Sono stato in coda per comprare l’iPhone X: ecco che cosa ho capito

È lecito pensare che si debba provare tutto nella vita? Secondo me no, ma è la giustificazione che ho deciso di usare per spiegare innanzitutto a me stesso come mai, venerdì 3 novembre, io abbia deciso di svegliarmi all’alba (anzi, tecnicamente prima dell’alba) e mettermi in coda davanti a un Apple Store il giorno del lancio di iPhone X.

Vi dico subito che in questo articolo non troverete approfondite riflessioni sul senso di spendere 1.200/1.400 euro per un telefono (alla fine, ognuno spende i propri soldi come meglio crede), né sulla crisi dei valori, né sulla superiorità o inferiorità presunta dei brand di smartphone. Ho deciso di scrivere questo pezzo per raccontarvi che cosa ho imparato stando in coda per ore nell’attesa di portare a casa l’ultimo modello di telefono made in designed in Cupertino.

iPhone X

Alle 7 di mattino (il negozio avrebbe aperto alle 8) arrivo fuori dal centro commerciale che ospita l’Apple Store e noto che c’è una coda già molto nutrita di persone. Più di 100 sicuramente, forse 120-130. Chi è lì cerca di ingannare il tempo attaccando bottone e parlando del più e del meno. Un signore arrivato da poco spiega ad esempio che lui avrebbe voluto tanto ordinare l’iPhone X, visto che aveva rotto il suo iPhone 7, ma non glielo avrebbero consegnato prima di dicembre. Quindi è stato “costretto” a comprare un iPhone 8 Plus e oggi avrebbe finalmente acquistato il nuovo modello, perché l’8 era già preistoria praticamente. La tensione è tale che ci chiede che gli sia tenuto il posto mentre lui si sarebbe allontanato per prendere le sigarette.

Dove sono sigarette Filippo Nardi Gif

Gli appassionati di tecnologia sono molto più di quanto mi aspettassi, almeno è questo è il mio primo pensiero. Trascorrendo del tempo con queste persone e origliando i discorsi mi rendo però conto che non è proprio così. Il livello di ignoranza rispetto ai prodotti Apple che ho carpito nelle (non dirò quante) ore trascorse ad aspettare è inconcepibile se confrontata alla fatica e soprattutto ai soldi che tutte quelle persone stanno per sborsare per un iPhone X. Il culmine lo si raggiunge quando un uomo sulla cinquantina, dopo aver appena appreso dai commessi che il modello da 256 GB è esaurito e rimane solo quello da 64 GB, chiede al vicino “ma io come faccio a sapere quanto spazio sto occupando sul mio iPhone?”. Per poi anche scoprire poco dopo che gli allegati delle chat di Whatsapp si possono eliminare per liberare memoria.

Basito Gif

Ho parlato solo al maschile finora, perché in effetti le donne presenti in coda sono davvero poche. Probabilmente se ne trovano di più allo stadio. Le poche che ci sono fanno per lo più le accompagnatrici. L’unica eccezione degna di nota è una giovane ragazza che non avrà più di 14 anni e che per l’aspetto ricorda una giovane Miley Cyrus / Hannah Montana. È probabilmente molto più appassionata ed esperta del 90% delle altre persone in coda e ha gli occhi che le brillano. Molto più spenti sono invece gli occhi della madre, pazientemente al suo fianco per tutta la lunga ed estenuante attesa. Forse forse starà rimpiangendo quella volta con la figlia al concerto degli One Direction, almeno c’era musica da ascoltare. Io mi trattengo a stento dal dirle “guarda che tua madre ti vuole bene davvero“.

Hanna Montana Gif

Passa il tempo, ma la fine dell’attesa per mettere le mani su iPhone X sembra non finire mai. Il tizio che era andato a cercare le sigarette non è più tornato. Sono passate ormai 2 ore, avrà rinunciato? Tra i presenti inizia a manifestarsi una notevole insofferenza, che fa venir fuori tutte le competenze nascoste di noi Italiani. Scopro infatti che non siamo solo un popolo di Commissari Tecnici della Nazionale di calcio, ma anche tutti esperti di gestione di negozi, dei processi produttivi e di operations management. Ognuno infatti ha modo di criticare la gestione della mattinata da parte di Apple: dall’arrivo dei bancali contenenti gli iPhone all’organizzazione della fila, dalla decisione sugli orari di apertura alla gestione del personale dello store. Insomma, più di 100 persone che non si capisce come mai fossero alle 7 di mattina in coda nella provincia di Milano e non alla loro scrivania da Dirigenti all’Apple Campus di Cupertino.

Tim Cook Gif Thank You

Mentre il tizio andato a comprare le sigarette sembra sparito nel nulla come nella migliore delle tradizioni (“Amore, esco a prendere le sigarette!”), anche io inizio a pormi qualche domanda (facilmente ribaltabile anche su me stesso). Ma tutta questa gente non lavora? La crisi, la crisi, e poi tutte queste persone pronte a spendere più di 1.000 euro per un telefono? Ma soprattutto: a noi, INTERESSA?

Elenoire Ferruzzi Meme Telefoni

In tutto questo, come sempre accade nel Bel Paese, il concetto di fila è piuttosto fluido. Nonostante i primi arrivati (cioè all’alba o addirittura il giorno prima) si siano auto-organizzati per distribuirsi dei numeri, c’è sempre qualche furbetto che cerca di infilarsi e guadagnare posizioni. Nascono di conseguenza cori di insulti, urla sguaiate e, in alcuni casi, vere e proprie risse. Io, che sono tendenzialmente una persona pacifica, inizio a comprendere queste reazioni violente. Sono passate quasi 3 ore e mezzo e ancora non sappiamo se avremo o meno un iPhone X. L’idea che qualcuno che è arrivato pochi minuti prima riesca ad averlo prima di noi (o addirittura al posto nostro) mi fa uscire di testa.

Ah, a proposito, indovinate dove abbiamo rivisto il tizio che era andato a comprare le sigarette? Esatto, si era infilato all’inizio della coda.

Dopo più di cinque ore riesco comunque a mettere la mani sul mio iPhone X, ma sono talmente sfiancato dalla mattinata che lo accantono un attimo e vado alla disperata ricerca di cibo.

I ragazzi dell’Apple Store la definirebbero “un’esperienza unica”. Per me è stata sicuramente la prima e ultima volta. Continuerò a preferire l’acquisto online all’interazione (sempre per usare il lessico dell’Apple Store) con altri esseri umani. Il risultato comunque è che ora ho finalmente un iPhone X e posso spammare tutti gli amici con gli animoji, motivo per cui ho capito che il 90% delle persone si trovava lì. Il restante 10% non sapeva nemmeno che cosa fossero.

Animoji Unicorno iPhone X Gif


Iscriviti al nostro canale Telegram, in palio un iPhone X (non è vero!)

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: