Just Pick One – Back to school edition

Ciao a voi, marsupi dorati. Come state? Non ci vediamo da troppo tempo e ho dimenticato i vostri nomi, ma se non sbaglio vi chiamate tutti Teresa. Io sto bene. Ho vissuto le mie vacanze con la consapevolezza che questi anni dell’adolescenza non torneranno mai più e ho viaggiato in treno (ovviamente carrozza Club like the baddest bitch in town) con quella malinconia marinasumesca da fine dell’estate che ho riposto nel vano cappelliere.

Ci siamo: è Settembre. Io amo Settembre. Amo. Datemi una A, datemi una M, datemi una O e datemi pure tutti i carboidrati che avete in casa, tanto voi siete single e non potete rischiare, ché magari a questo giro vi dice bene. Settembre è un mese bellissimo. Attenzione però: Settembre non è il nuovo Gennaio. Trovo un attimo irritanti quelli che “Per me a Settembre inizia l’anno”, perché questi qui si sentono tutti particolari tipo Juliette Binoche nel film Chocolat, che alla fine non è altro che un’Alessandra Spisni coi gitani di mezzo. L’anno inizia a Gennaio, il mese degli sms il giorno 6 tra le amiche, tipo “Sei passata con la scopa stanotte?” “Ma no, auguri a te scemina”.

Comincia così il

Just Pick One – Back to school

Nostàlgia
Papà Castoro vs It’s a hard knock life for us

Tornare dalle vacanze è difficile, ma ci sono degli elementi che rendono la cosa ancora più difficile. Ad esempio, raccontare. Magari è anche bello parlare delle vacanze con gli amici o farlo sui social per, come si dice, far bruciare il mazzo a chi non era con noi. Però poi dobbiamo raccontare alle zie, ai parenti, ai vicini di casa e soprattutto ai colleghi-vampiri, che si nutrono di sangue e pettegolezzi. “E allora? Com’è andata? Dimmi tutto” e voi morti come zanzare a Dicembre. Un’altra cosa che detesto del ritorno alla realtà è il ritorno alla realtà stesso! Ad esempio, in vacanza i soldi non esistono. I soldi della vacanza non sono come i soldi veri. È come per gli anni dei cani: 10 euro in vacanza sono in realtà 100, solo che noi ce ne rendiamo conto solo quando arriva la nostra lettera di Hogwarts: l’estratto conto. In vacanza siamo bellissimi, poi andiamo a rivedere le foto e sembriamo delle bacinelle azzurre a due manici. Quasi non viene voglia più di partire per le ferie (non è vero ovviamente. Quando dico queste cose trattatemi come Barbra Streisand nel film Pazza).

Barbbra Streisand Nuts Pazza

Premio della critica Cristel Carrisi
Natale vs I primi freschini

Quali sono le cose che preferisco della nuova stagione? Settembre è meraviglioso perché significa Natale. Esistono al mondo delle persone pessime che vi diranno che è troppo presto per fare l’albero o per cantare le carole. Queste persone sono sole e cattive e comprano le pizze surgelate in confezioni da una. Questi marrani non ci toglieranno il sorriso dal volto e la gioia dal cuore come una torta dal forno prima di avere infilato lo spaghetto. Io dico: se non è estate, è Natale. Facciamolo diventare il nostro motto e indossiamo gli sciarponi già la seconda settimana di Settembre, a costo di perdere zuccheri e conoscenza sulla metro. Cos’altro mi piace di Settembre? L’estate è bella anche perché siamo praticamente nudi sempre. Questo senso di libertà, questi Splash una sirena a Manhattan alla fermata Caiazzo. Però i primi freschini sono sublimi. Le copertine, i cardiganini, i maglioncini. Coprirsi sul divano col plaid della principessa Sofia mentre la patatina che stavamo mangiando cade tra i cuscini del divano e noi la prendiamo facendo finta di niente, perché se nessuno ci ha visto allora non è mai successo. Una delizia infinita. E voi? Amate più il Natale o i primi freschi?

Pastorelli del presepe
Nuovo album degli One Direction vs Pechino Express

Autunno significa novità. Nuovi film al cinema, nuove stagioni dei serial e nuovi dischi dei nostri cantanti preferiti. Arriverà sui nostri teleschermi il Celebrity Big Brother italiano e io vorrei tanto nel cast Agostino (il pianista di Uomini e Donne), Rosemary Altea, tutti gli ospiti della trasmissione di Davide Mengacci Perdonami e un pizzico della gioia spensierata e senza tempo di Nadia Rinaldi. Ma cosa aspetto io? Sicuramente il nuovo album della band di ragazzi per ragazzi One Direction. Sappiamo tutti che si prenderanno un “momento di riflessione” l’anno venturo e quindi uscirà il loro ultimo album molto presto. Amo la loro musica, amo loro, amo Drag me down e amo immaginare Niall e Liam che battibeccano dal tassidermista come tutte le coppie collaudate. Perché loro si amano e io li amo e vorrei essere la loro vicina di casa con problemi di deambulazione per farmi aiutare ad attraversare la strada. Come anticipato, l’autunno è pieno di nuovi show alla tele. È già cominciato, par exemple, Pechino Express e la nostra cugina preferita Ilalicious (devota alla trasmissione come io sono devoto ai wurstel coi pezzetti di formaggio dentro) ci racconta puntata dopo puntata i nuovi viaggi di questi disgraziati. Qual è la vostra coppia preferita? Devo confessarvi che non ho ancora deciso. So che detesto Le Pinne, I Debosciati, Le Paole e non ricordo chi altri. Praticamente amo solo Fariba, Shalpy e forse il fratello di Naike. Ma secondo me Fariba è tutta fuffa e Shalpy nasconde un esaurimento nervoso nel cappuccio della felpa. E voi? Quale delle due chicche autunnali scegliete?

Ritorno a Montagna Fredda
Lisa vs Annunciatrici Mediasèt

Come già detto, a Settembre si ritorna. Ritorna il mal di gola, i regazzini ritornano a infestare i mezzi pubblici coi loro zaini grandi come il nostro egocentrismo e torniamo di nuovo da California Bakery su quelle seggioline di Tanya Baita sulle Dolomiti. Uno dei miei sogni di bambina con un leggero strabismo è il comeback della cantante Lisa. Leggenda narra che Celine Dion le fece i complimenti e le diede il bacio della morte dietro le quinte del festivàl e che poi la nostra eroina ebbe successo nella nazione Francia. Lisa poi fece una fugace apparizione in un altro Sanremo, cantando una canzone giusto per permettere alla cattivissima Ilaria Porceddu di presentarsi alle audizioni di X Factor. Lisa, torna. Ci manchi da sempre, sempre. Un altro ritorno che vorrei è quello delle annunciatrici di Mediasèt. Ora, io non posseggo nemmanco il televisore, però sapere al loro posto, quello deciso da Dio, Fiorella Pierobon e Gabriella Golia (l’altra per me non esiste) mi farebbe dormire meglio la notte. Loro erano le nostre sibille. Sapevano tutto, e tra le righe ti tiravano su coi loro annunci, tipo “Tra poco su Canale 5 il film d’azione Trappola di cristallo con Bruce Willis – Annamaria, non essere triste per il compito di matematica, sarai anche ignorante, ma almeno hai dei bei capelli – La storia di un poliziotto alle prese con un efferato criminale”. Amiche, tornate, la tele è vuota senza di voi. Mariagiovanna Elmi, tu puoi rimanere dove sei.

Fiorella Pierobon Mediaset

Ora siete pronti per votare?

[playbuzz-item url=”//www.playbuzz.com/andrear15/just-pick-one-back-to-school-edition”]

 

Siamo giunti, monetine mie sotto il tappeto, al termine del JPO della nuova, fantastica stagione del blog del Signor Ponza + Friends. Vorrei salutarvi uno per uno, ma non so contare. Vi faccio baciare da qualcuno e vi saluto tantissimo! VVB sempre.

Commenti via Facebook

Emilyvalentine

Sono nato nel 1927 in una cantina umida del modenese. Ho 19 fratelli, 11 dei quali si chiamano Jennifer e ho una grandissima passione per il riso soffiato, il bellissimo personaggio del tv colour Jon Snow e il modo di dire "la casa nasconde ma non ruba". Provo amore per ogni essere del creato, eccezion fatta per l'attrice Julia Roberts, che odio come si odia il mercoledì.

Latest posts by Emilyvalentine (see all)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: