Il 2011 e la filosofia dello sfinimento

Oggi si ricomincia. Si ricomincia con il lavoro e tutto il resto, comincia un anno che molto simpaticamente non offrirà ponti fino a dicembre.

Gli ultimi giorni di queste vacanze mi hanno aiutato a rendermi conto di quanto siano simili l’anno che verrà, il mio trainer e mia nonna. La loro filosofia è fondamentalmente la stessa e anche i consigli che danno si assomigliano: le cose vanno fatte fino a sfinimento. Il 2011 ci sfinirà non concedendoci pause fino alle ferie estive, per poi fare lo stesso da settembre a dicembre. Il mio trainer applica invece questa filosofia agli esercizi che mi fa fare e che, solitamente, il giorno successivo mi impediscono di compiere i gesti più elementari come vestirmi, mangiare e camminare. Mia nonna invece applica la filosofia dello sfinimento a pranzi e cene: secondo lei, dovrei introdurre cibo nel mio corpo fino a che non ce ne sta più.

Apparentemente, questi ultimi due comportamenti potrebbero sembrare in contrasto tra loro, visto che solitamente chi frequenta la palestra ha l’obiettivo di bruciare grassi. Io invece ho l’obiettivo opposto, per cui uno dei consigli principali del mio trainer è "mangia sempre, più che puoi". Quindi stavo pensando di farli conoscere, mia nonna e il mio trainer, e vedere che cosa ne viene fuori. E ne ho timore.

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: