Drammi adolescenti made in Italy

Ieri cercavo di uccidere la noia domenicale vagando su Tumblr, facendo slalom tra uno spoiler e l’altro. Tumblr è infatti una piattaforma di blogging particolarmente frequentata da chi non ha un cazzo da fare non si perde nemmeno una puntata di serie tv. Questo significa che l’utente medio di Tumblr, già il mattino successivo alla messa in onda in America, è pronto a pubblicare una raffica di immagini, gif e video che raccontano nei minimi dettagli le fasi salienti dell’episodio.

Quindi, per poter scorrere i diversi post senza farmi svelare tutto sulle mie serie tv preferite avevo la necessità di impegnare la mia mente in altre attività (l’alternativa era il coma vigile del Presidente Andreotti), Ho iniziato dunque a farmi un film nella mia testa, anzi una serie tv, cioè immaginare come potrebbero essere alcuni dei telefilm che seguo se fossero prodotti, girati e sceneggiati in Italia. A cominciare dai teen drama.

20090 – (versione italiana di 90210)

Un patinato racconto delle vite dei giovani rampolli delle famiglie benestanti che vivono a Buccinasco (il cui CAP è 20090, per l’appunto) e frequentano l’esclusivissimo Liceo Scientifico Gian Battista Vico di Corsico. Tra droga, piscine abusive, festini alcolici nei locali della Milano da Bere, intrecci con le famiglie dei Calabresi, (SPOILER) tutti finiranno a servire Big Mac nel McDonald’s sulla Nuova Vigevanese.

Ragazza pettegola – (la Gossip Girl de ‘noantri)

Una misteriosa (o misterioso?) blogger, grazie all’internèt che ci permette di essere tutti anonimi, decide di aprire un blog anonimo nel quale spara a zero contro tutto e tutti, rivelandone segreti e scandali. Particolarmente colpiti i frequentatori italiani di un noto social network, Twitter, che evidentemente hanno molto da nascondere. Siamo tutte Gossip Girl con l’identità degli altri. Tratto da una storia vera.

Piccole puttanelle bugiarde – (liberamente ispirato a Pretty Little Liars)

4 amichette che quando non vanno a scuola e quando non sono occupate a imparare a memoria i testi delle canzoni degli One Direction, litigano con le Beliebers. E quando non sono occupate a litigare con le Beliebers, impegnano il loro tempo a custodire sporchi segreti e mantenere in piedi le bugie che hanno raccontato in tutti questi anni. Guarda caso, anche loro sono assidue utilizzatrici di Twitter.

(Carlo Freccero who?)

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: