Go down go down to the Queen of Chinatown.

Stamattina mi sono svegliato con la nausea e ho individuato due possibili cause.

La prima è l’abbuffata di cibo cinese di ieri sera, che mi ha visto protagonista al ristorante Ta Hua. Il locale in questione mi era stato venduto come uno dei migliori ristoranti cinesi a Milano e in effetti fa un’ottima impressione anche solo entrando per la prima volta. Non ci sono quei disgustosi arredamenti oriental-cheap e quell’odore di can… ehm volevo dire pollo fritto che ti si appiccica ai vestiti, lasciando come unico rimedio per togliere il delicato olezzo quello di immergere i capi di abbigliamento nelle acque di Fukushima. D’altro canto, si sente subito un odore di conto salatissimo. Insomma, ci siamo abbuffati e abbiamo mangiato molto bene e soprattutto siamo stati conquistati dalla leggerezza della coppa mascarpone e cioccolato e dai pantaloni a fiori di uno dei boss del ristorante.

La seconda è il lavoro. Già qualche tempo fa, dalle colonne di questo autorevole blog, mi ero lamentato di come stava andando la mia vita lavorativa. E’ vero, mi lamento spesso e di qualunque cosa, quindi avete fatto bene ad ignorarmi, esattamente come si fa coi bambini piccoli che iniziano a strillare perché vogliono essere al centro dell’attenzione. E per bambini piccoli si intende generalmente maschi sviluppati dall’età anagrafica compresa tra i 18 e i 40 anni.

Comunque sono sempre più convinto di non aver trovato le condizioni che mi aspettavo per svolgere in maniera dignitosa il mio lavoro e quindi credo di poter annunciare che presto, sempre da queste colonne, potrete leggere le cronache del Signor Ponza alla ricerca di un posto tra l’Italia peggiore (cit.).

PS: Un doveroso ringraziamento a Falcon82 che mi ha assistito, tenendomi la mano e dandomi preziosi consigli, per rimettere a posto questo blog.

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: