Le top 5 interviste più assurde

Il bello di quando si realizza un’intervista è che non si può mai sapere a priori come andrà a finire. Ovviamente ci si prepara elaborando una struttura e un elenco di domande, ma tutto dipende da come l’interlocutore reagisce, da come quest’ultimo risponde e in che direzione indirizza la “chiacchierata”.

In questi giorni avete letto le prime interviste di A tu per tu con la redazione che dimostrano proprio questo: pur partendo dalle stesse identiche domande, ciascuna riflette l’impronta della persona che risponde.

Oggi, proseguendo su questa scia, abbiamo deciso di occuparci di una serie di interviste che sono entrate nella storia e che possiamo affermare con certezza che non sono andate esattamente come l’intervistatore aveva programmato. Ecco quindi le top interviste più assurde. Da un’idea di Giogiup, il nostro Stefano Accorsi.

Elisabetta Canalis che smascella

Elisabetta Canalis viene intervistata pochi giorni dopo il suo matrimonio ad un evento mondano. Non so quali fossero le condizioni atmosferiche quel giorno, ma pare ci siano state abbondanti nevicate nella zona. Elisabetta infatti non è lucidissima, saranno stati gli sbalzi di temperatura, e risponde in modo euforico e confuso alle domande dell’intervistatore.

Momento iconic: “Non sapete che al ricevimento c’era un bellissimo angolo con la confettata… cheee non sapevo nemmeno io ci fosse, però CIUERAAA, io non l’ho visto, però era spettacolare!”

Nina Moric vs Paola Perego


Lite Nina Moric Vs Paola Perego (Domenica In… di marcovnp

Nina Moric viene invitata da Paola Perego a Domenica In… per replicare ad alcune affermazioni fatte dalla suocera riguardo al rapporto con suo figlio. Avere sia Nina Moric che Paola Perego nello stesso studio è un po’ come avere due galli nel pollaio, quindi le conseguenze sono esplosive. Lo scambio di battute tra le due sprigiona più tensione della crisi missilistica di Cuba. Il tutto culmina nel momento in cui la Perego invita la Moric a stare molto calma.

Momento iconic: “Nina se tu continui con questo tono però io devo farti uscire dallo studio. Perché questa è una chiacchierata civile (…). Se tu arrivi con le braccia conserte, a battere il piedino e a puntarmi il dito, non mi sta bene, te lo devo dire”.

Paola Perego e Giulio Andreotti

Tutte le volte che mi trovo a citare Giulio Andreotti devo controllare su Google se sia ancora vivo o se sia effettivamente morto. La notizia è che, a quanto pare, è effettivamente morto nel 2013 (anche se secondo me è in Sudamerica insieme a Elvis, Hitler e Michael Jackson). Qualche anno prima in molti avevano temuto che Andreotti stesse per tirare le cuoia in diretta televisiva: lo studio era quello di Buona Domenica e l’intervistatrice Paola Perego. Il silenzio del Presidente alla domanda sul futuro dei nostri figli è entrato nella storia.

Momento iconic: “Presidente, quale futuro si augura per i nostri bambini? … … … … Presidente? Presidente?”

Madonna vs Alvin

Ogni volta che riguardo questa intervista mi viene male al cuore. Il povero Alvin, visibilmente emozionato perché si trova davanti a un’icona della musica come Madonna, inizia subito col piede sbagliato balbettando una serie di parole a caso. Madonna, che evidentemente era in una di quelle giornate in cui riesce ad essere più stronza dello standard (che è già piuttosto elevato), non fa nulla per metterlo a suo agio. Anzi. Approfitta di ogni sua incertezza per infierire sul suo cadavere e, già che c’è, anche per profanarlo.

Momento iconic: Alvin che alla fine le porge una penna per autografare la copertina dell’album e lei che gli dice che fa schifo. E se ne fa dare un’altra.

Anna Oxa vs Silvia Toffanin

Intervista di Tensioni tra Silvia Toffanin ed Anna Oxa (Verissimo – 2.5.2015) from VeryNormalTRASH on Vimeo.

Gestire Anna Oxa in questi ultimi anni non deve essere facile. A lei (e alla sua musica) abbiamo già dedicato vari post, ma non potevamo tralasciare oggi la sua recente performance a Verissimo, intervistata da Silvia Toffanin. Anna interrompe più volte l’intervista ponendo dei quesiti filosofici, sul senso dell’essere e dell’evolvere. Fino a che non porta la povera Toffanin ad ammettere che “non ci sta capendo più niente“. Silvia, una di noi.

Momento iconic: “Io non ci sto capendo più niente, scusa, scusate chiamate qualcun altro a fare questa intervista perché io non sono in grado”.

Ci siamo dimenticati qualche altra intervista iconica?

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: