Gotham, The Flash, Constantine con lo shatush e la rivincita dei nerd

ioioi

 

Questo periodo è un periodo triste per tutti i series addicted perché si passa ai finali di stagione e talvolta a veri e propri finali di serie che ci riempiono il cuore di strazio e struggimento. Con gli utlimi strascichi di queste ultime settimane, diciamo che il palinsesto televisivo si è praticamente svuotato. Aspettiamo quest’ultima settimana per la fine di qualche altra serie e settimana prossima vorrei regalarvi una top ten delle stagioni migliori di quest’anno, pronto a vedervi tirare i bestemmioni.

Per quanto riguarda oggi, vorrei fare un intervento breve ma intenso su una moda che a quanto pare si è affermata tra i network e che la farà da padrona la prossima stagione televisiva: i tele-comics. Cosa sono i tele-comics? Non sono comici che parlano al telefono, bensì sono serie tv ispirate a fumetti. Come sempre il piccolo ed il grande schermo hanno imparato a prendere spunti dai libri, dando origine a grandi blockbuster cinematografici e acclamate serie tv. Spesso, più che libri, son stati proprio i fumetti a dare materiale agli sceneggiatori e negli ultimi anni in particolare, l’ipertrofia di film sui supereroi ha reso evidente che nulla come i fumetti si presta altrettanto bene a sbancare ed avere successo se trasportato su schermo.

Sarà proprio questo che spinge da un po’ i network a puntare sui supereroi e serie che hanno visto un successo non indifferente, tipo Arrow, hanno dimostrato che forse possiamo davvero scommetterci sul filone tele-comics. Ed ecco che infatti per la prossima stagione quasi tutti i grandi canali americani avranno uno show incentrato sui superoi. Vediamoli assieme.

 

 

 

FOX: Gotham.

Che dire, questo è quello che aspetto con maggiore hype. Sarà che Batman è sempre stato il mio preferito, sarà che vedere Ryan di The O.C. diventare DIFL era qualcosa che nessuno si aspettava, sarà quel che sarà, ma credo che l’idea di un prequel di Batman potrebbe risultare quanto mai vincente. Si tratta infatti di un’avventura pre-uomo pipistrello: ci troveremo a seguire le indagini del Detective Gordon, uno dei pochi detective non corrotti di Gotham, durante il periodo di infanzia di Bruce Wayne, dopo l’omicidio dei suoi genitori. Tra le versioni giovani di Catwoman, Pinguino e tanti altri villains di nostra conoscenza faremo un giro nella Gotham che non abbiamo mai visto. Almeno dal trailer, sembra esserci una produzione non cheap, direi che potrebbe essere davvero la prossima hit della Fox. Vi lascio al trailer extended:

 

 

 

CW: The Flash.

La CW ha già Arrow come supereroe, ma credo sappiamo tutti che Arrow conta tra i supereroi quanto la forchetta nel brodo. Per questo il canale lancia Flash, con un leggero crossover in cui i due eroi si incontreranno, per darsi anche una sorta di legittimazione a frequentare entrambi il network (e invece). Ad interpetre The Flash, troviamo il twink di Glee, Grant Gustin, ovvero il Warbler cattivo che faceva la gatta morta con Blaine Anderson. Per quanto io non consoca un cazzo di The Flash, perch é non è mai stato uno dei miei heroes preferiti, vedendo il trailer e le immagini promozionali devo dire che son rimasto colpito: la CW ha aperto il protafoglio e ha investito in un soggetto che parrebbe anche essere portato avanti con una certa qualità, per quanto le atmosfere siano sicuramente più leggere di quelle di Gotham: già ritorna alla mente la battuta del protagonista “il fulmine mi ha dato gli addominali?”. Vi lascio al trailer che son sicuro sarà più eloquente di me:

 

NBC: Costantine.

La NBC era il network delle comedy, ma ultimamente è diventato in grado di spaziare con successo tra vari generi e questo ha davvero dato nuova vitalità al palinsesto. Seguendo questa linea il network ha annunciato Constantine, tratto dall’ominimo fumetto. Il genere è molto più alla Sin City e  già il film con Reeves ha cercato di riportarlo in vita. Purtroppo i fan della saga a fumetti mi dicheno che in realtà il film non è stato niente di che, quindi forse questa serie potrà dove non ha potuto il film. Ma di che parliamo? Parliamo di un ispettore che ha a che fare con il sovrannaturale, demoni, spiriti maligni e così via. Il genere oscilla tra la crime story e l’horror, ballando sotto la pioggia del sovrannaturale-paranormale. Vedendo il trailer, ci fa piacere vedere investimenti economici sufficienti per un genere come questo, quindi una produzione di livello; altra cosa che i fan apprezzeranno è che almeno visivamente l’ispettore è simile a quello del fumetto e non totalmente opposto come invece era nel film, vedere per credere:

ABC: Agent Carter.

Non si tratta di supereroi, ma di uno spin-off di uno di essi. Parliamo di Agent Carter, basato sul personaggio dell’agente che il nostro caro Capitan American ama ed incontra prima di essere sparafleshato nel futuro (vi ho spoilerato l’ultimo Capitan America, sorry). Non c’è ancora molto in rete, nemmeno il trailer, ma sappiamo che l’attrice sarà la stessa del film e la trama riprenderà le sue avventure una volta lasciato il nostro eroe in tutina aderente.

marvel-s-agent-carter-ecco-il-logo-uffic

 

Beh, direi che è tutto. Settimana prossima parleremo delle più belle series finite di questa stagione, mentre adesso vi lascio ricordandovi che domani alle 16:00 vi aspettiamo in onda a #CervelliStonati! Avremo come ospite Annalisa Elba, sceneggiatrice del corto arrivato terzo a Cannes, Lievito Madre. Non fate tardi che finiscono i biscotti gratis e la limonata.

copertina

Commenti via Facebook

solodallamente

Nella prossima vita voglio rinascere in grado di scrivere biografie accattivanti, per il momento mi limito a confermarvi che sono troppo intelligente per essere anche bello e che nella vita quello che conta davvero è la pizza. Il mio animale guida è Taylor Swift, con la quale condivido la dote di essere odiato da tutti (a ragione).
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: