Consigli letterari per l’estate

Ci risiamo. Dopo i mesi freddi e bui, è arrivato il momento di prepararsi a vivere quel momento che aspettiamo da settembre 2015: le vacanze estive.  Non importa se al mare o in montagna, se a Ibiza o a Pietralcina, basta che non andiamo in ufficio  riusciamo ad evadere quel tanto che basta per sopravvivere ad un altro anno di clienti rognosi, di colleghi acidi e di capi totalmente squilibrati.

Dal momento che non ho le competenze necessarie per consigliare né le mete né gli outfit più adatti, mi limiterò a consigliare quelli che per me sono i libri da portare in spiaggia, per far capire a tutto il litorale di che pasta siamo fatti, e che comunque è inutile far tanto i fighi che anche noi abbiamo conseguito la licenza elementare.

Saggistica

Tra un untuoso massaggio plantare ed un tatuaggio temporaneo, possiamo documentarci sulle tecniche più avanzate per la cura definitiva dell’omosessualità. Finiamola con questi teatrini, questi gheipraid! Invece di chiedere diritti e nuove leggi che gravano sulle casse dello stato, perché non torniamo semplicemente tutti normali?

Manualistica 

Non devo certo convincervi io dei problemi che le nostre cattive abitudini alimentari causano all’organismo. E allora perché non depurarsi partendo da noi stessi? L’urinoterapia non è accettata a causa di un antico e incomprensibile tabù, ma questo è un metodo serio e privo di effetti collaterali. Dimostra la forma di amore più puro verso noi stessi: quello che espelliamo lo ricacciamo prontamente dentro.

Fantasy 

Una lettura più leggera per le ore più calde, questa. Un racconto fantastico con fratelli cattivi e gente scalza, draghi, mele e serpenti.  Giuochi di mani e di villani. Consigliato anche ai più giovani.

Biografie

Carmen Russo, showgirl e bomba sexy del piccolo schermo,si racconta e si mette letteralmente a nudo, ripercorrendo le tappe principali della sua vita e della sua carriera; dagli esordi al matrimonio, alle emorroidi di Enzo Paolo finendo con il parto. Foto dei momenti più salienti allegate. Ecografia pelvica inclusa. 

Commenti via Facebook

Diana Prince

Sono nata su un'isola e continuo a viverci. Ho una cultura appena sotto la media, ma da quando riesco ad avere accesso veloce a Google si nota appena. Odio arrivare in ritardo, ma anche arrivare in anticipo. Proprio per questo non mi presento mai da nessuna parte. Dopo aver visto diplomare Donna Martin non mi è rimasto nessun altro sogno nel cassetto.
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: