Laura Pausini: i momenti più iconici della carriera

Laura Pausini rappresenta nel panorama musicale italiano (ma non solo) il parente un po’ fastidioso e rumoroso che tutti in famiglia abbiamo: c’è a chi piace e sta simpatico e c’è chi invece proprio non lo sopporta, ma nessuno è in grado di immaginare una pranzo di Natale senza di lui.

Piaccia o non piaccia, Laura (insieme al suo amichetto Tiziano Ferro) è l’artista più grande e internazionale che ci sia capitata da molti anni, forse decenni. Oggi però non voglio allietarvi (o annoiarvi) con la musica della Pausini, anche perché vorrei evitare di fare catfight nei commenti con chiunque osi dissentire (nel caso potete però recuperare la top 10 di Endymion85 per Yahoo); mi vorrei invece soffermare sui momenti più iconici della sua carriera.

Laura che è una contadina, casso!

Ho scelto di cominciare proprio con quel momento che meglio riassume tutta l’essenza di Laura: uno sfogo rivolto a tutti coloro che pensavano non avrebbe fatto strada, al grido di “sono una contadina casso!”, il tutto condito da quel accento appena appena percettibile e da un tasso di genuinità piuttosto elevato. “OOOOOIIIIII”

Laura che vince al Festival di Sanremo con La solitudine

Qui torniamo all’inizio della carriera di Laura. Vestita come se stesse andando a un colloquio di lavoro e con un taglio di capelli tremendamente anni ’90, nel 1993 questa sconosciuta ragazza di Solarolo arriva alla Kermesse e conquista l’ambito trofeo nella categoria giovani, con una canzone da donnamerda totale. È per tutti amore a prima vista, anche se forse in pochi (escludendo Pippo Baudo, ovviamente) potevano prevedere una carriera così sorprendente.

Laura che la tiene como todas

Torniamo ad occuparci della Laura verace senza peli sulla lingua e, a quanto pare, anche senza peli altrove. Eh sì, perché qualche mese fa la Pausini si è mostrata come mamma l’ha fatta: l’occasione non era quella del classico calendario/servizio fotografico sexy, ma semplicemente la fine di un concerto durante il quale ha pensato bene di tornare sul palco in accappatoio lasciandosi sfuggire di mano la situazione (e l’accappatoio stesso), facendo felici i commentatori pervertiti dei video di YouTube.

Laura che diventa la prima donna in concerto a San Siro

C’è stato un tempo in cui a San Siro si esibivano solo in pochi ed essendo questo un mondo fondamentalmente maschilista si trattava solo di uomini. Fu dunque un evento quando Laura calcò il palco dello stadio milanese diventando la prima donna della storia a farlo. Un concerto memorabile, battezzato da una pioggia scrosciante che non ha scoraggiato né il pubblico, né la Pausini. Anche perché vi ricordo che:

Dio creò gli ombrelli The Lady 2 Gif

Laura che organizza Amiche per l’Abruzzo

Rimaniamo in zona stadio per ritornare con la mente a un altro evento musicale che passerà alla storia: il concerto benefico Amiche per l’Abruzzo, organizzato per raccogliere fondi in favore delle popolazioni colpite dal terremoto e che ha visto protagoniste solo le donne più importanti della musica italiana (e no, Senit, non stavo parlando di te), dando vita a duetti a dir poco ICONICI. “Per scontato non do”.

Laura che fa la professionista del talent (latino) televisivo

In questi ultimi mesi la nostra contadina preferita sembra avere un notevole feeling con la televisione. Ma morire se uno dei nostri talent la chiami a fare il giudice. Lei si sta passando praticamente tutti i vari The Voice / X Factor / La banda e chi più ne ha più ne metta, basta che siano in salsa latino-americana. Anche se un po’ quella furbina volpina di Laura la capiamo:

Laura Pausini Ricky Martin

XF7 Live Puntata 6 - Simona Ventura volpino gif

Laura che lotta per i diritti dei gay

La Pausini è da sempre stata molto amata dal pubblico LGBT e viceversa. La cantante si è infatti spesso spesa in prima persona per affermare l’uguaglianza a prescindere dall’orientamento sessuale delle persone. Fino ad arrivare a dichiarare, in occasione di una delle recenti interviste per promuovere Simili, che non intende sposarsi finché anche gli amici gay e lesbiche non avranno la stessa possibilità.

Standing Ovation Gif

Laura che canta le canzoni di Chiesa

È stata anche la sigla del nostro appuntamento con L’ora di religione di Leone Lewis, e ho deciso di metterla in fondo al post perché solo chi è stato così paziente da arrivare fin qui potrà (ri)vedere questo video. Sappiate che, una volta ascoltata Laura cantare varie canzoni di Chiesa, gli stessi brani vi rimarranno in testa per i prossimi tre mesi almeno. Io vi ho avvisato. “In una notte di sudore…”

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: