Le top 10 personalità che vorremmo al Quirinale

Ieri Giorgio Napolitano ha ufficialmente formalizzato le sue dimissioni da Presidente della Repubblica. Insomma, era anche ora. Non che io sia contento che Napolitano lasci il ruolo che ha rivestito in questi ultimi nove anni, però mi sembra anche giusto che questo (ormai non più troppo arzillo che tende spesso a emozionarsi) quasi novantenne si goda la sua pensione. Io me lo immagino da domani mattina che si sveglia alle 6 per essere davanti alle porte del supermercato prima dell’apertura e, una volta fatta la spesa, passeggiare per Roma con le mani dietro la schiena ad osservare i lavori della metropolitana. Finalmente senza nessuno che gli rompe i coglioni.

Ma la Presidenza della Repubblica è un po’ come un qualsiasi mezzo pubblico: appena si libera un posto a sedere, tutti che si fiondano per occuparlo, nemmeno stessero partecipando agli Hunger Games. È quindi già partito il totonomi, anche se a noi devi vari Prodi, Veltroni, Mattarella non ce ne frega una mazza. Le persone che davvero vorremmo vedere al Quirinale sono le seguenti.

10) Marisa Laurito

È tornata recentemente alla ribalta (e si è ribaltata in diretta televisiva) a Ballando con le stelle.

Marisa Laurito gif Ballando con le stelle

Marisa Laurito rappresenta in tutto e per tutto i valori e le caratteristiche del nostro Paese: bravissima cantante (come dimenticare suoi successi quali Il babà è una cosa seria, presentato a Sanremo 1989), ottima cuoca, donna verace e simpatica. Ci piace immaginarla ai meeting con gli altri capi di Stato così elegante:

9) Daria Bignardi

Forse la candidata più seria tra quelli che vi presentiamo oggi (e questo vi fa capire il nostro spessore intellettuale). Daria ha quella giusta spocchia che serve nei contesti politici e istituzionali, ma allo stesso tempo sarebbe in grado di stemperare la tensione con una bella birretta o con un selfie. Immaginatevela ad un incontro con Angela Merkel.

Daria Bignardi Barbara D'Urso

8) Paola Barale

La donna più sottovalutata della televisione italiana potrebbe in questo modo riscattare tutto ciò che non le abbiamo riconosciuto in questi anni. Il suo fascino ci darebbe un grande vantaggio con i Capi di Stato internazionali che rimarrebbero abbagliati dal suo charme. L’unico inconveniente è se dovesse nevicare a Roma.

Paola Barale

7) Alba Parietti

Alba sarebbe la donna perfetta per ricoprire per la prima volta questa carica: da sempre autoironica, da sempre protagonista di tutti i salotti (televisivi e non) in cui si parla di politica e con uno stacco di coscia che ci invidierebbero in tutto il mondo. Ovviamente ci piace immaginarla nello studio presidenziale con una sedia dell’Ottocento improvvisare la coreografia di Etienne.

6) Maria De Filippi

Ormai non c’è nulla in Italia che si muova senza l’assenso di Maria La Sanguinaria. Sarebbe quindi un’ottima manovratrice nelle stanze del potere. Roba che in nemmeno due mesi sarebbe capace di ribaltare la Costituzione come se fosse il pongoregolamento di un’edizione qualsiasi di Amici. Inevitabile pensare al suo discorso di fine anno agli Italiani con la tipica espressività monocorde che usa nelle televendite.

Maria De Filippi gif Inno d'Italia

5) Carlo Conti

Carlo Conti, zitto zitto, sta facendo di tutto per potersi guadagnare la poltrona del Quirinale. Sappiamo tutti che al Colle si sale per meriti televisivi e nel CV di Carletto troviamo programmi capolavoro come Tale e quale show e I migliori anni. Se a questi ci aggiungiamo il Sanremo pazzesco che ci apprestiamo a guardare dal 10 al 14 febbraio, Conti diventa un candidato naturale alla successione di Napolitano. Anche perché in caso di terremoti politici e scosse istituzionali sicuramente saprebbe come gestire al meglio la situazione:

4) Simona Ventura

La Queen della tv italiana è senza dubbio pronta per il salto di qualità. Dopo aver militato in tutti i canali possibili e immaginabili, anche quelli albanesi, le manca solo la diretta a reti unificate. Mi sembra quindi un’ottima e più che sufficiente motivazione per eleggerla Presidente della Repubblica. Ci piace immaginare Simona che riceve i Capi di Stato degli altri Paesi allo stesso modo con cui ha accolto in Italia Lady Gaga: “UELCOM TU MAI SCIÒ TO BARACK OBAMA. IL RE DELLA POLITICA MONDIALE. HA IL TRANSLEITER?”.

3) Giancarlo Magalli

Magalli ha avuto un grande ritorno di popolarità negli ultimi mesi, principalmente grazie alla Rete. E sappiamo benissimo come sono le dinamiche in questi casi: ciò che piace alla Rete non piace al resto del mondo e viceversa. Ma noi non disperiamo e ci crediamo. Anche perché in quella veste Magalli sarebbe proprio perfetto:

E ovviamente è già nata la pagina Facebook a supporto della sua candidatura.

2) Mara Venier

La zia d’Italia Mara Venier non ha bisogno di presentazioni. Data la sua esperienza, il suo carisma e il suo fascino, non avrebbe problemi ad interfacciarsi con nessun leader politico. E poi siamo sicuri che per il messaggio di fine anno ci sarà da divertirsi, soprattutto se al Quirinale ci saranno a portata di mano alcune bottiglie di Prosecco.

Mara Venier Gif Capodanno

1) Raffaella Carrà

Mi dispiace per tutti gli altri candidati, ma la favorita per la corsa al Quirinale rimane lei: la Raffaella Nazionale. Credibile sul piano internazionale (soprattutto con i Paesi latino-americani), ha la giusta esperienza (benché sappiamo tutti che la Raffa è e sarà eterna, ricordiamoci che ha già 71 anni) e soprattutto ha un caschetto biondo che si intonerebbe da dio coi drappi del Quirinale. Anche in questo caso la rete si è già attivata (e non è la prima volta) con più pagine dedicate alla scalata al Colle della nostra eroina. Ora manca solo l’ufficializzazione.

Raffaella Carrà al Quirinale

 

E voi chi vorreste al Quirinale?

Le Top Logo

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: