Lo strano percorso

Riaprire il blog in questi giorni non è stata una brillante idea. Praticamente trascorro le mie giornate in università (venerdì scorso alle 8 di sera ero ancora lì, e ho detto tutto), tanto che ho già avviato le pratiche per il trasferimento del domicilio.

Uno studente poi, in mezzo a lezioni, libri e lavori di gruppo deve anche attivarsi per trovare uno stage, altrimenti questi non ti fanno laureare. Così, settimana scorsa sono stato ad un colloquio che, se tutto va bene, mi consentirà di fare questi tre/sei mesi di lavoro aggratis.

C’è solo una cosa che ai colloqui mi mette in difficoltà, cioè quando mi chiedono che cosa voglio fare nella vita, qual è il mio progetto, qual è il mio obiettivo. E io posso anche prepararmi una risposta, ma non so essere comunque convincente. Ora, non so voi, ma ancora le idee chiare su cosa voglio fare nella vita non le ho. Ci sono talmente tante cose che mi piacciono che faccio fatica ad escluderle, soprattutto perché fino a oggi non ho ancora avuto l’opportunità di lavorare (nel campo per il quale studio). Le idee chiare forse ce le avevo quando ero piccolo e volevo fare il dentista (perché vedevo che i miei ci lasciavano giù tanti di quei soldi…), ma da quando ho iniziato le superiori e l’università è stato un continuo cambiamento.

Per rendere tutto molto più concreto, molti sanno che tra i miei sogni c’è quello di diventare responsabile dei casting per Abercrombie & Fitch, oppure per le serie tv americane. Ma non disdegnerei nemmeno un posto come selezionatore di musica, sempre per i telefilm ammeregani, ma se mi chiamassero per scrivere le sceneggiature non rifiuterei di certo. Insomma, vedete quante cose interessanti ci sono?

Non riesco a capire se, alla veneranda età di 23 anni, sia normale o meno non vedere ancora limpido davanti a me il percorso che voglio fare. Oppure se è lecito pensare che nella vita di una persona c’è la possibilità che il percorso, l’obiettivo di vita possa anche determinarsi nel corso del tempo. Non perché si subiscono gli eventi, ma proprio perché li si segue e, a priori, questi eventi non li possiamo nemmeno immaginare.

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: