Il matrimonio dell’ano

Carissimi, ormai avrete capito che Sipario è diventato il BEYONCÉ della primavera: senza alcun preavviso io droppo la puntata e faccio il botto di visite che #coinquilinoetero puoi tornare pure nel cassetto delle brutte fiction con Beppe Fiorello. Oggi ho deciso di scrivere il nuovo episodio perché, come saprete tutti, è un weekend di grande importanza per l’Italia, per l’Europa e quindi anche per la storia dell’Umanità e non potevo certo sottrarmi da questo ruolo di responsabilità che mi spetta.

Mettete subito giù le vostre schede elettorali con le fette di mortadella, perché ovviamente sto parlando del matrimonio dell’anno tra Kanye West e Kim Kardashian, una cosa fine fine come solo due niggaz arricchiti sono in grado di concepire. Il matrimonio, cerimonia e afterparty, è avvenuto ieri pomeriggio a Firenze, precisamente presso il Forte Belvedere, un castello arroccato sulle colline fiorentine tutto tempestato di colonne neoclassiche e terrazze vista infinito che non potete dire di no (agevoliamo). Il giorno precedente la coppia e tutto il cucuzzaro di invitati hanno festeggiato il pre-party a Versailles, tanto da far credere a molti che proprio nella reggia francese si sarebbe celebrato il grande evento. E  invece no: con jet privati, nella giornata di ieri si sono tutti spostati in Toscana per far sfoggio della loro opulenza come facciamo noi quando andiamo in vacanza a Sharm. Devo dire che scorrendo la lista degli invitati sono rimasto un po’ deluso: tra i degni di nota John Legend, il regista di 12 anni schiavo Steve McQueen, Jaden Smith (beh vabbè), Franca Sozzani, Andre Leon Talley ma soprattutto grandissimi assenti Jay Z e Beyoncé, che erano stati invitati ma che hanno declinato all’ultimo. Piccolo drama riguarda il fratello Rob, che dopo il party di Parigi è tornato in America skippando la cerimonia italiana: ma come ti permetti? Com’è come non è, la sposa (ma anche lo sposo e il piccolo North) era in Givenchy (ancora non ci sono foto ufficiali dell’abito) affiancata dal fidato Riccardo Tisci che le ha infilato l’abito con l’aiuto di un po’ di lubrificante e un filo da pesca. Cantante neomelodico durante la cerimonia Andrea Bocelli e con questa nota di colore possiamo chiudere l’angolo wedding.

Passiamo ora alle altre news che come potete immaginare sono povere povere al confronto. A proposito di Beyoncé, sembra che l’Elevator Gate si sia spento nel giro di qualche settimana: evidentemente essere le persone più potenti di tutto lo showbiz mondiale paga. Dopo qualche giorno di silenzio e dopo un utilizzo palesemente pilotato e massiccio dei social network da parte della cantante, è stata rilasciata la famosa dichiarazione che minimizza l’accaduto e lo trasforma un semplice problema interno familiare. È notizia di questa settimana anche una semi-reunion delle Destiny’s Child nel nuovo disco di Michelle Williams: nella track Say Yes canteranno infatti tutte e tre insieme ad una guest d’eccezione, Solange Knowles. Le pezze insomma sono state messe.

Beyonce

Una nuova faida è cominciata su Twitter questa settimana tra Charlie Sheen e Rihanna, che si sono scambiati parole di fuoco di elevata caratura morale. Tutto è cominciato mercoledì sera quando Charlie ha portato al ristorante la sua fidanzatina di primo pelo Scottine (MUOIO), famosa pornostar (vabbè): al ristorante la coppia ha incontrato Rihanna, di cui l’attrice è grande fan, e hanno chiesto al suo entourage di incontrarla. La cantante delle Barbados ha però declinato l’invito: APRITI CIELO. Su Twitter l’attore ha cominciato ad insultarla chiamandola ironicamente principessa e sfottendola per il suo linguaggio colorito, al che RiRi ha risposto con la classe che la contraddistingue:

Ieri ha chiuso i battenti anche Cannes 2014: protagonista assoluta della kermesse l’attrice e soubrette di fama Denny Mendez, finita sui rotocalchi di tutto il mondo per aver ricevuto la proposta di nozze durante il red carpet dell’AmFAR Gala: il produttore cinematografico Oscar Generale, suo compagno da un paio d’anni, si è infatti inginocchiato davanti a tutti gli ospiti di riguardo e ai paparazzi, per chiedere la mano di Miss Italia 1996, una roba che io veramente. Com’è come non è, lei s’è messa a piangere davanti a John Travolta e Kelly Preston, rubando la scena a tutti come la più esperta delle gold digger. Brava Denny!

493620411KS00141_amfAR_s_21

Amici, questa puntata focalizzata sul matrimonio dell’anno finisce qui: vi ricordo che se volete ricevere aggiornamenti costantAHAHAHH su tutti i vostri vip del cuore potete seguire la pagina Facebook di Sipario, altrimenti continuate a fare refresh sul blog del Signor Ponza fino a quando dropperà una nuova puntata della vostra rubrica preferita! Vi amo come potrei amare il pavé a Milano. Baci a tutti XOXO

Sipario (app)

[L’archivio di Sipario]
[Il Tumblr di Filodrama]

Se ti piace questo post, puoi votarlo ai #MIA14 con un semplice click su questo bottone
Commenti via Facebook

Filodrama

Sono nato sabato grasso di Carnevale e vabbè, ho già detto tutto. Mi piacciono le montagne russe e i parchi di divertimento, la perfezione degli alberghi, le poltrone. Non mi piacciono le persone che vincono nella vita. Ho un brutto rapporto con l’entusiasmo, nel senso che non ce l’ho quasi mai e quando mi viene sarebbe meglio non averlo. Ho studiato cinema ma faccio tutt’altro, non colleziono cose simpatiche e non ho un hobby da rivendermi nelle conversazioni con la gente. Vivo a Milano, e la amo senza riserve.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: