636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza
Devil's Knot

Devil’s Knot – Fino a prova contraria

Oggi parliamo del film Devil’s Knot – Fino a prova contraria, un lungometraggio che fa segnare un altro punto a favore della teoria “diffidate dei film tratti da storie realmente accadute“. Un altro giorno invece parleremo di quanto sia abusata l’espressione “fino a prova contraria” nei titoli dei film.

Devil’s Knot racconta i tragici accadimenti del 1993 che portarono alla scomparsa di tre bambini di otto anni e al successivo ritrovamento dei loro corpi nel bosco di una piccola cittadina dell’Arkansas. I sospetti si concentrano da subito su tre adolescenti, accusati di far parte di una setta satanica. Il detective Ron Lax (Colin Firth) sospetta tuttavia che le indagini non siano state condotte in modo scrupoloso dalla Polizia. Anzi.

Il cast del film è di tutto rispetto, perché oltre a Colin Firth recita la parte della madre di una delle vittime anche il premio Oscar (per Legally Blonde, ovviamente) Reese Witherspoon.

Reese Witherspoon Legally Blonde

Il risultato non è pero all’altezza delle aspettative, perché la pellicola si scontra con la realtà dei fatti. Una realtà che racconta sì di un clamoroso errore giudiziario, ma che non porta da nessuna parte (nemmeno oggi, a distanza di più di 20 anni).

Lo spettatore esce dunque dalla sala con molto amaro in bocca, un amaro che deve essere comunque nulla in confronto a quello assaggiato dai tre condannati che si sono fatti un bel po’ di anni di prigione ingiustamente. A questo punto attendo a breve un film su Fabrizio Corona: Corona non perdona – Fino a prova contraria.

Livello di SHAZAMMABILITÀ: nada. E non mi riferisco a quella di Ma che freddo fa.

Livello di BONAGGINE DEL CAST: basso.

Quanto dura / quanto sarebbe dovuto durare: 114 minuti / 90 minuti. Anche perché il ritmo non è che sia la caratteristica principale di questo film.

Mi devo fermare dopo i titoli di coda per vedere la SCENA NASCOSTA o posso andare direttamente a casa? No.

GIUDIZIO COMPLESSIVO: 2 Anne Praderio su cinque, perché oggi mi sento buono.

Anna Praderio Anna Praderio

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci

Comments (4):

  1. asperger

    28 maggio 2014 at 12:57

    E niente, ormai sei il mio recensore di fiducia! Mi permetto di suggerirti X men. Un nome solo: Michael Fassbender.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      15 giugno 2014 at 17:28

      L’ho visto proprio settimana scorsa e mercoledì ne faccio la recensione. Sarà che non sono un grande fan di Fassbender, ma non ho amato particolarmente!

      Rispondi
      • asperger

        18 giugno 2014 at 10:37

        eh ho visto tardi che non sei un fan. Il mondo è bello perché è vario eccetera. (però non mi spiego, veh)

        Rispondi
        • Signor Ponza

          20 giugno 2014 at 14:45

          È che ho un debole per chi magari non ha ancora la barba

          Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: