Laura Boldrini is not amused

Nell’ormai appassionante sfida a distanza per la conquista dello scettro della PIÙ TOP DELL’UNIVERSO tra Lady Gaga e Lady Papa Francesco, c’è una terza concorrente che sta insidiando i due principali contendenti: Laura Boldrini.

Non c’è giorno che la nostra Presidente della Camera non sia protagonista in televisione o nei giornali per via della sua intensa attività di rappresentanza. Che poi le cose sono due: o lei è fin troppo prezzemolina, oppure è Pietro Grasso che riesce a bucare lo schermo ancor meno del suo predecessore Renato Schifani, ma direi anche perfino meno di Fabio Troiano.

Una delle battaglie a cui Laura Boldrini tiene maggiormente è sicuramente quella in difesa della dignità femminile, contro il femminicidio e più in generale contro la violenza sulle donne. (Ora non è certo questo il luogo dove si affrontano le cose seriamente, per cui se volete approfondire questo tema vi consiglio di visitare testate giornalistiche più titolate, ad esempio Playboy). Dicevamo della dignità femminile. Questa battaglia ha portato la Presidente Boldrini ad esprimersi a tutto campo, arrivando perfino a criticare il concorso di Miss Italia e a gioire per la sua cancellazione (che poi è stata solo una cancellazione da Raiuno). E a testimonianza di quanto siano rispettate le Istituzioni in questo Paese, Miss Italia comunque potrebbe farsi su La7.

Nonostante gli interventi a tutto campo di Boldrini, temo che nessuno le abbia attenzionato una parte importante della cultura italiana, soprattutto tra le nuove generazioni: il rap. Ho quindi raccolto i passaggi più significativi di due delle canzoni di maggior successo dell’estate 2013, sottoponendone l’ascolto alla Presidente, della quale ho immortalato le reazioni.

Dargen D’AmicoBocciofili (Feat. Fedez e Mistico)

Mettimi questi meloni in mano fai come l’ortolano
che non ne posso più di andare piano
esci quelle bocce che le voglio cospargere con l’olio
ho voglia di svuotarmi il portafoglio

Laura Boldrini

Il ritornello della canzone è molto esplicito. Invita la donna emancipata a mettere in mostra i suoi due talenti e cospargerli con l’olio. Che poi alla fine era quello che faceva anche Carmen Russo quando a Buona Domenica si facevano le lotte nella piscinetta cosparsa per l’appunto d’olio. Ma non è tutto.

Entro nel locale e loro sono lì con te
mi guardano con gli occhi di chi vuole un tête-à-tête
mi chiedo se c’è un corso di danza per decolleté
perché le tue tette ballano molto meglio di te

Laura Boldrini not amused

In questa strofa la donna (o comunque parte della donna) viene valorizzata per le sue abilità artistiche, in particolare nella danza. Perché oltre al corpo ci sono anche altri talenti. E anche in questo caso i talenti sono due e sono belli grossi.

FedezVampiri

Non dormo mai io che sono nato stanco
nato bianco ma selvaggio come Django
di ieri ricordo solo i Cuba Libre al banco
oggi mi sono svegliato con due fighe affianco
vado a letto la mattina mi alzo alle tre

Laura Boldrini stupita

Emis Killa valorizza la donna a tal punto da volerne più d’una allo stesso tempo. Una grande dichiarazione d’amore verso il gentil sesso, che viene poi approfondita nella strofa successiva.

Il weekend è iniziato e io sono già ubriaco
il posto è pettinato ma io entro tutto borchiato
vedo tutto più speciale al decimo Gin Tonic
anche la tua amica grassa sembra Nina Moric.

Laura Boldrini arrabbiata

Qui c’è un grande insegnamento per i giovani: bere alcol aiuta a vedere quello che le donne nascondono dietro il loro aspetto fisico. E infatti il corteggiamento, secondo Emis Killa, è guidato proprio dalla ricerca di quel di più.

Dialoghiamo un po’ ma non capisco una frase
parla italiano ma a me sembra che parli cinese
facciamo un giro, a casa mia ho il vino
stanotte è tutto figo
ma quando sarà mattino meglio una testa di cavallo nel letto come il Padrino
che questo cesso parlante sopra il mio cuscino.

Laura Boldrini incazzata

Insomma, di materiale sulla scrivania in ciliegio di Laura Boldrini ce n’è molto. Sono sicuro di aver attirato l’attenzione della Presidente della Camera e che ben presto arriverà un discorso che affronterà lo spinoso tema che ho sollevato. E nel caso lo facesse, non si dimentichi di citare signorponza.com che così magari l’anno prossimo ai Macchianera Italian Awards non arriviamo terz’ultimi.

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: