Grande Fratello – Puntata 1: Benvenuti nella casa della noia

Prima di prendere la mano della regina dei fermenti lattici meglio conosciuta come Alessia Marcuzzi vorrei che sapeste che non siamo qua per raccontare quello che succede nella casa del Grande Fratello. Non ho intenzione di perdere tre o quattro ore della mia vita per parlare di nomination e relazioni che nascono in cattività in questo esperimento sociale di reality. Io sono qui per demolire le coscienze di tutti quelli che varcheranno la famigerata porta rossa, sono qui per sputare veleno su chiunque e su qualsiasi cosa riguardi il Grande Fratello. In altre parole sono qua per fare quello che faccio di solito, la stronza.

La prima puntata si apre con la storia pietosa della casa andata a fuoco, pietosa perché si tratta di un argomento trito di cui ogni rotocalco Mediaset si è occupato. Spiace sapere che il lavoro fatto da una grande moltitudine di persone sia letteralmente andato in fumo, ma anche meno. La Marcuzzi, addobbata con una gonna color stracciatella, presenta subito i casi umani che ci terrano compagnia in queste tredici settimane:

Modestina, siciliana da Ragusa di 25 anni fa il suo ingresso nella casa; di lei sappiamo che è vergine e che ha vissuto in Germania come tutti i meridionali da manuale. Nel breve RVM che ce la introduce scopriamo anche che è molto legata al padre che viaggia per lavoro e bla bla bla.

Andrea, ventiquattrene bolognese è il secondo ingresso nella casa, anzi no, nella cantina. Con escamotage degni di un Telegatto sbattono il bello e bravo Andrea in questa nuova stanza della casa creata sulla falsa riga del vecchio tugurio. Mi viene già sonno, la regia è disastrosa e continua a inquadrare cose a caso facendomi venire il vomito. Partiamo proprio con il botto.

Dopo un brevissimo stacco pubblicitario la nostra presentatrice della sagra della porchetta introduce i due opinionisti di quest’anno: un giornalista di non so cosa e LEI, l’immensa Manuela Arcuri.

Manuela Arcuri GF13 gif

La nostra attenzione viene però catturata dall’avvincente spiegazione del meccanismo che ha portato quattro aspiranti concorrenti a partecipare alle Primarie del Grande Fratello. Sorvoliamo la poracciata infinita e concentriamoci  sul televoto aperto su Diletta e Lorenzo, i due amici reduci dalle sedicenti Primarie.

Samba è il terzo concorrente che ci viene presentato. Senegalese, Samba non ha alle spalle una storia facile: sbarcato, letteralmente, nel nostro paese si è trovato a fare il venditore ambulante in spiaggia a Lecce fino a quando una famiglia italiana lo ha “adottato”. Una storia bella, sinceramente bella da cui tutti dovremmo trarre un grande insegnamento: once you go black you never come back!

Samba Grande Fratello

Gnappetta, al secolo Mia, è la quarta concorrente. I più attenti tra voi già la conosceranno perché ne abbiamo parlato su queste pagina: famosa youtuber ed ex obesa è la vera mina vagante tra i concorrenti entrati fino ad ora. Frizzante, coatta nell’anima e con una storia complicata fatta di problemi alimentari, da Mia mi aspetto grandi cose per questo GF.

Giuseppe e Armando, soprannominati da Alessia i Fratelli Papillon, sono gli immancabili pugliesi destinati ad entrare nella casa. Tralasciando il fatto che credevo fossero gay, siamo a di fronte ad una episodio di meta televisione con i nostri concorrenti che devono raggiungere gli studi della trasmissione dal Colosseo, in bicicletta. Io basito e pronto a lanciare il telecomando.

E poi arriva lei, la tanto chiacchierata ragazza invalida senza un braccio di cui si è parlato molto negli scorsi giorni. Valentina, torinese di ventiquattro anni ha perso un braccio a seguito di un incidente stradale. Entra nella casa per dimostrare a tutti che avere un handicap non invalida una persona nella società, sarà anche una mera manovra pro ascolti ma è comunque un punto di rottura rispetto gli anni scorsi.

Un’ora di trasmissione e signori, abbiamo già una vincitrice:

Bh1WggyIQAAAQmB.jpg-large

Mia Mano Morta Gif

Del prossimo concorrente in gara, Mirko, non parleremo perché già lo ODIO A MORTE. Mentre un po’ amo già la mia amica Chicca, bancaria milanese che ci facciamo sempre gli aperitivi insieme in Colonne. Di lei abbiamo poco da dire visto che è milanese e in quanto tale non esprime sentimenti.

Ed entra Giovanni, mio amico personale di Verona bono come il pane. Ve lo posso già anticipare che avremo un’intervista esclusiva con lui su queste pagine. Di lui parleremo in maniera approfondita nelle prossime puntate, nel mentre ammiriamolo.

Giovanni Grande Fratello 2014

E finalmente eccola, la napoletana! Francesca è la prossima presenza non richiesta della casa più amata dagli italiani. In procinto di sposarsi, la nostra guagliona si presenta come irrequieta giovane fanciulla tutto pepe alle prese con promozioni e difficoltà con la lingua italiana. Adoro!

Madre di Giovanna GF gif

Ci spostiamo a Torino per conoscere l’insipida Diletta, vincitrice delle acclamate Primarie del Grande Fratello. Anche di Diletta diremo poco e niente perché non suscita grande simpatia nella persona della Produzione, cioè me.

ROZZANGELES PRIDE! Angela, la regina dello Shatush dei cinesi, fa il suo ingresso nella casa.  Descritta come la Bridget Jones della provincia di Milano, Angela si fa strada nella casa raccontando di quella volta che si è innamorata di un uomo che si sarebbe sposato di lì a poco e che ridere che lei non sapeva niente!

Roberto è entrato nella casa, purtroppo non è entrato dentro di me. Non dico altro che mi devo asciugare.

Michele e i suoi problemi di logopedia si apprestano a presentarsi al nostro cospetto, ed è tutto un fottesega gigante.

Cosa abbiamo imparato da questa prima puntata di Grande Fratello? Nonostante sia veramente troppo presto per fare qualsiasi tipo di bilanci, possiamo affermare con grande certezza che non sentivamo la mancanza di questo programma. Che ne è stato del padre di tutti i reality? Senza addentrarci in discorsi di cui io non mi intendo perché non sono critica televisiva, posso garantire che non è il Grande Fratello ad essere cambiato ma è il pubblico. I talent show ormai hanno soppiantato i reality, forse perché almeno dai talent qualcosa ne tiriamo fuori, giusto o sbagliato che sia. Non dilunghiamoci ulteriormente che s’è fatta ‘na certa. Le cose salienti di questa puntata sono essenzialmente:

  • La moltitudine di concorrenti con i genitori morti e/o malati che sicuramente faranno scaturire uno tsunami di lacrime in tutte le signore della provincia di Trapani.
  • La prorompente simpatia e presenza di Mia, unica concorrente decente in questa mandria di insipide fighe di legno e meridionali forzatamente colorite.

  • La regia è qualcosa di agghiacciante. Le inquadrature fanno venire il mal di mare e ho dovuto masticare un Travelgum per tutta la puntata.
  • Mercoledì prossimo comincia The Voice.

[Le gif del post sono gentilmente offerte dall’inimitabile Trash Italiano]
[Il blog di Fabry]

Commenti via Facebook

Fabry

Livelli di egocentrismo da denuncia penale. Sto zitto solo quando dormo e ascolto solo quando si parla di me.
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: