Il blocco dello scrittore

E’ arrivato quel momento, tipico della vita dei blogger, che viene definito “blocco dello scrittore”. Si potrebbe innanzitutto discutere sull’appropriatezza della parola “scrittore”, ma a guardar bene anche della parola “blocco”, visto che comunque le mie cagate estemporanee su twitter continuo a scriverle. Insomma, l’unica certezza che è rimasta è la preposizione articolata “dello”.

Dicevo. Ho quello che viene definito “blocco dello scrittore”, un concetto che alcuni studiosi hanno declinato in maniera più incisiva come “s’è fatto una vita”. In realtà non è nemmeno questo il mio caso. Il mio caso è quello di un povero giovane che ha vissuto la settimana tradizionalmente considerata come la peggiore di tutto l’anno lavorativo. Non ho avuto nemmeno il tempo di aggiornare lo status di Facebook, per dire.

Avrei un mucchio di cose da raccontarvi, ma sto guardando Fiorello e quindi la noia mi sta stuprando e mi toccherà andare a letto.

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: