636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza

Eurovision Song Contest 2018: una vittoria Netta!

Dopo un 2017 dominato dalla lagna di Salvador Sobral, Eurovision Song Contest ha avuto un sussulto con la vittoria di Netta Barzilai con la sua “Toy”.

Torna a vincere la musica POP, tornano a vincere the gays.

Ma esattamente cos’è successo sabato sera a Lisbona?

E’ successo che le giurie hanno premiato Austria e Svezia. Salvo poi venire sbugiardati dal voto popolare.

Lo svedese Benjamin Ingrosso non ha raccolto quasi nulla al televoto pero’ l’ha presa con filosofia.

Il televoto infatti ha visto prima di tutto un sorprendente terzo posto italiano, e poi il binomio Cipro-Israele a dividersi i primi due posti.

Fin dall’inizio delle prove generali erano loro due le chiare favorite, ma come abbiamo visto durante le votazioni, questo nuovo sistema di voto (spiegato per voi qui su Signorponza.com) ci fa rimanere incollati al video fino alla fine. Tutto può accadere.

La vittoria di Israele è politica? Dipende dai punti di vista. Non lo è se la leggiamo in chiave “supporto allo stato di Israele”, lo è se invece pensiamo che nonostante la chicken dance questa canzone lanci un messaggio di girl power in piena continuità con la campagna del #metoo.

“I’m not your toy, you stupid boy” ci fa capire che si può usare una canzone allegra e ballabile per passare un messaggio forte.

Nonostante questo il nostro “amico” Salvador Sobral non aveva risparmiato la povera Netta durante la settimana eurovisiva. Aveva definito la sua canzone uno “schifo” e si era dichiarato felice di non essere stato costretto ad ascoltare tutte queste canzoni di plastica perché così lontane dal suo mondo. Ci fosse stato ancora Mike Bongiorno gli avrebbe ricordato che non “si sfotte lo sponsor”.

Ma siccome KARMA IS A BITCH AND SHE KEEPS RECEIPTS, caro il mio Salvador ti sei trovato a consegnare lo scettro proprio a Netta, che invece ti aveva ricordato ancora questa settimana che al Eurovision Song Contest c’è spazio per tutti. Dal hard rock ungherese al country olandese, passando per l’opera pop estone.

Lei e Eleni Foureira ci hanno ricordato che si puo’ essere pop, popolari e queen of the gays ma allo stesso tempo far passare quel messaggio di amicizia e diversità che l’Eurovision Song Contest dovrebbe veicolare.

La spocchia di Sobral fa si che, nonostante la qualità della sua canzone, continui ad essere poco apprezzato dagli Eurofan. Il paradosso totale è che la canzone portoghese degli ultimi 10 anni più amata dai fan, per assurdo, non si è nemmeno qualificata per la finale.

Suzy e la sua “Quero Ser Tua” continuano ad essere fan fav anche perché è la Suzy stessa ad essere una vera Diva. Durante una delle dirette di RadioStonata ho avuto la fortuna di braccarla e farla intervistare da Elisabetta, che le ha chiesto “cos’è la musica secondo lei”. In modo molto naturale ci ha detto che “You want to reach people and create an emotion. If your song is dance or uptempo and you have fireworks and people sing and jump and are happy…you create emotion!” Potete trovare tutta l’intervista a partire dal minuto 20 di questo podcast!

Cosa succederà il prossimo anno? Ancora presto per dirlo. Possiamo comunque aspettarci che la tv ed il governo israeliano faranno di tutto per ospitare l’evento a Gerusalemme per rimarcarne il ruolo di capitale (???) dello stato d’Israele. Si annunciano mesi di polemiche e lanci di stracci che nemmeno vi immaginate.

Io intanto ricarico le pile perchè chi di voi mi ha sentito in diretta a #PZSQ la scorsa domenica si sarà accorto del mio stato di devastazione. E se non l’avete fatto…eccovi il podcast della puntata incriminata, dove oltre ad Eurovision ci sono i consueti momenti Milazzo ed XXX!

 

Commenti via Facebook

claussibraun

Milanese espatriato, vivo a Bruxelles. Parlo almeno 3 lingue al giorno, ma non sempre le stesse. Delle volte sogno anche coi sottotitoli.
Eurovision Song Contest connoiseur, le 5 presenze in loco fanno da garanzia. Viene da se che amo la musica pop, magari anche un po’ baraccona ed appariscente. Una canzone uptempo con un key change, un ventilatore e dei lustrini e sono contento. Se la canzone è svedese, sarò vostro per la vita.
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: