Il red carpet dei Golden Globes

Lontani dalla calda costa del sud della Francia è ancora più difficile trovare una persona vestita a dovere sul red carpet. Lo dimostra la rassegna di antichità di queste shampiste hollywoodiane, che hanno attraversato il tappeto rosso dei Golden Globes con così poco glamour che le ragazze di The Valleys le avrebbero fatte impallidire con facilità (per questo non sono state invitate). Ma vediamo chi è comunque riuscita a strapparci un mezzo sorriso e chi ci ha proprio fatto ridere.

Emma Stone

Bella lo è sempre, glamour anche, Emma è una pecora bianca tra le attrici di Hollywood, una delle poche che ha buon gusto. Ieri ha indossato un jumpsuit di Lanvin laddove anche Jodie Foster si presenta con la gonna. Hai fatto di meglio nella tua vita, tuttavia sei promossa.

Lupita Nyong’o

Se confrontassimo questa foto con quella dell’anno scorso ci accorgeremmo che Lupita è in realtà un cane, perchè un nostro anno solare per lei vale per 7. Tra i capelli cespuglio e il bustino fiorito sembra un’opera di Luca Sardella e Janira. Sicuramente bocciata.

Julianne Moore

Quando si fa pace con la propria età si riesce ad essere perfettamente belle come a 20 anni. Non tutte l’hanno capito ma Julianne Moore si. Per questo riesce sempre a valorizzarsi con abiti che non sembrano essere adatti a signore agée. L’effetto stagonola era dietro l’angolo ma Julianne è riuscita a superarlo brillantemente, per cui promossa.

Lena Dunham

Nella serie tv Girls è l’idolo di tutti noi, ma quando calca il red carpet ci fa sempre vergognare di essere suoi fan. Noi pensavamo che l’Epifania tutte le feste portasse via, e invece si sono dimenticati di scartare questo scaldabagno vestito a festa. Mai più su un red carpet.

Naomi Watts

Se ti dicessero ‘c’era una nana vestita di giallino’ tu pensi sempre al peggio e, nei casi migliori, le dici che somiglia a Titti. Invece Naomi Watts può tutto, a quanto pare, anche trasformare gli svantaggi in vantaggi. Promossa.

Rosamund Pike

Non è solo l’amore ad essere bugiardo, ma anche il punto vita di Rosamund Pike, grande assente sul red carpet di ieri. Un abito davvero mortificante firmata dalla tanto amata (in America) Vera Wang. Bocciata.

Tiziana Rocca

Ha dell’incredibile questa foto e mi verrebbe da chiamare la security. Cosa dobbiamo aspettarci ora, Beppe Convertini agli Oscar? Senza dubbio è colpa sua se questo red carpet sembrava molto più quello del Festival del cinema di Roma e non i Golden Globes. La promuovo per il suo essersi imbucata, per il resto non so che dire..

ici la croisette

Commenti via Facebook

Leone Lewis

Il fatto che io sia nato il giorno della finale di Sanremo fa di me una di quelle promesse dell'Ariston non ancora mantenute. La mia vita la vivo in attesa di scendere quella scalinata di Gaetano Castelli, immerso nei fiori della riviera. Nel frattempo ho avuto la malsana idea di evangelizzare questo blog di dannati.
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: