Cosa penso di questi nuovi Coldplay

Buongiorno biscottini! Come vedete, oggi la smetto di fare l’opinionista tv o la donnamerda, per parlarvi di quella che un tempo era la mia band preferita: i Coldplay. Per caso, avete sentito che sono tornati con un nuovo (orrendo, ma poi vi spiego) singolo?

Sono convinta che Chris Martin sia la mia anima gemella e ammetto che senza le sue canzoni forse non sarei sopravvissuta all’adolescenza. Infatti, ho passato gli anni del liceo ad ascoltare in loop A rush of blood to the head, ho consumato il cd e ancora adesso penso che sia un album meraviglioso. Che capolavoro The Scientist.

A dire il vero non c’è una canzone che io non ritenga un capolavoro là dentro. Lo stesso vale per il primo album della band, Parachutes, e per il terzo, X&Y. Ricordo ancora un viaggio in macchina con i miei Milano-Costiera amalfitana con quest’ultimo album in ripetizione. Strano che mio papà non si sia addormentato alla guida, povero.

Chris Martin ha sempre letto nel mio cuore ed espresso i miei sentimenti in parole e musica. I Coldplay mi sono stati vicini in momenti brutti brutti brutti, ragazzi. Quando li vedevo in tv, in quegli anni in cui ancora erano di moda i premi di Mtv, mi emozionavo tanto e non vi dico la prima volta che li ho visti ad Assago. Una pazza.

200 (2)

Chris era quel ragazzo timido timido, ma con i sentimenty very. Lo sfigatello che poi alla fine ce la fa. Mi ci rivedevo. Anche se poi non ce l’ho mai fatta, ben inteso.

Poi all’improvviso tutto è cambiato. Viva la vida è la svolta. Una canzone orrenda, primo singolo di un album tutto sommato molto bello. Sono andata a vederli allo stadio di Udine ed è stato un tripudio di fuochi d’artificio. Insomma, se la sentivano U2.

Questa è una delle mie preferite dell’album:

Ma già qui cominciavo a chiedermi cosa fosse tutta quella giuoia. Ma “viva la vida” cosa, Chris, che qui fa tutto schifo? Nonostante non fossi d’accordo con tutta questa positività, ho continuato ad amarli.

Nel 2011 arriva Mylo Xyloto e lo accolgo così:

200 (3)

Album bruttino, anche in questo caso troppi colori e troppa elettronica. A me piacciono i Coldplay tristi, si è capito. Però riesco anche in questo caso a perdonarli.

Canzone più rappresentativa? Princess of China. Video brutto, canzone meh, però “you really hurt me” e quindi giù di pianti.

Nel mentre Chris diventa bono come il pane con certi bicipiti che vieni qui e cingimi tutta.

Finalmente l’anno scorso il bonissimo Chris viene mollato da quel manico di scopa di Gwyneth Paltrow ed eccolo che sforna un album come piace a me: Ghost Stories. Bello, bello, bello. Mi sarebbe piaciuto sentirli dal vivo, ma non sono venuti in Italia e allora siete dei maledetti, Coldplay.

Questa la mia preferita:

Come potete ben capire, sono sempre stata molto legata a questi 4 stronzetti e non li ho mai abbandonati. Li ascolto sempre quando mi sento un po’ giù, li seguo su tutti i social network, conosco tutt’ora ogni canzone a memoria. Però ora sono piena Mariagiovanna, sono piena. Il nuovo singolo è brutto. Hanno perso l’anima, non sono più loro. E non sto dicendo che siano diventati troppo commerciali, perché ormai lo sono da un sacco di anni, me ne sono fatta una ragione e sono anche contenta per loro. Sto dicendo che sono diventati qualcosa di totalmente diverso da quello che sono sempre stati: una band inglese che fa dell’ottimo e riconoscibilissimo pop-rock e ci schiaffa dentro i sentimenty. Adventure of a lifetime potrebbe benissimo essere una canzone di Pharrel Williams, io non ci sto! Nonostante ciò, comprerò l’album A head full of dreams (in uscita il 4 dicembre) e un po’ non vedo l’ora di sentire lo scempio che ci hanno preparato.

Voi che cosa ne pensate? Vi piace la nuova canzone?

Baci stellari!

Commenti via Facebook

Ilalicious

Mi ispiro a Beyoncé, ma sono più Michelle Williams, quella delle Destiny's child che nessuno si ricorda.
Mi piacciono gli unicorni e gli arcobaleni, la musica pop e i programmi trash, i dolci e la pizza, i panda e i gatti ciccioni, i glitter e i minipony.
Scrivere mi aiuta a ordinare i pensieri e dare senso a ciò che mi accade. Anzi no, scrivo perché voglio diventare famosa come Chiara Ferragni.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: