636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza

Il successo (?) di Nicola Roberts

Parliamo del “fenomeno” Nicola Roberts, cominciando col precisare che  si tratta di una donna e non di un uomo. Il suo nome non va letto alla barese (tipo Nicóla), ma all’inglese con l’accento sulla prima i (quindi Nìcola).

Ne parlo perché sembra che in qualche modo la Mafia Gay stia cercando di imporcela come nuovo fenomeno pop, anche se, ammetto le mie colpe, non riesco proprio a capirla e a farmela piacere.

Innanzitutto è un’ex componente delle Girls Aloud (chi? esattamente). In secondo luogo è piuttosto cessa, ma come ci insegna quel roito di Lady Gaga, non è più necessario essere bellissimi in modo assurdo per diventare una stella interplanetaria del pop. E poi è inglese. Ora, se sei inglese, non puoi cercare di scimmiottare il pop americano. Puoi darti al pop-chic (vedi Adele e altre), ma non puoi fare cose di questo genere perché col tuo colorito pallido e il tuo accento non sei credibile.

Che poi ci ho provato a farmela piacere, l’ho persino inserita nella playlist dell’estate 2011 che ha fatto da sottofondo alle nostre mangiate in Puglia, ma lo skip veniva naturale dopo i primi cinque secondi di canzone, quei cinque secondi necessari a riconoscere che si trattava di Nicola Roberts.

Quindi non capisco tutto lo spazio che le viene dedicato e soprattutto non capisco tutto lo spazio che le ho dedicato con questo post.

PS: Non dimenticate di amarmi e di nominarmi ai MBA 2011. In questo post tutte le informazioni, so che morite dalla voglia.

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci

Comments (15):

  1. Isabel

    24 agosto 2011 at 10:25

    Eh non sono più aggiornata come una volta! Sto invecchiando 🙂

    Rispondi
    • Signor Ponza

      24 agosto 2011 at 14:15

      Ma in realtà le girls aloud io le conosco, però nel pop ci sguazzo. La casalinga di Voghera non sa nemmeno come si scrive Girls Aloud.

      Rispondi
  2. itsohsojan

    24 agosto 2011 at 12:41

    da notare poi l’enfasi e l’entusiasmo che mette nei video che fa. oddio possiamo catalogarla come una fregna moscia vera e proprio. Però le canzoni sono carine, orecchiabili dai.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      24 agosto 2011 at 14:15

      Io, soprattutto Beat of My Drum, la trovo poco sostenibile all’udito. 😀

      Rispondi
  3. Chit

    25 agosto 2011 at 15:31

    Ma è il suo vero nome o quello d’arte?? … non so ma a prima sensazione mi ricorda tanto il nome di una marca di caramelle per la gola… :-/

    Rispondi
    • Signor Ponza

      25 agosto 2011 at 19:39

      Credo sia proprio il suo nome vero. Anzi, per completezza si chiama Nicola Maria Roberts. 😀

      Rispondi
  4. Sally Cinnamon

    27 agosto 2011 at 19:46

    lei non so proprio chi sia, ma conosco le Girls Aloud per Cheryl Cole che aroVo ♥ la trovo bellizzima, anche se non ho mai sentito manco mezza canzone né sua né del suo ex gruppo e tanto meno di sta Nìcola 😀

    Rispondi
    • Signor Ponza

      28 agosto 2011 at 18:59

      Lei è bellizzima, concordo. Musicalmente non mi fa impazzire nemmeno lei.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: