Giulia De Lellis, quando l’ignoranza fa tendenza

Dopo tre settimane di sproloqui all’interno della casa del Grande Fratello Vip, ieri sera è finalmente arrivato il momento di fare un culo grande come il Duomo dirne quattro a Giulia De Lellis.

Aspettavamo il momento da giorni e finalmente il nostro desiderio è stato esaudito. Una sorta di resa dei conti portata avanti da Alfonso Signoriniche evidentemente ha letto quello che aveva da dire il Signorponza su di lui – per molti conosciuta come: #GiuliaDeLellisIsOverParty

Facendo un passo indietro, per chi non lo sapesse (cosa più che legittima), Giulia De Lellis prima di diventare una concorrente del GFVip è stata una corteggiatrice di Uomini e Donne, da cui è uscita sotto una cascata di petali rossi mano nella mano con il tronista Andrea Damante, anche lui concorrente nella scorsa stagione del reality di Canale 5.

E voi mi direte: cosa ha fatto per meritarsi di fare il salto di qualità e passare dalla sedia in studio al divano della casa più spiata d’Italia?

Ovviamente nulla.

Nonostante questo, vuoi per le sfuriate dello scorso anno contro Asia Nuccetelli nei programmi della D’Urso (citofonare Serena Grandi), vuoi per il suo appeal sulla nuova generazione social che la segue in tutto e per tutto, gli autori avranno pensato a lei come concorrente ideale per aizzare la polemica all’interno della casa e attirare il pubblico giovane che fa muovere le notizie sul web e monopolizza il televoto.

Non sapendo poi come introdurla al mondo intero, sulla copertina di Tv Sorrisi e Canzoni é stato coniato per lei il termine (ammettiamolo, ormai ICONICO) “esperta di tendenze”, che altro non è che l’anagramma di sconosciuta.

Detto ciò, alla fine uno ci ride su, capisce il gioco autorale e si fa andare bene anche un livello di vip più basso di quello sperato.

Ma quantomeno da una ragazza di vent’anni appartenente alla generazione dei millennials, ti aspetti che possa effettivamente essere una che di tendenze ne capisce davvero, che smanetti nel web, che si informi, che sia una ragazza curiosa al passo con i tempi, lontana anni luce dai pensieri delle generazioni lontane a lei. Che possa, di fatto, essere la voce di quei ragazzi che la propria voce non possono far sentire. Che, in poche parole, sia un esempio di come si stia al mondo nel 2017.

E invece, niente. Pochi giorni all’interno della casa del GFVip hanno dimostrato tutto il contrario. La candida e dolce Giulia De Lellis ha fatto cadere il castello di carte che si era costruita attorno dimostrando, con alcune sue affermazioni, non semplice immaturità, ma vera e propria ignoranza.

E non solo sui grandi temi di attualità, ma anche sulle questioni più frivole: lei non sa mai nulla. Le parli di programmi tv? Non sa cosa siano, chi li conduce, dove vanno in onda. Ha di fronte a lei un personaggio come Bossari? Non sa cosa fa, chi sia, chi sia la sua compagna.

Ma anche nel quotidiano riserva delle sorprese: “Giulia corri davanti all’oblò” le dice Ilary Blasi. Ma lei non sa cosa sia o dove si trovi.

Le parli di libri, letteratura e compagnia bella?

Si vede cara Giulia, si vede.

Il culmine lo abbiamo toccato con le sue teorie e le sue dichiarazioni sugli omosessuali, di cui una buona parte è stata resa nota durante la diretta di lunedì sera. A Giulia De Lellis, infatti, è stato mostrato il filmato durante il quale, qualche giorno prima, a proposito della sua ipocondria, dichiarava:

“se uno sconosciuto, non so se gay o drogato, mi chiede una sigaretta o un sorso del cocktail, glielo lascio”.

Ovviamente dopo queste parole, che di fatto riprendono il concetto anni ’80 per cui un omosessuale è portatore di malattie, tutto il mondo del web (ma non solo) è insorto a difesa della comunità LGBT. Apice di tutta la vicenda è stata la tanto attesa tirata d’orecchie di un insolitamente furioso Alfonso Signorini: dopo essere stata asfaltata, la De Lellis si è difesa con un inutile “tu non mi metti parole in bocca che ho mai detto”.

Ebbene sì, anche di fronte ad un RVM che diceva tutto il contrario, Giulia ha negato l’evidenza mandando ancora più su tutte le furie Signorini, che definendola calorosamente “un’ignorante” in diretta nazionale l’ha invitata ad informarsi di più sulle cose.

Forse, la giovane De Lellis, anziché continuare a difendersi con i soliti “tanto la gente che mi conosce lo sa chi sono” e pensare di essere vittima di uno schema voluto da un male supremo che le vuole sporcare l’avventura al GFVip, avrebbe dovuto solo scusarsi e promettere di informarsi di più su un tema così delicato.

Fatto altrettanto grave, anche i suoi compagni avrebbero dovuto invitarla a smettere di utilizzare le sue teorie – come quella per cui un bambino cresciuto da una famiglia omogenitoriale avrà una visione dell’amore solo uomo-uomo, tra l’altro già scientificamente smentita – per passare dei messaggi sbagliati proprio ai ragazzi che tanto la seguono.

Non serve a niente e a nessuno dire “mi assumo le mie responsabilità” senza minimamente sapere di cosa si sta parlando e a quanta gente ci si sta rivolgendo. Perché alla fine da un Marco Predolin, che incarna il sessantenne italiano medio di provincia, un po’ te le aspetti certe dichiarazioni.

Ma da una ragazza di vent’anni, che di fatto incarna la nuova generazione, la delusione è ancora più cocente, forse perché si vorrebbe ricevere qualcosa di più: la speranza per il futuro.

Commenti via Facebook
ilCasalani

ilCasalani

Consapevole che “milioni di ragazze ucciderebbero per questo posto” con questa bio vorrei da subito mostrare il mio lato da furbacchione ringraziando il SignorPonza, Maria De Filippi, l’Academy tutta per questa opportunità e dirvi che siete il miglior pubblico che io abbia mai visto.
ilCasalani

Latest posts by ilCasalani (see all)

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: