L’antipatia di Parigi

Ho scoperto che a Parigi sono antipatiche non solo le persone, ma anche le cose.

Sono antipatiche le code di due ore sotto il sole per salire sulla Tour Eiffel, è antipatico il clima ventoso che porta i pollini nelle mie narici e, di conseguenza, mi fa starnutire e lacrimare per cinque giorni, sono antipatiche le moquette di case e alberghi, sono antipatiche le metropolitane con i loro corridoi lunghi chilometri, i biglietti da timbrare dodici volte durante un solo viaggio e i devastanti olezzi di fogna, sono antipatici i prezzi di un semplice pranzo o di una cena che sono in grado di ridurti sul lastrico. E’ una città che sprizza antipatia da tutti i pori.

Però Parigi è sempre incantevole, soprattutto se vissuta in compagnia delle persone giuste.

Tour Eiffel

 

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: