enjoy si fa strada e arriva a Roma

Il tema della mobilità cittadina mi sta molto a cuore. E credo si sia ormai capito, soprattutto dopo essermi espresso a favore della diffusione di forme di mobilità alternativa, al punto che probabilmente i tassisti hanno già preso nota di tutte le mie generalità e presto inizieranno a suonare il clacson quando passano sotto la finestra di casa mia a notte fonda.
Come ho già ribadito in più occasioni, sono convintissimo che sia un trend, soprattutto nelle grandi città, destinato a prendere sempre più piede (o strada), offrendo al cittadino tantissime possibilità di effettuare spostamenti senza dover ricorrere alla propria auto. Non a caso, nel corso dell’ultimo anno abbiamo assistito a un vero e proprio boom del car sharing a Milano. Un boom che si sta ora spostando verso la Capitale.
enjoy, il car sharing di eni, è sbarcato finalmente anche a Roma ed è il servizio perfetto per evitare il panico da spostamento nella città. Amici romani, ora che inizia il Mondiale di calcio non vorrete sicuramente perdervi le partite della Nazionale. Ma cosa succede se vi trovate dall’altra parte della città, pieni di sacchetti di acquisti del vostro shopping sfrenato, e la metropolitana si dimostra non proprio, per usare un eufemismo, “efficiente”? Da oggi basta tirare fuori lo smartphone e visualizzare nei dintorni la 500 rossa di enjoy più vicina, per poter avere subito a disposizione un’auto che vi permetta di essere a casa in tempo per il fischio d’inizio. E se il calcio come sport non vi interessa, ricordatevi che i calciatori sono comunque una buona ragione per mettersi davanti al televisore.

Iscriversi al servizio è estremamente semplice: si fa tutto gratuitamente online e non è necessaria nessuna tessera. Si paga in base al tempo di utilizzo e si può lasciare l’auto in qualsiasi parcheggio, sia strisce blu che strisce bianche. Come se non bastasse, tutte le comodità sono nella vostra tasca: dall’app, che vi invito a scaricare, sarete in grado di trovare l’auto disponibile più vicina, prenotarla (fino a 30 minuti prima dell’utilizzo) e sbloccare le porte. Poi non vi resta che guidare.
In barba a qualsiasi lobby, sono convinto che l’innovazione e la comodità prevarranno. Nel mio cuore l’hanno già fatto, vista la frequenza con cui uso il car sharing. E voi? Avete già usato enjoy? Come vi siete trovati? Siete #TeamMiaAuto o #TeamCarSharing?

Articolo Sponsorizzato

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: