636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza

La manovra finanziaria secondo il Signor Ponza

Attenzione: in questo post troverete una abbondante dose di populismo e pressappochismo.

Se guardate il TG1, probabilmente non siete al corrente delle pessime acque in cui versano le finanze del nostro Paese. Per farla breve, è probabile che io abbia più soldi in banca sul mio conto corrente di quanti ne abbia a disposizione l’Italia.  La gravità della situazione è testimoniata anche dal fatto che i nostri politici si sono messi al lavoro perfino nel mese di agosto per cercare di mettere insieme una manovra finanziaria che ci permetta di far riaffiorare la testa da questo mare di melma.

Tuttavia, non tutto il male vien per nuocere. E’ in periodi tragici e di crisi profonda come questo che si può prendere la palla al balzo per intervenire su alcune “situazioni” che rallentano da sempre questo Paese. Dopo essermi consultato con Renzo Bossi,  ecco alcuni interventi che farei se fossi al posto di Tremonti (è comunque questione di tempo, watch your back, Giulio!):

  • abolire tutti i privilegi fiscali della Chiesa, già solo come risposta al ridicolo pippone che ha fatto l’altro giorno Bagnasco sull’evasione, discorso in linea di principio giustissimo, ma che se è fatto da chi non paga una sola tassa fa decisamente ridere e sa di grossa presa per il culo;
  • fare ripetizioni ai parlamentari per far capire loro che chi guadagna 90 mila euro all’anno non appartiene alla classe media, a meno che non si intenda la classe della scuola media, allora in quel caso è plausibile visto che chi guadagna tanto in questo paese spesso ha a mala pena la licenza elementare;
  • eliminare tutti i comuni più piccoli (accorpandoli ad altri) ed abolire le province, tanto non muore nessuno;
  • far chiudere tutti gli esercizi commerciali che non accettano bancomat e carte di credito, facendo loro presente che siamo nel 2011, non più nel 1970 (non ho più intenzione di girare con più di 20 euro nel portafogli);
  • ipertassare i SUV e le sigarette (perché mi stanno antipatici).
Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci

Comments (17):

  1. La Guady

    1 settembre 2011 at 12:00

    “pressapochismo” ….Ponza, i love you!

    eh cmq dimentichi che vogliono togliere ponti e festività varie, e l’anno di militare sul calcolo della pensione agli uomini; magari a noi donne toglieranno la maternità, e per chi non l’ha fatta toglieranno il presupposto di una maternità isterica!!!
    *____*

    (commentiamo con cazzate queste cose, che è meglio! – leggi in tono puffo quattrocchi!)

    Rispondi
    • Signor Ponza

      1 settembre 2011 at 15:07

      La cosa bella è che è tutto in continuo movimento. Oggi c’è una cosa, domani sparisce, stasera ne compare un’altra. It’s fun!

      Rispondi
  2. Giulio GMDB©

    1 settembre 2011 at 12:04

    Io aggiungerei:
    1) ipertassare i giocatori di calcio (che se sciopereranno per sempre mi faranno solo un favore visto che il calcio mi sta sulle palle)
    2) trovare tutti i falsi invalidi, farli diventare veri invalidi e togliere contestualmente loro la pensione
    3) plafonare a 500.000 euro il possibile guadagno annuo (comprensivo di tutti i possibili benefit) di qualsiasi persona. E sono ancora di manica molto larga.
    4) se uno dichiara 10.000 euro l’anno, NON può guidare una mercedes o similari. Punto.
    5) idem per la barca
    6) idem per la villa

    Direi che con questi punti in 3 anni diventiamo la prima potenza economica mondiale… 🙂

    Rispondi
    • Signor Ponza

      1 settembre 2011 at 15:08

      Soprattutto sugli ultimi ti appoggio in pieno. Farei di bei controlli a tappeto nelle case popolari, dove vedo gente con la Ferrari o la Porsche.

      Rispondi
  3. Sally Cinnamon

    1 settembre 2011 at 12:21

    Credo tu abbia dimenticato l’evasione fiscale: io prenderei TUTTO il corpo della guardia di finanza e TUTTO l’esercito a fare controlli a tappeto e a far pagare in base al reddito, ovviamente se sei un notaio con fior di quattrini ripagherai tuttotutto quello che hai evaso rispetto al pensionato che aggiusta i pensili dei vicini sotto casa facendosi pagare in nero…

    Rispondi
  4. Isabel

    1 settembre 2011 at 12:33

    Sarebbero tutte idee ottime, ma come al solito quando si parla di toccare sui soldi guarda caso si prende sempre tempo per tergiversare!
    Diciamo che secondo me, se tutti pagassero le tasse, la metà dei problemi sarebbero già risolti…la Germania non è così stabile solo per la sua economia, ma anche perchè li praticamente tutti pagano le tasse. Risultato? Servizi superefficienti, niente tasse universitarie, ottimi stipendi…dovremmo imparare!

    Rispondi
  5. Isabel

    1 settembre 2011 at 12:33

    E comunque… Deutschland ueber alles! 😛

    Rispondi
    • Signor Ponza

      1 settembre 2011 at 15:11

      Sì questo è vero. Ma non toglie il fatto che i tedeschi siano uno dei popoli più arroganti insieme agli amici francesi. 😀

      Rispondi
  6. Ale

    1 settembre 2011 at 16:26

    Sarà perchè la mia tessera sindacale l’ho restituita negli anni ’70 quando accortomi che andavo a Roma, non ha portare il dissenso, ma a ricevere ordini. Ma questa è storia antica. Ora mi pare che sindacati, partiti, governo siano nel totale marasma del flusso incontrollato di idee idiote su come far in modo che il ceto high – che già dai 90.000 euro è considerato dagli economisti il limite sotto il quale c’è la miseria assoluta- non mettano solidarmente mano al portafoglio.
    P.s.: a me viene da contare che 90mila euro sono 180 milioni di lire. Ecchecazzo! io sono un pensionato privilegiato che ne prendo solo 40mila oppure un poveraccio?

    Rispondi
    • Signor Ponza

      1 settembre 2011 at 19:30

      Per me che ho appena cominciato a lavorare, 90 mila euro all’anno sono cifre che non vedo nemmeno nei miei migliori sogni.

      Rispondi
  7. halfblood

    2 settembre 2011 at 11:34

    pressapochismo rulez!!! pollici verso l’alto!!!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      2 settembre 2011 at 14:55

      Che poi sono apertissimo anche a suggerimenti per arricchire e migliorare questa fantastica manovra che sembra scritta dagli sceneggiatori di Lost.

      Rispondi
  8. Akio

    2 settembre 2011 at 12:04

    congratulazioni per la nomination!!! ai mba!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: