Le Regole dello Spoiler Perfetto

Immaginate di camminare spensierati su una splendida spiaggia dei Caraibi, respirando la brezza salmastra che soffia dal mare, e all’improvviso cadere in un fossato scavato da un bambino di merda annoiato: ecco, siete incappati in uno spoiler.

fringe spoiler

Gli amanti delle serie TV – ma un discorso simile si potrebbe fare anche per il cinema – sono sotto l’ansia costante di incappare in una rivelazione non richiesta, riguardante un episodio non ancora visto, e il pericolo si può annidare ovunque, principalmente sui social.

melisandre spoiler

Lungi da me scomodare la divina Lina Sotis con le regole del bon-ton, ma è d’uopo condividere alcuni dettami di comportamento su come non farsi linciare da amici e parenti, e su come evitare spoiler a tradimento.

Un tempo la regola aurea voleva un’attesa di una settimana, cioè la messa in onda della puntata successiva. Oggi purtroppo non è più così, è ormai impossibile aspettare sette giorni.

samara spoiler

Avete un amico che guarda Game Of Thrones in contemporanea con gli Stati Uniti? Se alle 8 del mattino del lunedì vi piazza la foto delle vere sembianze di Melisandre allora è uno stronzo e non è vostro amico: bloccatelo sui social, senza dimenticare di insultarlo pesantemente.

friends spoiler

Diverso è il discorso per la twitcronaca in diretta con Sky: il bello dei social è condividere, e non potete farci nulla, quindi se per qualche motivo personale non potete essere davanti allo schermo, evitate di entrare sui social. Se non riuscite a fare a meno di twitter per un’oretta avete problemi ben più gravi di uno spoiler.

hanna montana spoiler

I reality non valgono: il giorno dopo gli eliminati sono disseminati in ogni programma TV, quindi se non guardate la trasmissione in diretta, affari vostri.

Non hai ancora recuperato la stagione precedente e non vuoi spoiler? Muoviti, il mondo non gira intorno a te, e non ci interessa se hai un lavoro o se vai agli aperitivi: l’utente medio di una serie TV non ha una vita sociale.

american horror story spoiler

Un trailer non è uno spoiler. Qualunque cosa appaia nel trailer della puntata successiva è argomento di conversazione e speculazione: si chiama teaser per una ragione, quindi come dicono a Roma stacce.

spoiler

Se la Serie tratta di un personaggio famoso o storicamente esistito, non si può parlare di spoiler: Kennedy muore, Batman è orfano, e se ti arrabbi sei un deficiente.

eyeroll spoiler

Una review non dovrebbe iniziare con ATTENZIONE SPOILER, un po’ come nelle istruzioni del forno a microonde non dovrebbe comparire la dicitura NON INTRODURRE ANIMALI VIVI. Eppure la mia esperienza personale con SerialFreaks mi ha insegnato che anche se il titolo dell’articolo si chiama come l’episodio, la gente lo legge lo stesso senza aver visto la puntata: quindi leggete i titoli.

nene spoiler

Con l’arrivo di Facebook chiunque può creare un evento ed invitarti al funerale del personaggio appena morto, o retwittare una foto che spoilera l’intero plot dell’episodio trasmesso la sera prima. Se veramente ci tieni a una serie TV l’unica soluzione è vederla il prima possibile, bloccando gli elementi inaffidabili, senza dare troppo peso alle manie di protagonismo più o meno consapevoli di chi non vede l’ora di spoilerare qualcosa. La verità è che non ti puoi fidare di nessuno. Mai. penny dreadful spoiler

Commenti via Facebook

Enrico Siringo

Sedicente blogger fin dal 2007, se la sua vita fosse una serie TV si intitolerebbe "The Procrastinator". Arrivo sempre tardi con le serie, e sono il classico binge-watcher che per recuperarle aspetta una bella influenza per spararsi dieci ore non stop davanti allo schermo. Keep calm & Drakarys
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: