Prendete la Smemo: comincia L’ora di religione

In un momento così tragico per il sistema scolastico come quello che stiamo vivendo, in cui le ore di storia dell’arte ed educazione fisica scompaiono dalle scuole italiane, il Signor Ponza ha avuto il coraggio di dare spazio a una delle materie scolastiche da sempre più contrastate nelle riforme: l’ora di religione. Una scelta che può apparire un po’ anacronistica per alcuni ma che è più attuale che mai. Per onestà intellettuale sottolineo come l’idea di questa rubrica abbia preceduto la prima puntata di Ballando con le stelle e il ciclone Anna Oxa, che però spiega bene quale sarà la missione di questa rubrica all’interno di questo blog.

L'ora di religione

Io non sono qui per giudicare nessuna di voi wannabe Miley Cyrus, non sarò una Santa Maria Goretti rispetto a voi piccole Sara Tommasi. Ciò che può essere l’intento di questa rubrica è piuttosto il donare una densità spirituale ai lustrini e alle pailettes di cui ci circondiamo, andando oltre ciò che c’è in superficie e arrivando ad una riflessione che sia più metafisica e trascendentale.

Miley Cyrus

Servendomi delle parole di Anna Oxa vi dico che l’obiettivo formativo finale sarà quello di “vedere una piccola falange e non tutto il dito”, entrando così in un aspetto particolareggiato, sì, ma lontano dalla visione superficiale, che possa donarci un punto di vista diverso ed originale. La nostra vita, come il samba, è “una radice etnica quindi è un modo di essere che viene ripetuto nelle etnie tribali” e a cui solo noi possiamo dare quella “energia selettiva” che ci anima e arricchisce le cose, donando un senso profondo e, allo stesso tempo, tendente all’infinito.

Anna Oxa Arrabbiata a Ballando con le Stelle

Impariamo insieme a non dare peso alle arene mediatiche che ci fischiano, agli zero di Carolyn Smith, ai giudizi degli altri concorrenti, ma conservando ciò che più ci aiuta a dare autenticità a ciò che facciamo. So che è un processo difficile e io, per primo, mi sento spesso più vicino alla dignità della Santanchè, quindi quella di donna orizzontale, che al progetto di percorso iniziatico delle donne della fondazione della Oxa.

Ragion per cui questo appuntamento settimanale sarà l’occasione di ritrovare quella radice spirituale che è in ognuno di noi, cercando di sollevare quella patina di pregiudizio e diffidenza con cui spesso avvertiamo come diverso o distante da noi, ricercando nelle differenze ciò che ci accomuna o con le parole della Oxa “iniziamo a fare delle minoranze la maggioranza”.

Da domani alle ore 11.00 solo su signorponza.com.

Commenti via Facebook

Leone Lewis

Il fatto che io sia nato il giorno della finale di Sanremo fa di me una di quelle promesse dell'Ariston non ancora mantenute. La mia vita la vivo in attesa di scendere quella scalinata di Gaetano Castelli, immerso nei fiori della riviera. Nel frattempo ho avuto la malsana idea di evangelizzare questo blog di dannati.
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: