbecue, i bagarini.

A un certo punto decidiamo di entrare e salire al terzo anello e ci tocca scalare una torre di ottomila metri. Ma come fate ad andare tutte le domeniche allo stadio voi, ma che fatica. Propongo scale mobili e ascensori per ogni settore. Entriamo e wow, è già quasi tutto pieno! Come prima: ragazzine e genitori ovunque. Noi siamo le directioner più anziane. Ma dove sono i gay? Siete tutto fumo e niente arrosto.

Inizia il nostro calvario in attesa degli One Direction: ci fanno sentire musica discutibile, cantiamo Roar, passano novantamila volte lo spot dei 5 seconds of summer (immediatamente ribattezzati da noi anziane “5 seconds to Mars”) e siamo piene, Mariagiovanna, piene. Ci fanno vedere almeno 50 volte anche lo spot del profumo nuovo degli 1D: il pubblicitario subito in galera, grazie.

Il pre-show con i 5 seconds to Mars proprio non mi piace. ‘Sti ragazzetti non li sopporto: #teamOneDirection tutta la vita. Sfruttiamo il momento per spararci dei selfie e pubblicarli su Facebook dicendo così addio ad ogni tipo di relazione amorosa/sessuale per il resto della nostra vita.

Balliamo la macarena (???????), poi arrivano le 21 ed eccoli: aaaaaaaaaaaaaah!

Lo stadio trema, urlano tutte come delle sciamannate, compresa me. Le ragazzine piangono e si abbracciano. Che tenerezza infinita. Le due ore di concerto volano. La scaletta è top anche se mancano alcune vecchie canzoni, i fuochi d’artificio ci fanno sballare e loro sono adorabili. Ho cantato e ballato come una matta.

Highlight della serata: Liam che mi guarda negli occhi e mi mette incinta, Live while we’re young che è la canzone della mia vita, le lacrime su Little things, Story of my life e You and I, Zayn che non c’aveva voglia di stare lì, quel mattacchione di Harry, la fan action, le ragazzine in lacrime all’uscita, la mia amica scambiata per una youtuber, le auto con dentro i ragazzi che passano a due centimetri dalla mia faccia.

È stato bellissimo. Sono sicura che gli One Direction abbiano un potere benefico: quando li ascolto mi mettono di buon umore e tutto passa, giuro.

Alla prossima puntata!

Commenti via Facebook

Ilalicious

Mi ispiro a Beyoncé, ma sono più Michelle Williams, quella delle Destiny's child che nessuno si ricorda.
Mi piacciono gli unicorni e gli arcobaleni, la musica pop e i programmi trash, i dolci e la pizza, i panda e i gatti ciccioni, i glitter e i minipony.
Scrivere mi aiuta a ordinare i pensieri e dare senso a ciò che mi accade. Anzi no, scrivo perché voglio diventare famosa come Chiara Ferragni.
Annunci

Comments (20):

  1. Daniii

    1 luglio 2014 at 11:07

    Come vorrei essere stato con te a divertirmi e urlare come una sciamannata!
    E a farmi mettere incinta dallo sguardo di Niall <3

    Rispondi
    • Ilalicious

      1 luglio 2014 at 20:59

      Ci saremmo divertiti tanto! <33

      Rispondi
  2. Filo

    1 luglio 2014 at 14:29

    che roba stupenda, ma ti prego rispondimi:
    1) ma è vero che il prato era mezzo vuoto come si evince da alcune foto che girano tra gli haters nei social?
    2) ma ti hanno ripresa e ti vedremo nel DVD?
    3) ma quindi dici che il primo che si splitterà dal gruppo sarà Zayn?
    4) come lo chiamerete il bimbo?

    grazie ciao ti amo W i 1D!

    Rispondi
    • Ilalicious

      1 luglio 2014 at 21:03

      Ma certo che ti rispondo <3:
      1) il prato era mezzo vuoto. Ma forse perché le ragazzine erano troppo ammassate davanti, sai?!
      2) lo spero tantissimo. Avrei voluto essere anche intervistata da Studio Aperto, ma niente 🙁
      3) secondo me sì
      4) lo chiamiamo Santiago, in onore del primogenito della nostra amica Belen

      Ti amo anch'io! 1D forever!!1!1!1

      Rispondi
      • Daniii

        1 luglio 2014 at 21:36

        io con Niall mi mantengo sul classico… Sveva, Ginevra e Alessandro. I nostri tre gemelli (un solo sguardo, tripla fecondazione, che ci posso fà se so’ tanto feconda…)

        Rispondi
        • Signor Ponza

          6 luglio 2014 at 16:59

          Io permango team Liam, in seconda battuta mi accontento di Zayn

          Rispondi
      • Signor Ponza

        6 luglio 2014 at 17:00

        Secondo me per il prato ci sono comunque dei limiti al numero di biglietti venduti per ragioni di sicurezza… Altrimenti non vedo perché dichiararlo sold out già dal primo giorno

        Rispondi
  3. Gelido

    1 luglio 2014 at 15:12

    siamo tutte innamorate di Liam… ma lo posso dire solo qui sotto mentite spoglie perchè non sta tanto bene per uno stimato professionista 42enne :O

    Rispondi
    • Ilalicious

      1 luglio 2014 at 21:03

      Che meraviglia questo commento.

      Rispondi
    • Daniii

      1 luglio 2014 at 21:35

      E invece va benissimo! Sei il mio mito di oggi :*

      Rispondi
  4. Daniii

    1 luglio 2014 at 21:42

    Tra parentesi, amo il video di Live While We’re Young in cui, da mia personale interpretazione, mettono il Louis a guidare il fuoristrada per fargli fare la MASCHIAH, ottenendo l’effetto opposto: sembra Crudelia De Mon all’inseguimento dei cuccioli di dalmata.

    Rispondi
    • Ilalicious

      2 luglio 2014 at 19:04

      ahahahahahahahah non ci avrei mai pensato, ma il paragone ci sta!
      La Louis poi ha ‘na vocetta che sembra Michael Jackson quando parla, te lo dico.

      Rispondi
  5. Guy Overboard

    7 luglio 2014 at 19:03

    I miei biglietti andati in fumo perchè non sono potuto venire e non sono riuscito neanche a rivenderli. I bagarini napoletani mi scomunicherebbero se sapessero la mia incompetenza.

    Comunque, a me i 5SOS piacciono. Anche perchè se la suonano. Riguardo i 1D, boh, l’intresse sta scemando come degli Hanson qualsiasi. Prevedo quella fine,

    Rispondi
    • Ilalicious

      9 luglio 2014 at 20:13

      Dici? Sono già roba vecchia? 🙁

      Rispondi
    • Signor Ponza

      12 luglio 2014 at 11:53

      Io devo dire che Midnight Memories mi ha convinto davvero poco, a parte 2-3 canzoni.Per il resto anche dal punto di vista musicale, per quanto riguarda il mio gusto, si stanno un po’ troppo appiattendo

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: