Il bagno è la parte più importante della casa

Ormai da un paio d’anni sto partecipando a questo reality chiamato Trova una casa da acquistare, un programma divertentissimo, ma pieno di ostacoli da superare. A tal proposito qualche tempo fa avevo scritto un “Piccolo dizionario dell’annuncio immobiliare” che invito tutti a leggere, stampare e utilizzare come meglio credete. Anche da mettere sotto la gamba del tavolo che balla in cucina.

Ora sono quasi giunto alla fine di questa indimenticabile avventura e sento di aver fatto una bellissima isola. Ma soprattutto credo di aver sviluppato la forte che consapevolezza che il bagno sia la parte più importante della casa. Non c’è niente da fare, contano poco i metri quadri, il parquet o il riscaldamento autonomo se il bagno fa cagare e non nel senso di perseguire la sua mission.

Le ragioni per cui mi sento di affermare con forza che il bagno è il locale che più conta in un appartamento sono molteplici:

  • È il luogo dove si passa più tempo in relax (la camera da letto non vale perché quando si dorme non si è coscienti). Ed è questo il motivo per cui deve essere confortevole e raggiunto dal segnale wifi o dalla rete internet mobile, altrimenti come si fa giocare a Candy Crush Saga?
  • È il luogo in cui stiamo in intimità con noi stessi, in particolare sul bidet perché siamo in Italia e siamo persone pulite grazie a Dio (giuro che ho visto case senza bidet).
  • Deve avere una doccia pazzesca, perché la doccia è ancora più importante di qualsiasi altra cosa (la vasca invece fa così 1800). Deve essere di bell’aspetto, spaziosa (non si mai) e anche simpatica.
  • È inoltre il locale di cui gli ospiti usufruiranno molto più facilmente, specialmente se cucino io.
  • È solitamente colui che ci fa iniziare la giornate e successivamente la conclude. Quindi ha molta più influenza sul nostro umore di quanto possiamo pensare.

Quasi per caso, proprio mentre sviluppavo questa profonda riflessione (indovinate dove l’ho sviluppata?), ho ricevuto un pazzesco regalo da parte della Henkel, grazie anche agli amici di We Are Social, che va proprio in questa direzione. In pratica mi hanno aiutato a trasformare il mio umile bagno in un piccolo angolo di paradiso, con tanto di tavoletta per il water, carta igienica e asciugamani personalizzati, ma anche una palma e altre decorazioni per abbellire la parte più importante della casa.

Ancor meglio è andata alle signorine che si sono trovate nel bagno protagonista del video che trovate poco sotto e che hanno tirato lo sciacquone: davanti a loro si è materializzato il vero paradiso, con 4 diversi Adamo ad allietare ancor di più il panorama. I più attenti se li ricorderanno perché ne avevo già parlato: sono la Balls Dream Band.

Andando su www.flushtoparadise.com potete personalizzare la vostra esperienza in bagno paradiso, scegliendo inoltre il ragazzo che più vi aggrada.

Sono sicuro che da oggi guarderete al bagno con occhi completamente diversi.

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: