Eurovision Flop Contest

L’Eurovision Song Contest 2016 è ormai giunto alla vigilia del gran finale e, mai come in quest’anno olimpico, mi pare giusto citare il Barone Pierre de Coubertin, fondatore dei Giochi Olimpici moderni: «L’importante non è vincere ma partecipare. La cosa essenziale non è la vittoria ma la certezza di essersi battuti bene» (seguono risate pre-registrate).

Abbiamo ancora gli occhi gonfi di lacrime dopo aver visto Simona Ventura sull’Isola dei Famosi perdere al televoto contro gente che, per ricordarsi il proprio nome, deve scriverselo sul palmo della mano e abbiamo assistito per l’ennesima volta alla vittoria di Davide contro Golia.

Je Suis Golia - Gabriella Golia

Noi siamo sempre dalla parte di chi nella vita proprio non ce la fa, quindi ci sembra opportuno dare il giusto spazio a chi si è presentato all’Eurovision forte di vendite milionarie per poi tornare a casa con le pive nel sacco.

5) Blue – I Can (2011)

“Ah, ma i Blue hanno fatto l’Eurovision?”

Sì, l’hanno fatto. Tamarri come sempre con le loro giacche indossate shirtless e forti di un buon successo ad inizio 00s, i quattro beniamini delle piazze di TRL hanno scelto il palco dell’ESC 2011 per ufficializzare la loro reunion; erano tra i primi al televoto, poi sono stati massacrati dalla giuria classificandosi 11esimi Ma nEl nOsTrO CuOrE SaReTe sEmPrE I NuMeRi uNo XD XD XD.

Blue - TRL

4) Emma – La mia città (2014)

2014, Caporetto 2.0.

Emma ci crede, gli italiani ci credono ma la lingua inglese non crede in Emma; Mrs. Brown inizia l’ESC danese infilando un filotto di AI OPP, gaffes e di interviste strampalate senza precedenti, segandosi le gambe già in partenza (la Michielin nel frattempo prendeva appunti su cosa non fare per tenersi buone le giurie) e trovandosi così costretta a giocare tutte le sue carte migliori nell’esibizione della finale.

Il resto è storia ben conosciuta, lei dà tutto quello che ha, agitandosi come una scalmanata level “Bianca Guaccero taranta Sanremo 2008“, ma niente da fare, L’EUROPA NON È PRONTA e la buona Emma finisce 21esima.

3) Cascada – Glorious (2013)

L’Eurovision di Cascada, ovvero “come suicidarsi in mondovisione in 3 minuti netti”; avete creato degli inni da discoteca che a momenti vi costruiscono un monumento di motorini a Bonola, avete venduto 30 milioni di dischi, potreste fare il colpaccio ma… tra tutte le canzoni pazzesche che avete nel cassetto andate a scegliere un palese plagio di “Euphoria” della svedese Loreen (vincitrice dell’edizione precedente) in un ESC organizzato proprio in Svezia?

Antonella Elia Isola Sei un genio GIF

Aggiungiamoci anche una coreografia alla “Il Flamenco lo ballo anch’io” e voilà, anche per Cascada il 21esimo posto è servito.

Cascada Flamenco

2) Anggun – Echo (You And I) (2012)

Edizione 2012, siamo in Azerbaijan ed il tema dell’edizione era probabilmente la domenica sera del “Borgo dei Sensi- Karma” di Milano, visto il livello di trash e di canzoni puttan-pop.

Qui si fa sul serio: la Russia decide di portare un gruppo di nonnine di campagna, Cipro sceglie di clonare Pamela Prati rinominandola Ivi Adamou e la Francia, per non sentirsi da meno, tira fuori dalle foreste dell’isola di Sumatra nientepopodimeno che ANGGUN, indonesiana naturalizzata francese come i calciatori del Paris Saint-Germain.

Anggun - Eurovision

La nostra amica della neve sul Sahara e dell’amore immaginato (quello vero quello vero quello vero quello amato) si presenta bona come sempre, circondata da ginnasti mezzi nudi che le piroettano intorno e vestita Gaultier; le premesse sono tutte dalla sua, peccato per la canzone banalissima e i soliti movimenti delle mani da ballerina balinese.

Ornella Vanoni Deborah Iurato Amici Mano Gif

Anggun stessa dichiarò di puntare apertamente alla top 10. Risultato? 22esima. Crederci sempre, arrendersi mai.

1) Las Ketchup – Bloody Mary (2006)

Le figlie del Tomate sono tipo le Kardashian di Spagna, ogni tanto ne salta fuori una nuova.

Sulla canzone e l’esibizione non mi esprimo, pensavo di amare il trash ma questo è troppo anche per me; mi chiedo solo cosa abbia spinto la quarta sorella a volersi presentare sul palco di Atene, evidentemente il 20 Maggio 2006 non c’era niente di bello in TV ed il mutuo non si paga da solo.

21esime, gli unici voti che hanno ricevuto sono stati quelli di Massimo Boldi, Giucas Casella e Mara Venier.

Mara Venier Capodanno Gif

Commenti via Facebook

Maurino

Sono nato in Brianza il giorno in cui "Easy Lady" di Spagna arrivò al primo posto della classifica italiana e questo spiega molte cose. Sales Manager di professione, pallavolista per passione ed ansioso di natura. Ho il metabolismo felice come Chiara Ferragni ma una vita mesta come Sveva Sagramola.

Latest posts by Maurino (see all)

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: